Punta Campanella, identificata prima volta ibridazione tra Pinna nobilis e Pinna rudis

Gli ibridi potrebbero essere resistenti al parassita che sta sterminando le nacchere di mare nel Mediterraneo

Potrebbe essere un'immagine raffigurante cibo
·

Redazione – Identificata per la prima volta l’ibridazione tra Pinna nobilis e Pinna rudis, gli ibridi potrebbero essere resistenti al parassita che sta sterminando le nacchere di mare nel Mediterraneo.

I ricercatori del Centro oceanografico delle Baleari dell’Istituto spagnolo di oceanografia (IEO) e del Centro di Ricerche delle isole e dell’ Osservatorio per l’ambiente (CRIOBE) hanno rilevato l’ibridazione tra la Pinna nobilis, una specie in pericolo critico, e la Pinna rudis, appartenente allo stesso genere e che si è dimostrata resistente al patogeno che sta uccidendo le popolazioni di Nobilis nel Mediterraneo dall’autunno 2016.

La Pinna nobilis, meglio conosciuta come Nacchera di mare, ha subito un grave evento di mortalità nel Mar Mediterraneo a causa di microbatteri e parassiti, tra cui l’Haplosporiudium pinnae. Di conseguenza, sono in corso diversi studi per proteggerlo, come il monitoraggio degli individui sopravvissuti effettuato dai ricercatori IEO nel Parco Nazionale Marittimo Terrestre di Cabrera.

L’analisi morfologica e genetica di questi individui ha permesso di identificare per la prima volta l’ibridazione tra P. nobilis e P. rudis. Questo potrebbe aiutare a comprendere l’immunità di alcuni individui all’agente patogeno, poiché la Pinna rudis è resistente al parassita e potrebbero esserlo anche gli ibridi.

“Tutti gli esemplari sopravvissuti che fino ad ora credevamo fossero Pinna nobilis dovranno superare un test di identità genetica, perché è possibile che alcuni di loro siano esemplari ibridi”, ha spiegato Maite Vázquez-Luis, autrice dell’articolo e ricercatrice IEO. I risultati, pubblicati sulla rivista Molecular Biology Reports, mostrano che tre degli individui studiati avevano caratteristiche morfologiche miste del guscio e del mantello, esibendo caratteristiche di entrambe le specie.

Non si sa ancora ancora se questi ibridi siano fertili o meno. Ulteriori studi potranno determinare se gli individui sopravvissuti trovati, sia in Spagna che in altri paesi, siano veramente Pinna nobilis o esemplari ibridi.

Un monitoraggio effettuato dallo staff dell’Area marina protetta di Punta Campanella qualche mese fa, aveva riscontrato la morte di tutte le nacchere di mare individuate, circa 70. Il 100% di mortalità, mentre un precedente monitoraggio ne aveva individuate diverse ancora vive.

La specie, dopo l’altissima mortalità registrata in questi anni, è stata inserita nella Lista Rossa dell’IUCN come in pericolo critico di estinzione.

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

Piano, al via la ristrutturazione dell’Istituto nautico per 900mila euro

È stato sottoscritto questa mattina, infatti, nella sede di piazza Matteotti a Napoli, il contratto con cui la Città Metropolitana…

21 Apr 2021 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Eav, capolinea bus spostato alla marina di Meta

Da “Meta Spiaggia” a Stella Maris, per “Interventi di manutenzione versanti e pareti rocciose” Eav informa gli utenti del servizio automobilistico…

12 Apr 2021 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Vico Equense, il Covid-19 miete un’altra vittima

La triste notizia la diffonde il sindaco Andrea Buonocore dalla sua pagina di Facebook nella tarda serata del 19 aprile …

20 Apr 2021 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Più di 750mila visualizzazioni ha raggiunto il video “Con calma”…

Importante traguardo (oltre 750mila visualizzazioni) ha raggiunto il video “Con calma”, la video Parodia di Luca Sepe della celebre canzone…

13 Apr 2021 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Turismo, manifestazione nelle principali località turistiche della Campania

Il 10 aprile nelle piazze principali località turistiche Sorrento, Capri, Amalfi ed Ischia, ci sarà una mobilitazione il cui slogan…

06 Apr 2021 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Amalfi, riapertura della SS 163 sabato 24 aprile

È stata annunciata per il prossimo fine settimana e manca solo il nuovo tappeto di asfalto e l'arteria tornerà percorribile…

21 Apr 2021 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vietri sul Mare, associazione strutture extra-alberghiere guarda a nuova stagione…

Capace di coinvolgere i titolari di 24 strutture della cittadina porta della Costa d'Amalfi, l'organizzazione mira a favorire la cultura…

13 Apr 2021 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano