Monte Faito, sequestrata zona alberi tagliati

I carabinieri forestali hanno eseguito la confisca del versante dove queste piante sono state abbattute

L'immagine può contenere: albero, spazio all'aperto e natura

Foto tratta dal diario di Facebook di Tristano Francesco Dello Joio Ravallese

 Vico Equense – I carabinieri forestali hanno sequestrata la zona del versante del monte Faito dove questi alberi sono stati tagliati.

I militari forestali dell’Arma coordinati dal comandante Raffaele Starace, nonostante che imperversava la neve, il freddo ed il vento forte sono intervenuti per mettere off limits la zona dove nei giorni passati sono stati ‘decapitati’ degli arbusti secolari: 4 pini, 1 abete e 20 ontani napoletano.

Tutto è avvenuto venerdì scorso, lungo i margini della via principale che porta in vetta, prima del bivio verso la funivia, quando i taglialegna hanno lavorato senza che nessuno li disturbasse, così hanno eseguito il taglio cominciando dalla chioma, per poi scendere più giù. Dopodiché il legno è stato caricato su dei camion ed è stato trasportato a valle.

Ora è stata aperta un’inchiesta e sono in corso gli accertamenti in merito alle responsabilità dell’accaduto, a seguito del sopralluogo effettuato dall’Ente parco regionale dei Monti Lattari insieme alla comunità montana, il Comune di Vico Equense ed i carabinieri forestali.

Un disastro ambientale annunciato sui social network, con tanto di foto, esposti delle associazioni ambientaliste e commenti indignati.

A mettere carne a cuocere sono stati gli ambientalisti che sui loro social ne hanno denunciato la ‘strage di fine d’anno’, come si evince da quello di Facebook del Wwf Terre del Tirreno, che inoltre “denuncia con forza l’ennesimo scempio compiuto nel cuore di un Parco Naturale, ancor più grave se, come sembrerebbe, dovesse risultare legittimato e/o autorizzato da chicchessia.
Resta il sommo dispiacere di aver perso tanti alberi grossi ed importanti… senza che nessuno abbia denunciato in tempo reale le motoseghe in azione… a dimostrazione della scarsa sensibilità e del clima di omertà che esiste su quella “montagna che non c’è”!!!”

Si sta cercando di fare il bene di una montagna che in passato ha visto essere denigrata dagli incendi che hanno messo k.o. molte piante secolari, ed ora si cerca di rilanciarla come è stato fatto nella scorsa estate, dove c’è stato un boom di turisti, anche grazie all’apertura della funivia.

 

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

La Campania a New York con l’Italian export forum

Il 27 gennaio incontrerà il mercato americano grazie all’ Italian export forum (Ief) ideato da Lorenzo Zurino Il 27 gennaio, la…

26 Gen 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Lettera aperta dell'avv. Francesco Saverio Esposito sull'ultimo episodio di scempio…

Lettera aperta dell'avv. Francesco Saverio Esposito sull'ultimo episodio di scempio arboreo. Decisamente la penisola sorrentina non é un paese per…

26 Gen 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Redazione

Vico Equense

Vico Equense festeggia i Santi Ciro e Giovanni

Il 31 gennaio ricorre la festa patronale della cittadina costiera    Vico Equense - La festa patronale in onore dei Santi Ciro…

27 Gen 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Turismo: Capri protagonista con Federalberghi al Fitur di Madrid

Per la stagione 2020 si annunciano grandi eventi: il via con le sfilate Chanel. In crescita il settore wedding Capri ancora…

23 Gen 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Capri, positivo incontro per l’Area marina protetta

Primo passo per la sua istituzione La riunione per l’istituzione dell’Area marina protetta dell’Isola di Capri indetta dalla Direzione generale per…

21 Gen 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Nicola Marra, la tragica ricostruzione del padre (Video)

Antonio Marra nella trasmissione “Vieni da me” ha raccontato quei tragici momenti, dalla partenza da Napoli al suo ritrovamento   Redazione –…

27 Gen 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Ordigno bellico trovato nel porto di Salerno fatto brillare a…

La bomba di fabbricazione americana conteneva circa 30 chili di esplosivo   È stato fatto brillare stamani, nelle acque a largo di Capo…

26 Gen 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook