Stazione chiusa, peripezie dei pendolari

A causa della malattia dell’addetto a Piano di Sorrento è un’alba da fare i salti mortali

 

 Piano di Sorrento – I pendolari che devono recarsi a Napoli per motivi di lavoro, trovano i cancelli chiusi della stazione, devono fare delle peripezie per prendere il treno delle ore 6:08.

Un brutto inizio di giornata per chi si alza all’alba, passano i minuti e nessuno si reca ad aprire in cancelli sia d’ingresso che quello del sottopassaggio che porta sul binario opposto all’edificio, il treno sta per arrivare e qui inizia il ‘walzer’ per entrare ed arrivare a prendere il treno.

La denuncia arriva dal diario di Facebook di Luigi Iaccarino, ex sindaco della cittadina costiera.

Arriva nel piazzale della stazione alle ore 5:50 e con lui ci sono altri due pendolari, ai loro occhi si presenta una situazione inverosimile, i cancelli sono ancora chiusi, si aspetta ancora ma nulla, arrivano altri pendolari ed il nervosismo incomincia a fare capolino. Ormai sono le 6:06 ed il convoglio sta per arrivare in stazione, e qui i poveri ‘cristi’ non possono fare altro che scavalcare la recinzione che protegge la struttura. Passano sessanta secondi e il treno arriva sul binario 2, altro ostacolo da superare, la chiusura del sottopassaggio, qui non resta che fare un’altra, ma stavolta pericolosa, peripezia: passare sui binari ed arrivare sul lato opposto della struttura. Sono le 6.08 il treno arriva e nonostante che la stazione è ancora chiusa, il capotreno vede i pendolari e li fa salire. Finalmente dopo le ‘peripezie’ passate tirano un sospiro di sollievo perché riescono a prendere il convoglio che li porta verso la città partenopea.

Così commenta alla fine lo stesso ex sindaco di Piano. “Questa è la nostra storia di pendolari, questo è la triste cronistoria di una movimentata alba del 2019 grazie alla CIRCUMVESUVIANA.
Non occorrono COMMENTI, mi chiedevo solo se a dover prendere il treno ci fossero stati una persona anziana, una mamma con bambino, un diversamente abile…
Ma che fa, ho letto da qualche parte che la CIRCUMVESUVIANA è un MIRACOLO…affidiamoci a questi ultimi”.

Mancava solo questo che l’addetto alla stazione ha una malattia improvvisa e non si reca sul posto di lavoro, ormai non si ci meraviglia più di nulla sulla ex Circumvesuviana.

Dall’Eav ribattono che “causa l’improvvisa malattia dell’agente di turno, la stazione è stata aperta con venti minuti di ritardo, cioè alle ore 6:15, grazie alla collaborazione di un altro addetto che, pur essendo fuori servizio, si è prontamente prodigato”.

L’accaduto è stato segnalato sia alla stessa Eav che ai carabinieri di Piano di Sorrento.

Il sindaco Vincenzo Iaccarino commenta così: “E c’e chi scopre solo oggi il problema circumvesuviana!
Io da quando sono sindaco me ne sto occupando per quanto di competenza come priorità!
Decoro sicurezza e servizi!
Oggi paghiamo il menefreghismo del passato anni di assenza della politica a tutti i livelli..ed ora siamo arrivati alla frutta!
Stamani segnalato disservizio ai Carabinieri com Valerio Scappaticci ed al presidente Eav Umberto de Gregorio”.

GiSpa

 

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

Premio Letizia Isaia: tra i premiati la giornalista Nancy De…

La cerimonia di premiazione si terrà lunedì 28 ottobre a Montecitorio Si terrà lunedì 28 ottobre a Roma, ore 16.30 presso…

12 Ott 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Covata di tartarughine scoperta a Meta

Fonte Positano news Covata di tartarughine scoperta a Meta. Ci sarebbero non poche incognite legate al ritrovamento delle tartarughine a Meta. Stando…

17 Set 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Redazione

Vico Equense

Vico Equense, festeggiati i 100 anni di Elena Cioffi

Il sindaco Buonocore a nome del Comune ha portato una targa a nome di tutta la comunità …

14 Ott 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Capri, Federalberghi: «Candidiamo faraglioni a patrimonio Unesco»

A lanciare la proposta è il presidente Sergio Gargiulo Candidare i Faraglioni di Capri all'iscrizione nella lista del patrimonio mondiale dell'Unesco​.…

14 Ott 2019 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

L'Oro di Capri, è tempo di raccolta delle olive

Ad Anacapri, lungo la zona costiera tra il Faro e la Grotta Azzurra, è iniziata da pochi giorni   di Mariano Della…

07 Ott 2019 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Giardini del Fuenti: al via la prima vendemmia di Fiano

La prima raccolta ha preso il via in questo scorcio di inizio d'autunno assolato Prima vendemmia ai Giardini del Fuenti. I terrazzamenti…

12 Ott 2019 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Genuinità, gusto e territorialità: ecco ”Sapori d’Autunno” per i ragazzi…

Nel menù, tante sane delizie per il palato, squisitezze tipiche, cucinate in maniera casalinga, accompagnate da generoso vino Nel menù, tante…

11 Ott 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook