Via Campanella.Domani 1 giugno 2020 nuova udienza Tribunale Torre Annunziata.WWF costituito parte civile

Via Campanella.Domani 1 giugno 2020 nuova udienza Tribunale Torre Annunziata.WWF costituito parte civile.
“Quanti “disabili” … che finalmente transitano sulla via Campanella… grazie ai lavori finanziati dalla Comunità Europea per l’abbattimento delle barriere architettoniche!!!!”, con questa ironica constatazione inizia il commento su Facebook di Claudio d’Esposito,  Presidente  del WWF Terre del Tirreno.
Domani 1 giugno 2020 ci sarà una nuova udienza al tribunale di Torre Annunziata che vede il WWF costituito parte civile nel processo iniziato il 28 gennaio 2019!
“L’intervento edilizio realizzato a Punta Campanella-scrive d’Esposito-  è stato oggetto di ben due esposti del WWF, di un’interrogazione parlamentare del Movimento 5 Stelle a firma di Luigi Gallo e di un appello a firma di 6 associazioni (WWF, ItaliaNostra, Lipu, Legambiente, Salviamo il Paesaggio, Centro Studi e Ricerche F.M. Crawford).
Dei lavori di stravolgimento del sito di Punta Campanella ne ha parlato il web e la stampa con decine di articoli, oltre che il TG3 e il TG5 nella puntata dell’Indignato Speciale del 6 giugno 2019 dal titolo: “Punta Campanella: un paradiso terrestre rovinato da una stradina”.
Dopo lunghe indagini dei carabinieri, con l’intervento di iniziativa del (ex) Corpo Forestale dello Stato, che ha acceso i riflettori sulla gestione dei “rifiuti” derivanti dalle opere realizzate, si è giunti al rinvio a giudizio della ditta esecutrice e del direttore di cantiere, con un sequestro cautelativo di euro 90.000 sul conto degli interessati, per il reato di smaltimento illecito di rifiuti e truffa aggravata ai danni dello stato, trattandosi di opera finanziata con soldi pubblici.
A Punta Campanella sono stati realizzati lavori di restauro di manufatti e abbattimento di barriere architettoniche con progetto approvato con D.G.C. n°1 del 14.01.2014 e finanziato con Fondi FERS Europei. In realtà questo intervento si è configurato come un’opera invasiva, con l’ampiamento e cementificazione della sede stradale al posto della preesistente mulattiera sterrata e l’edificazione di muretti in cemento e parapetti, interventi edilizi di certo non assentibili dalla legislazione vigente e dai diversi vincoli posti sull’area.
Al fine di realizzare i lavori, sono stati eseguiti interventi di sbancamento roccia, distruzione dei preesistenti muri a secco, taglio alberi e vegetazione, con danneggiamento anche di specie rare di flora e fauna protetta (gabbiano corso, orchidee, rettili, ecc.) e realizzati passi carrabili e varchi di accesso a proprietà private. Tutto questo in una zona nella quale vige un ordinanza di divieto di transito per i veicoli a motore, giustificato dal pericolo di frane.
L’intero territorio del Comune di Massa Lubrense ai sensi della legge 1497/39 è stato dichiarato di notevole interesse paesaggistico con D.M. del 22 dic. 1965 e ricade nell’ambito di efficacia del P.U.T. per l’Area Sorrentino-Amalfitana statuito con la L.R. n. 35/87 ai sensi dell’art. 1 bis e quinquies della L. 431/1985;
– il promontorio di Punta Campanella riveste un’enorme importanza naturalistica, paesaggistica ed archeologica ed è sottoposto a diversi vincoli (per es., la superfice del Demanio Comunale occupata dai ruderi della cd. villa romana (particelle 103 e 264 del Foglio 17) è stata vincolata come zona archeologica dalla competente Soprintendenza di Napoli/Caserta con atto prot. 18999 del 17 nov. 1981 ai sensi della Legge n. 1089 del 1° giugno 1939);
– l’area oggetto dei lavori è inserita in un Sito di Interesse Comunitario (IT8030024) e Zona di Protezione Speciale;
– nel Piano di Stralcio dell’Autorità di Bacino Campania Centrale l’area è classificata ad alto Rischio Frana;
– tra le essenze rare presenti nel sito, tutelate dalla Legge Reg. n. 40/1994, rientrano a pieno titolo le Orchidee spontanee primaverili (Orchidaceae), alcune delle quali sono state eliminate durante i lavori di demolizione delle preesistenti murature a secco;
– il sito rientra nell’Area Marina Protetta Punta Campanella”.
Claudio d’Esposito WWF Terre del Tirreno.
Il commento del Geom Antonino De Angelis, ex Consigliere comunale e Italia Nostra:”Qualunque sia l’esito dei giudizi penali, di questo sconcio irreversibile sono responsabili le istituzioni a tutti i livelli, a partire dalle amministrazioni comunali che l’hanno ideato, alla commissione edilizia che l’ha approvato; dalla Regione Campania che l’ha approvato e finanziato alle Soprintendenze che hanno chiuso gli occhi, agli Ispettori ministeriali che l’hanno avallato e al Ministro che l’ha giustificato in parlamento, Un progetto indecente che grava sulla coscienza dello Stato nel suo insieme e dei rappresentanti della comunità locale in particolare”.
Tagged under

Apologies, but no related posts were found.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

Cittadina guarita e Piano ritorna città Covid-free

Il sindaco Vincenzo Iaccarino è lieto di dare questa notizia positiva   Piano di Sorrento – La cittadina che circa dodici giorni…

01 Lug 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Le spiagge libere di Meta solo ai residenti

Il sindaco Giuseppe Tito ha emanato l’ordinanza dopo l’incontro che c’è stato il 2 luglio con le forze politiche che…

04 Lug 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Vico Equense, arenile riservato a disabili ed anziani

Un tratto della spiaggia delle “postali” a Marina di Vico, con servizi gratuiti   Vico Equense - Un tratto di arenile riservato…

04 Lug 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Incidente in barca a Capri per Simona Izzo: “Sto bene…

A raccontarlo è stata lei stessa in tv a “C’è tempo per…”, su Rai 1, la nuova trasmissione condotta da…

30 Giu 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Giornata in mare a Capri diventa incubo: affonda barca con…

I naufraghi salvati, uno di loro ha rischiato di annegare: portato in ospedale (Fonte caprinews.it) Momenti di paura nel pomeriggio di oggi…

28 Giu 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Costa d'Amalfi, si tuffa dalla scogliera e si frattura la…

24enne in Neurochirurgia (Fonte il vescovado.it) Paura questo pomeriggio a Furore per le sorti di un giovane che tuffandosi dalla scogliera è…

05 Lug 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Costa d'Amalfi, stop alle targhe alterne: intesa dei Sindaci

I Comandi di Polizia Locale dei comuni costieri sono stati informati delle nuove disposizioni: da domani si transiterà regolarmente   (Fonte il…

19 Giu 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook