Sorrento, mare bocciato ancora: è scontro sindaco-Arpac

 Riportiamo un articolo di Fabrizio Geremicca che sul “Corriere del mezzogiorno” ha scritto della querelle che vede contrapposti il Sindaco di Sorrento e l’Arpac , l’agenzia regionale preposta ai controlli sulla balneabilità. Ci chiediamo se contano davvero più gli interessi delle aziende turistiche o la salute dei cittadini.

Sorrento, mare bocciato ancora:
è scontro sindaco-Arpac

Per l’Agenzia restano off-limits un tratto di Marina grande e Marina piccola
Cuomo: «Via quei divieti, per me è pulito»

di Fabrizio Geremicca

NAPOLI – È scontro tra l’Arpac e il Comune di Sorrento sull’esito dei prelievi di acqua marina effettuati tre giorni fa nei punti dove, dal 12 agosto in poi, i tecnici avevano rilevato vari sforamenti delle concentrazioni di escherichia coli ed enterococchi intestinali, indice di contaminazione del mare con acqua di origine fecale.

Marina grande – lato est – per l’Arpac resta non balneabile, nonostante le ultime analisi non evidenzino ulteriori superamenti nella concentrazione di batteri. «Il punto – spiega l’Arpac – è che quel tratto è classificato come scarso, sulla base della serie storica delle analisi degli ultimi anni, che ha evidenziato numerosi sforamenti. Affinché Marina grande lato est torni balneabile, occorre una dichiarazione dell’amministrazione relativa al superamento delle cause dell’inquinamento e, soprattutto, è indispensabile una serie di sedici prelievi favorevoli». Il sindaco Cuomo è di tutt’altro avviso: «Marina grande è a posto ed i turisti potranno tornare a nuotare nelle acque di quel borgo». Si appresta, dunque, a revocare l’ordinanza di divieto balneazione. Sempre a Sorrento, le analisi del 25 hanno rivelato ancora problemi per Marina piccola: uno dei campioni prelevati il 25 agosto ha evidenziato il persistere di concentrazioni di escherichia coli ed enterococchi intestinali in valori incompatibili con la balneabilità. Per gli enterococchi, in particolare, che non dovrebbero superare le 200 unità in 100 millilitri d’acqua, l’Arpac ha rilevato 271 unità. Più consistente lo sforamento relativo agli escherichia coli: 831 unità su 100 millilitri, a fronte di una concentrazione massima che, per legge, non dovrebbe superare le 500 unità su 100 millilitri. Il prelievo «incriminato» è stato effettuato in prossimità dello sbocco del troppo pieno. Permane, dunque, il divieto di balneazione ma, nonostante ciò, il sindaco esprime soddisfazione: «A Marina piccola resta interdetto solo un tratto di 50 metri, coincidente con la foce del rivolo situato a ridosso del pontile degli aliscafi».

Semaforo verde dall’Arpac per Meta e Massalubrense, le altre due località dove era ancora nei prelievi del 19 si erano registrati campioni di acqua inquinata. I valori sono finalmente rientrati nella norma per quanto concerne la spiaggia del Purgatorio e Marina di Puolo. I sindaci potranno dunque revocare le ordinanze di divieto di balneazione.

Col duello su Marina grande tra il Comune di Sorrento e l’Arpac si avvia all’epilogo l’agosto nero della costiera, caratterizzato da molteplici divieti di balneazione. Cattiva manutenzione della rete fognaria gestita da Gori, sversamenti abusivi a mare e nei rivi le cause di un fenomeno che è anche la cartina di tornasole del progressivo deterioramento della qualità ambientale in quella zona. Abusivismo edilizio, consumo di suolo agricolo per realizzare box interrati, pessima gestione del ciclo delle acque sono emergenze denunciate da anni dal Wwf e dai Vas. La speranza è che il disastro d’immagine sensibilizzi finalmente anche i sindaci, almeno quelli che non sono direttamente coinvolti negli interessi del cemento.

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

Piano, riqualificazione dell'area collinare

Nuovi spazi pubblici per il benessere Nell'ambito di una consolidata unione di intenti tra il Comune di Piano di Sorrento e…

19 Set 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Dipendenti comunali sul piede di guerra

Le Organizzazioni sindacali Cgil Cisl e Uil del Pubblico Impiego di Napoli hanno incontrato in assemblea i dipendenti del Comune…

26 Set 2020 Meta Redazione

Vico Equense

Il Premio “Capo d’Orlando” andrà al Nobel May Britt Moser

La XXII edizione del prestigioso riconoscimento scientifico sarà dedicata alle donne e sarà attribuito il prossimo 9 ottobre     …

24 Set 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Elezioni: l’affluenza alle 19. Capri: 26,13% referendum, 20,83% regionali. Anacapri:…

Continuano le operazioni di voto per il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari e per l’elezione del nuovo presidente di…

20 Set 2020 Campania Capri Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Il professor Ascierto in visita al Comune di Anacapri

L’incontro con una rappresentanza dell’Amministrazione (Fonte caprinews.it) Il professor Paolo Ascierto, oncologo dell’Istituto dei tumori “Fondazione Pascale” di Napoli, “padre” del cosiddetto…

04 Set 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Referendum costituzionale, in Costiera Amalfitana il "Sì" al 75,83% [TUTTI…

L'affluenza definitiva al voto è stata del 53,84% alla chiusura dei seggi. I dati si evincono dal sito del Viminale   (Fonte il vescovado.it) Il…

21 Set 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Elezioni, alle 19,00 affluenza maggiore ad Amalfi (42%). A Praiano…

Il dato di riferimento è quello relativo al referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari   (Fonte il vescovado.it) Col 42,58% sono Amalfi è il centro…

20 Set 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook