NAPOLI – Emergenza sanitaria e welfare in

NAPOLI – Emergenza sanitaria e welfare in
Campania, l’allarme del sindacato

Il segretario Ciccone denuncia:
Campania ultima in Europa per spesa sanitaria e assistenza agli anziani

«Le risorse che lo Stato e le Regioni mettono a disposizione
nei loro bilanci per la sostenibilità della spesa per il welfare non sono solo insufficienti
a garantire livelli adeguati di prestazioni, ma sono anche utilizzate in maniera
disomogenea, se non addirittura sprecate o sottoutilizzate». È quanto afferma in un suo recente rapporto
Biagio Ciccone, segretario generale della UIL pensionati della Campania,
sottolineando come questa cattiva gestione delle risorse riguardi in
particolare le regioni del Sud e in primis la Campania.

Affermazioni ampiamente
supportate dai dati di molteplici recenti studi e ricerche in
materia, secondo i quali il livello di efficacia della spesa sanitaria da parte
delle regioni non solo è molto disomogeneo, ma addirittura in alcuni casi non
produce affatto servizi per i propri cittadini: si va da regioni assolutamente
virtuose, come l’Emilia Romagna che, per garantire i Livelli Essenziali
di Assistenza, riesce a spendere il 92,2% delle risorse regionali a ciò destinate,
a regioni come la Calabria e la Sardegna dove questo dato scende al di sotto
del 60%. Ultima in classifica la Campania, con solo il 53,9%
delle risorse disponibili effettivamente spese per garantire ai propri
cittadini i LEA. Anche per quanto concerne la spesa sanitaria pro capite la
nostra regione è maglia nera con 1.723 euro per ogni cittadino a fronte della
media italiana di 1.866 euro, che a sua volta è la più bassa d’Europa.

«Tutto ciò – commenta il segretario Ciccone
– costringe i cittadini campani a pagare “di tasca propria” quelle cure
sanitare che dovrebbero essere garantite di diritto dal sistema
sanitario nazionale e da quello regionale. A subire maggiormente le conseguenze
di questa gestione sono le fasce più deboli della popolazione, tra cui i
pensionati, schiacciati peraltro da una delle fiscalità più alte d’Europa.
Senza interventi perequativi, che mirino a fornire sostegni strutturali ai
redditi delle fasce più deboli della popolazione, ai pensionati, ai poveri, la
forbice tra chi può permettersi di curarsi e di farsi assistere negli anni più
difficili della propria vita è destinata ad allargarsi, fino alla creazione di cittadini
di serie A e cittadini di serie B».

Lo scenario, infatti, è altrettanto allarmante
se si analizzano i dati della spesa sociale destinata dai comuni ai
cittadini, in particolare per quanto concerne la spesa per l’assistenza
domiciliare agli anziani: emergono importanti squilibri a sfavore delle
regioni del Sud, dove la spesa annua è di 48 euro pro capite contro i 78 euro del
Centro, i 91 euro del Nord-ovest e i 159 euro del Nord-est.

«Nel nuovo anno da poco iniziato – ha concluso Ciccone – sarà
più che mai necessario mettere a sistema le risorse di cui i territori dispongono,
creare reti strutturate di intervento con le realtà private del territorio che
operano nel terzo settore, puntare sul valore dell’associazionismo che mette a
disposizione risorse umane, tempo, passione, partecipazione, competenze,
conoscenze e strumenti per sostenere ed affiancare quel lavoro in favore dei
più bisognosi che lo Stato e gli enti locali fanno fatica a portare avanti».

Per informazioni e contatti

Ufficio Stampa UILP
Campania

Dott. Michele Giustiniano

329.2490110

Piazzale Immacolatella
Nuova, 5

80133 Napoli

Tagged under

Apologies, but no related posts were found.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

1 milione di euro quale profitto illecito di una maxi…

Nella mattinata odierna, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, all’esito di complesse indagini coordinate dalla Procura della…

22 Gen 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Redazione

Meta

Sanremo, Anastasio e Tosca i migliori

Nel ritiro presanremese degli “ascolti”, si compilano le pagelle   Foto tratta da music.fanpage.it Redazione - Nel ritiro presanremese…

18 Gen 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Verso il distretto agroalimentare di qualità delle due costiere

Il Comune di Vico Equense, con delibera di Giunta, ha aderito al comitato promotore   Foto tratta da…

22 Gen 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Capri, positivo incontro per l’Area marina protetta

Primo passo per la sua istituzione La riunione per l’istituzione dell’Area marina protetta dell’Isola di Capri indetta dalla Direzione generale per…

21 Gen 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Matrimonio a Capri con rito religioso negato dal Vescovo a…

Legati profondamente all’isola: il caso finisce all’attenzione di papa Francesco Forse non tutti sanno che un cattolico straniero non può sposarsi…

14 Gen 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Perforazione allo stomaco per un 82enne, risolutivo l'intervento all'ospedale della…

Aveva forti dolori all'addome Quei forti dolori all'addome erano la conseguenza di una improvvisa perforazione allo stomaco. È quanto scoperto dai…

16 Gen 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

SS 163 Amalfitana, da lunedì aperta interamente

Dopo il sopralluogo effettuato anche in presenza del Capo della Protezione civile nazionale Angelo Borrelli Redazione – La SS 163 Amalfitana…

10 Gen 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook