Pasticcio Ospina, buon Napoli condannato

Il portiere si intestardisce in un dribbling su Immobile al limite dell’area e gli regala il pallone della vittoria

Foto tratta da tuttonapoli.net

Redazione – Ospina commette un pasticcio intestardendosi in un dribbling su Immobile al limite dell’area e gli regala il pallone della vittoria, e condanna un buon Napoli.

Mister Gattuso nella conferenza stampa mette i puntini sugli i sul fatto del pasticcio del portiere spagnolo: “….poi c’è stato un errore e la responsabilità dell’errore è mia perché sono io che chiedo al portiere di uscire sempre dal basso e rischiare, ci alleniamo così e ci sta che il portiere possa sbagliare”.

Certo che nel gioco moderno, da quando furono cambiate le regole del “football”, l’estremo difensore conta molto, anche per far risalire la squadra, però bisogna avere una certa attenzione quando si vuol dribblare qualcuno come Immobile, o un altro avversario di buona qualità.  Ospina è stato ostinato ed ha fatto pagare un caro prezzo ad un Napoli che ha sofferto nella prima parte ma poi nella seconda ha preso in mano le redini del gioco e la Lazio anche lei ha dovuto soffrire. Sei i biancocelesti creano qualche vero grattacapo con Immobile e Milinkovic-Savic, la difesa azzurra li ferma bene, i partenopei sono più propositivi e rispondono nella ripresa colpendo il palo con Zielinski.

Un Napoli che deve giocare palla a terra come chiede il mister ma per oltrepassare il centrocampo a 5 dei laziali deve agire facendo girare la sfera, trovata la strada giusta la difesa locale si salva a denti stretti, ma Immobile e Milinkovic nel finale di primo tempo sono insidiosi.

La ripresa vede i partenopei vibranti, fanno loro la gara ed il palo di Zielinski ne è la dimostrazione, i biancocelesti di Inzaghi balbettano e poi trovano la complicità vincente di Ospina.

Qualcosa in quell’attimo è andato in tilt al portiere spagnolo, in un momento favorevole per i partenopei, che con Demme e Lobotka potranno avere, come si spera, una svolta per ritornare alla vittoria. Già da martedì in coppa contro il Perugia al San Paolo, in un momento in cui si deve trovare un certo equilibrio, si deve anche pensare a tante situazioni concatenate che devono combaciare. Ma già qualche passo in avanti si è visto.

La cronaca della gara e l’intervista a mister Gattuso sono tratte da tuttonapoli.net

9.53 – FINISCE QUI! Dopo una buona prestazione, soprattutto nel secondo tempo, il Napoli cade all’Olimpico! Pasticcio di Ospina costato caro agli azzurri con Immobile che firma l’1-0 e regala alla Lazio i tre punti.

90’+3′ – Assedio finale del Napoli. Cross per Llorente, che impatta di testa ma fa sbattere la palla addosso a Lulic.

90’+2′ – Sostituzione per il Napoli: fuori Insigne, dentro Lozano.

90’+1′ – INSIGNE AL VOLO! Grandissima conclusione volante del numero 24 su un pallone rinviato male di testa da Milinkovic-Savic: sul suo destro è reattivo Ospina a dire di no.

90‘ – L’arbitro ha concesso tre minuti di recupero.

89‘ – Cambio per la Lazio: fuori Luis Alberto, dentro Jony.

88‘ – Sostituzione per il Napoli: fuori Callejon, dentro Elmas.

87‘ – IMMOBILE! Lazzari parte palla al piede, poi va in verticale da Immobile. Solita conclusione di quest’ultimo, ma Ospina smanaccia via.

86‘ – MILIK! Ripartenza del Napoli guidata dall’attaccante polacco, che fa tutto da solo, calcia da fuori e trova la risposta di Strakosha, che mette in angolo.

85‘ – Lancio lungo per Immobile. Mario Rui lo sgambetta e si becca il giallo.

84‘ – Sostituzione per il Napoli: fuori Allan, dentro Llorente.

82′ – GOL DELLA LAZIO! IMMOBILE! Ospina si intestardisce in un dribbling su Immobile al limite dell’area e gli regala il pallone. A porta vuota calcia l’attaccante della Lazio, Di Lorenzo arriva a salvare sulla linea ma tocca male il pallone e la sfera termina comunque in rete!

81‘ – Sostituzione per il Napoli: fuori Leiva, dentro Berisha.

80‘ – Mario Rui ci prova col mancino dalla lunga distanza: tiro sbilenco.

78‘ – Ritmi leggermente più bassi. Il Napoli comunque sta facendo meglio della Lazio.

76‘ – INSIGNE! Lampo del capitano del Napoli: buona giocata e destro a incrociare, ma Strakosha risponde presente.

75‘ – Manca un quarto d’ora e c’è stato un solo cambio. Inzaghi ne ha ancora a disposizione due, Gattuso addirittura tutti e tre.

74‘ – Mario Rui riceve sulla sinistra, mette dentro il cross che viene messo via dalla difesa avversaria.

73‘ – Lazzari scappa sulla corsia a tutta velocità, poi non trova compagni liberi. Il suo suggerimento viene deviato in corner.

71‘ – Il Napoli sta facendo la partita in questo secondo tempo. La Lazio invece prova a puntare sulle ripartenze.

69‘ – Sugli sviluppi del calcio d’angolo Ospina fa suo il pallone in uscita.

68‘ – Ripartenza veloce della Lazio. Palla per Luis Alberto, che calcia addosso a Hysaj: sarà corner.

67‘ – ZIELINSKI! PALO DEL NAPOLI! Imbucata tra le linee per il polacco, che si ritaglia lo spazio per calciare: tiro a giro che sbatte sul legno!

66‘ – Luis Alberto si sgancia sulla destra, prova il cross verso Milinkovic Savic ma il suggerimento è troppo lungo.

64‘ – Sostituzione per la Lazio: fuori Caicedo, dentro Cataldi.

63‘ – Fabian scambia con Callejon, porta palla e serve Allan. Il cross del brasiliano è di facile lettura.

62‘ –  Insigne va via sulla sinistra, poi appoggia a Fabian, che non calcia e cerca ancora il suo capitano con un passaggio però impreciso.

60‘ – Cross al centro di Lulic per Caicedo, che salta ma sfiora soltanto la sfera: palla sul fondo.

59‘ – Lazzari va via a Mario Rui sulla destra, poi Allan arriva in scivolata e commette fallo.

57‘ – Callejon prova a combinare con Zielinski al limite dell’area, ma quest’ultimo sbaglia il tocco di ritorno e la palla si spegne sul fondo.

56‘ – In questa ripresa il Napoli è un po’ più arrembante, ma regna ancora grande equilibrio.

55‘ – Immobile avanza palla al piede sulla corsia sinistra. Manolas gli appoggia il braccio sulla spalla, l’attaccante perde l’equilibrio e Orsato fischia il fallo.

54‘ – Dopo il corner la sfera arriva fuori area a Immobile, ma il suo tentativo è fuori dallo specchio.

53‘ – Pallone in area per Luis Alberto, che calcia di prima intenzione. La difesa del Napoli devia in angolo.

52‘ – Il Napoli è lesto a fiondarsi sulla seconda palla. Callejon riceve sulla destra e va al cross. Milik calcia al volo, colpendo però malissimo.

51‘ – Tentativo di Fabian dalla lunga distanza: la palla sfila sul fondo.

50‘ – Hysaj si incunea nell’area di rigore avversaria, poi calcia col mancino, ma sbatte sul muro biancoceleste.

49‘ – Luis Alberto va in progressione, poi col tacco lascia ad Immobile. Fabian lo atterra con una spallata regolare e recupera il pallone.

47‘ – Nessun cambio all’intervallo: in campo gli stessi ventidue del primo tempo.

46‘ – COMINCIA IL SECONDO TEMPO!

18.48 – FINISCE IL PRIMO TEMPO! Tanta sofferenza per il Napoli di Gattuso in questi primi 45′ minuti, è 0-0 all’intervallo contro la Lazio.

45’+2′ – Parte il traversone dalla bandierina, libera tutto Manolas di testa.

45’+1‘ – La Lazio conquista calcio d’angolo, salgono le torri.

45‘ – L’arbitro ha concesso due minuti di recupero.

44‘ – Luis Alberto tiene palla fuori area, alza la testa e calcia! Blocca Ospina!

43‘ – IMMOBILE! Lazio ancora pericolosa. Mario Rui sbaglia un rinvio e serve di fatto Immobile. Quest’ultimo schiaccia la conclusione e a due passi dalla linea è Di Lorenzo a salvare il Napoli.

42‘ – MILINKOVIC! Conclusione potente e precisa da fuori, Ospina si distende e blocca in due tempi.

41‘ – Lulic spintona Callejon e viene ammonito.

40‘ – Il Napoli adesso è un po’ troppo schiacciato nella propria metà campo. Sta crescendo la Lazio.

38‘ – Contatto plateale tra Manolas e Immobile: fallo e giallo per il centrale del Napoli.

37‘ – Apertura per Immobile, che riceve sulla sinistra ma sbaglia la giocata successiva. L’azione sfuma.

35‘ – Partita davvero complicata per Fabiàn, tanti errori e spagnolo che non riesce a trovare la quadratura in mezzo al campo.

33‘ – ALLAN! Azione insistita del brasiliano che non trova alternative se non il tiro dal limite! Fuori di poco!

32‘ – Parte il traversone dalla bandierina, ci arriva Milinkovic-Savic che incorna! Fuori!

31‘ – La Lazio conquista calcio d’angolo, salgono le torri.

29‘ – Insigne cerca Callejon in verticale, lo spagnolo scatta ma il passaggio è troppo lungo. Rimessa dal fondo per la Lazio.

29‘ – Il Napoli non sfrutta il corner ma resta in proiezione offensiva.

28‘ – INSIGNE! A sorpresa calcia direttamente in porta verso il palo lontano, Strakosha si allunga e ci arriva!

27‘ – Insigne punta Lazzari e lo salta in velocità, trattenuto proprio dall’ex SPAL che si becca il primo giallo della partita.

26‘ – Errore di Fabiàn che perde palla nell’area azzurra, se la cava la difesa che riesce a chiudere su Caicedo.

25‘ – Lulic prova il cross da fuori, palla che sorvola l’area ma termina direttamente sul fondo.

24‘ – Lancio profondo per Milik, che però perde il duello fisico con Acerbi. Possesso Lazio.

23‘ – Squadre molto corte in campo e così entrambe fanno fatica a trovare spazi. Partita ancora bloccata.

21‘ – Intervento duro di Acerbi su Hysaj, punizione in proiezione offensiva per il Napoli.

19‘ – Altra uscita provvidenziale di Ospina: con i pugni libera l’area, ma il possesso è ancora della Lazio.

18‘ – Ospina non è ancora al meglio dopo il colpo subito prima da Milinkovic-Savic. Si alza Karnezis, il terzo portiere del Napoli, dalla panchina per il riscaldamento. Per ora comunque il colombiano resta in campo.

17‘ – Palla in verticale perfetta per Immobile. Bravissimo Manolas a passargli davanti e coprire con la posizione l’uscita di Ospina.

16‘ – Lucas Leiva prova a far correre Lazzari sulla fascia destra, ma i due non s’intendono e l’azione sfuma.

15‘ – Fabian apre a sinistra per Zielinski. Cross del polacco deviato, la Lazio si salva.

13‘ – Da fuori parte il cross verso Milinkovic in area, esce Ospina che si scontra con l’avversario. Punizione Napoli.

12‘ – Gran palla di Caicedo per Immobile in area, ci prova l’attaccante biancoceleste che trova la chiusura di Mario Rui.

11‘ – Azione veloce del Napoli con Allan che guida la manovra, arriva al limite e calcia! Fuori!

10‘ – Dalla bandierina palla fuori su Zielinski che crossa sul secondo palo, Strakosha blocca in due tempi.

9‘ – Mario Rui dalla bandierina scodella dentro, Leiva anticipa tutti e spedisce ancora in corner.

8‘ – Hysaj si libera sulla destra, la mette in area per Milik che stoppa e prova a calciare ma viene chiuso da tre avversari. La palla finisce in calcio d’angolo.

7‘ – Milinkovic lascia partire il cross dalla sinistra, palla verso Caicedo ma libera la difesa del Napoli.

6‘ – Lungo giropalla del Napoli, alla ricerca di spazi. Gli azzurri non riescono però a prendere metri.

4‘ – Lancio per Caicedo, chiuso bene da Mario Rui. Zielinski sbaglia l’uscita e regala un nuovo possesso alla Lazio.

3‘ – Apertura per Callejon, che controlla e premia la sovrapposizione di Hysaj, sbagliando però la misura del passaggio.

1′ – COMINCIA LA PARTITA!

17.50 – Mega-coreografia per i 120 anni della Lazio mentre le squadre sono pronte all’ingresso in campo

LE FORMAZIONI UFFICIALI:

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Caicedo, Immobile.  A disposizione: Proto, Guerrieri, Bastos, Patric, Silva, Jony, Cataldi, Berisha, André Anderson, Adekanye. All. Inzaghi

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Mario Rui; Allan, Fabian, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne.  A disposizione: Karnezis, Luperto, Tonelli, Elmas, Gaetano, Lozano, Llorente. All. Gattuso

Gattuso in conferenza: “Errore Ospina colpa mia, importante giocare dal basso. Strada è giusta, ma dura perdere così. Squadra non era più abituata a pensare…”

Di Antonio Gaito

Gattuso in conferenza: "Errore Ospina colpa mia, importante giocare dal basso. Strada è giusta, ma dura perdere così. Squadra non era più abituata a pensare..."

Foto tratta da tuttonapoli.net

20.33 – Inizia la conferenza stampa

Come mai i cambi così tardi? “Perché vedo che la squadra sta bene, tiene bene il campo e non cambio. La squadra fa le cose che chiedo, non è obbligatorio fare il cambio”.

Miglior gara della sua gestione? “Primi 45′ di possesso sterile, gli abbiamo fatto il solletico, potevamo fare meglio. Nella ripresa abbiamo lavorato bene sulle catene esterne, sviluppavamo meglio il gioco, poi c’è stato un errore e la responsabilità dell’errore è mia perché sono io che chiedo al portiere di uscire sempre dal basso e rischiare, ci alleniamo così e ci sta che il portiere possa sbagliare. Il portiere è fondamentale nel farti uscire dalla pressione della Lazio, Ospina oggi l’ha fatto 7-8 volte con le imbucate”.

Uscire sconfitti ma da padroni del campo, è una mazzata psicologica? “Abbiamo bisogno maledettamente di una serie di risultati, la squadra è viva, in 16 allenamenti abbiamo sviluppato questo gioco, di solito ne servono 45. Siamo sulla strada giusta, ma vallo a raccontare ai giocatori, io ho fatto il calciatore… la bravura mia e dello staffo è non far mollare di una virgola e dare continuità. Oggi è difficile dopo prestazioni così con Inter e Lazio fare 0 punti, ma dobbiamo crederci fortemente”.

Il Napoli s’è fatto il sesto gol da solo. Nel primo tempo squadra troppo bassa? “C’era poco spazio, non si può avere agonismo perché corri massimo 10 metri senza spazi, non ci venivano a prendere ma ci aspettavano e dovevamo essere più bravi a muoverci, non solo a cercare la profondità. In questo momento non siamo una squadra pensante, per tanti anni il Napoli è stato pensante. Gli errori arrivano anche perché pensi tante cose, ad accorciare, a lavorare sulle catene, i giocatori venivano da un calcio diverso. Due anni fa si pensava, si saliva, si stava nei 25 metri, ora dobbisamo tornare a pensare”.

Quanto vale la Coppa Italia? “E’ fondamentale vincere le partite, dobbiamo iniziare a vincere”.

Sugli obiettivi di classifica. “Io sono il primo responsabile quando i risultati non arrivano, non mi sto tirando fuori. Non riusciamo a vincere ma non possiamo pensare alla classifica, alla Champions, all’Europa League, ora dobbiamo pensare a migliorare, allenarla giorno dopo giorno per vedere miglioramenti. Nessuno pensava che non ci fossero problemi, se non c’erano io non starei qui. Abbiamo toccato il fondo, a tratti da 3 settimane si sono visti miglioramenti”.

Occasioni create e non concretizzate, problemi al tiro o servono più uomini in attacco? “Eh, bella domanda… ora abbiamo bisogno di equilibrio, anche sull’1-0 ci siamo messi a due a centrocampo per avere una punta in più ed abbiamo preso delle imbucate. Quando siamo equilibrati riusciamo a soffrire, poi ci sta portare qualche uomo in più in attacco ma per ora la coperta è corta, per fare male di più ci fanno più male”.

Errori individuali, la squadra non annusa i pericoli? “La squadra ora è pensante, chiedo tanto ai miei giocatori, pensando a tante cose puoi sbagliare, non siamo bravi abbastanza a gestire tutte le informazioni ma dobbiamo continuare”.

Demme già pronto per giocare? “Credo di sì, ha fatto la pausa per lo stop della Bundesliga, fisicamente sta bene e credo che sia lui che chi arriverà dopo (Lobotka, ndr) ci darà una mano, anche in allenamento perché due elementi ci alzano il livello”.

cosa dirà alla squadra dopo un ko con una prova così? “Niente, cosa vuoi dire, fai vedere cosa hanno fatto bene e i pochi errori, poi devi vincere perché le chiacchiere se le porta via il vento ed a noi servono fatti concreti”.

Sembra che il Napoli si stia ricostruendo da zero, era importante fare un ritiro estivo per lei? “Non è un’impressione, ma un dato di fatto. Ora sarebbe facile per me dirlo, lo penso davvero, quando lavoro dall’inizio… so cosa voglio, con chi lavora con me, è molto più facile quando fai 30-40 giorni in ritiro. Non serve solo per correre, ma anche per far capire le metodologie, il calcio che vuoi giocare. Vedendo la qualità della squadra sarebbe stato molto più facile”.

Lazio più matura? “Sì, oggi si può permettere due attaccanti e Milinkovic e Luis Alberto da mezzali, è cambiata poco e quindi ti crea problemi con 5-6 uomini in area”.

20.50 – Termina la conferenza stampa.

 

GiSpa

 

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

1 milione di euro quale profitto illecito di una maxi…

Nella mattinata odierna, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, all’esito di complesse indagini coordinate dalla Procura della…

22 Gen 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Redazione

Meta

Sanremo, Anastasio e Tosca i migliori

Nel ritiro presanremese degli “ascolti”, si compilano le pagelle   Foto tratta da music.fanpage.it Redazione - Nel ritiro presanremese…

18 Gen 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Verso il distretto agroalimentare di qualità delle due costiere

Il Comune di Vico Equense, con delibera di Giunta, ha aderito al comitato promotore   Foto tratta da…

22 Gen 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Capri, positivo incontro per l’Area marina protetta

Primo passo per la sua istituzione La riunione per l’istituzione dell’Area marina protetta dell’Isola di Capri indetta dalla Direzione generale per…

21 Gen 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Matrimonio a Capri con rito religioso negato dal Vescovo a…

Legati profondamente all’isola: il caso finisce all’attenzione di papa Francesco Forse non tutti sanno che un cattolico straniero non può sposarsi…

14 Gen 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Perforazione allo stomaco per un 82enne, risolutivo l'intervento all'ospedale della…

Aveva forti dolori all'addome Quei forti dolori all'addome erano la conseguenza di una improvvisa perforazione allo stomaco. È quanto scoperto dai…

16 Gen 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

SS 163 Amalfitana, da lunedì aperta interamente

Dopo il sopralluogo effettuato anche in presenza del Capo della Protezione civile nazionale Angelo Borrelli Redazione – La SS 163 Amalfitana…

10 Gen 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook