Scuole costiera sorrentina, chiuse fino dopo le feste

Vari sindaci hanno emanato delle ordinanze che prorogano la chiusura fino a dopo le feste

Costiera sorrentina – Vari sindaci hanno emanato delle ordinanze nelle quali confermano che le scuole resteranno chiuse fino a dopo le feste ed a gennaio.

A Sorrento è stata prorogata, fino al 21 dicembre prossimo, la sospensione delle attività didattiche in presenza di tutte le scuole di ogni ordine e grado, ad eccezione delle scuole dell’infanzia e delle prime classi della scuola primaria, che riapriranno le aule a partire dal 9 dicembre.

È quanto prevede l’ordinanza firmata oggi dal sindaco di Sorrento, Massimo Coppola che specifica che saranno consentite, in ogni caso, le attività in presenza destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e con disabilità.

“Il riavvio delle scuole dell’infanzia e delle prime classi della scuola primaria avverrà in via temporanea e sperimentale – scrive il primo cittadino nel provvedimento – E, comunque, con ogni riserva connessa agli esiti dell’osservazione dell’evoluzione del fenomeno emergenziale, attraverso il quotidiano monitoraggio dei dati”.

Nella confinante Sant’Agnello anche il sindaco Piergiorgio Sagristani, sempre sulla questione se o no riprendere la didattica in presenza, spiega: “Sulla questione scuole abbiamo incontrato al Comune – insieme al vice sindaco Giuseppe Gargiulo, all’assessore Attilio Massa ed al presidente del consiglio comunale Gennaro Rocco – la dirigente scolastica, dottoressa Maria Pagano, ed in rappresentanza dei genitori Giuseppe Coppola, presidente del consiglio d’istituto.

Insieme abbiamo convenuto di posticipare a dopo le feste la riapertura delle scuole, considerato che anticipare il rientro in classe in prossimità delle feste avrebbe significato, in concreto, fare lezione in presenza per una sola settimana. Da qui la decisione di prorogare l’ordinanza di chiusura. Pertanto il rientro in aula è da prevedere dopo le feste”.

Sulla stessa linea dei suoi pari grado, anche Giuseppe Tito di Meta, ha deciso che le scuole resteranno chiuse fino al 2021 e nel dispositivo si legge: “Ai fini del contenimento della diffusione del virus Covid-19 si ordina la sospensione dell’attività didattica in presenza delle scuole dell’Infanzia, primaria e secondaria di primo grado presenti sul territorio e dei servizi educativi (0-3 anni), fino al 22 dicembre 2020, consentendo le attività in presenza destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e/o con disabilità, fatta salva la revoca della presente nel caso di rientro delle situazioni di urgenza”.

Infine Lorenzo Balduccelli, sindaco di Massa Lubrense che emette anche lui un’ordinanza sulla sospensione la didattica in presenza: “Ho appena firmato un’ordinanza che sospende la didattica in presenza per tutte le scuole del territorio comunale fino al 22 dicembre”.

Non è stata una decisione facile ma “molto sofferta ma per prenderla sono partito da alcuni dati di fatto:
1) la situazione epidemiologica non è proprio delle più tranquille. Da settembre ad oggi, infatti, 32 minori sono risultati positivi al COVID – 19, su 190 contagi complessivi, così divisi per fasce di età
– fino a 6 anni = 5 ragazzi
– da 6 a 10 anni = 4 ragazzi
– da 10 a 13 anni = 5 ragazzi
– da 13 a 18 anni = 18 ragazzi
2) nello stesso periodo sei docenti e tre componenti del personale ATA delle nostre scuole sono risultati positivi;
3) allo screening proposto dalla Regione Campania per i ragazzi della scuola dell’infanzia e della prima classe della primaria e dei relativi genitori hanno partecipato in pochi, segno, credo, della scarsa propensione dei genitori a rimandare subito a scuola i propri figli;
4) secondo disposizioni dell’ufficio scolastico regionale la ripresa della didattica in presenza avrebbe interrotto la didattica a distanza. Quindi, in caso di una scarsa presenza a scuola quanti sarebbero rimasti a casa non avrebbero potuto usufruire neanche della DAD.

Davanti a questa situazione e dopo aver sentito il dottor Antonino Belfiore, in qualità di responsabile della funzione Sanità del Centro Operativo Comunale della Protezione Civile comunale, e le dirigenti scolastiche, in piena coscienza ho ritenuto non fosse ancora opportuna la riapertura in presenza di tutte le scuole di ogni ordine e grado del nostro territorio. Spero vogliate comprendere il peso ed il travaglio di questa decisione”.

GiSpa

 

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

Covid, il diario dell'odissea del napoletano Califano

É stato pubblicato poche ore fa il testo “Faccia a Faccia col Covid, Quasi un diario della mia esperienza all’Hospital…

23 Gen 2021 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Meta: “Il campanile troppo alto”

L’anno 1588 portò un grave motivo di collera e di disappunto alla nobiltà ed ai notabili di Sorrento, i quali…

25 Gen 2021 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

È stato organizzato il “1° Monte Faito outdoor fest"

Si terrà nel mese di giugno sulla montagna più alta della Penisola Sorrentina diventerà, per tre giorni, il luogo di…

25 Gen 2021 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Capri, lavori abusivi sopra la Grotta Azzurra

I carabinieri di Anacapri hanno posto sotto sequestro un area che sovrasta la grotta ed hanno denunciato tre persone …

25 Gen 2021 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

La tempesta perfetta, tutta l’isola di Capri investita dalla violenza…

La Grotta Azzurra e il Faro di Punta Carena si presentavano come nelle immagini 24 Gennaio 2021 (Fonte caprinews.it) La violenza del…

24 Gen 2021 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Vento forte, a Tramonti crolla un ponteggio. Danneggiate auto a…

Era collocato intorno a un fabbricato in ristrutturazione nella frazione di Gete Scritto da (redazione) (Fonte il vescovado.it) Paura questo pomeriggio a…

24 Gen 2021 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Covid Costa d'Amalfi, impennata dei contagi a Ravello. Il bollettino…

Pubblichiamo il bollettino serale, aggiornato alle 22.00, relativo ai dati dell'emergenza Covid in Costiera Amalfitana Scritto da (redazione), lunedì 11 gennaio 2021 (Fonte il…

12 Gen 2021 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano