Make up per un sorriso, con Renè Bonante la bellezza della solidarietà

Renè Bonante, napoletano, è attualmente il maestro riconosciuto dei truccatori-visagisti in Italia, l’emblema dell’arte del make-up e della espressione, attraverso il trucco, di eleganza e gioia di vivere, non a caso il suo motto è “non sopporterei mai di vivere in bianco e nero”. Noto anche come il “mago del camouflage”, in oltre quarant’anni di carriera ha truccato star del cinema, teatro e televisione di caratura nazionale e internazionale, ha inventato il “lifting temporaneo”, tecnica esclusiva di ringiovanimento attraverso un maquillage mirato e personalizzato, ha sempre anticipato le tendenze trucco di successo, lanciando mode e stili. Il suo segreto, lo spiega lui stesso: “Sono sempre stato un complice della donna, concependo il mio lavoro di visagista quale un interprete dell’anima della persona, come se il trucco dovesse tirare fuori l’immagine del cuore”. La sua tecnica, dunque, innovativa in questo campo, mira a interpretare gli stati d’animo delle pazienti attraverso il trucco: si crea un feeling tra operatore e cliente che va al di là dell’applicazione del prodotto cosmetico, una perfetta alchimia che consente un’interazione intima e autentica.

La storia di Renè, vero nome Enrico, sembra un film. Ultimo di sei figli, vivendo con la madre e due sorelle, è cresciuto respirando un’atmosfera piena di femminilità e culto della bellezza. Racconta Renè: “Posso dire che mia madre mi ha insegnato tutto: si è sempre curata, non l’ho mai vista sciatta e senza un velo di crema sul viso. Inoltre, osservavo le mie sorelle alle prese con i pennelli e il trucco, le guardavo e mi rendevo conto che qualcosa non andava, c’era qualcosa di imperfetto nell’uso dei colori. La mia sensibilità artistica si affinava”. Un incontro determinante fu quello con un’amica di famiglia, grande amante della bellezza, Annamaria Mazzei Pecoraro, la prima ad avere un istituto di bellezza a Napoli. Il suo primo lavoro fu in una cabina estetica di un parrucchiere, dove entrò come apprendista, ma, affascinato dal mondo dell’estetica, iniziò a specializzarsi come truccatore, e poi si è perfezionato sul visagismo. Ha conseguito il diploma presso la Regione Campania, si è perfezionato in Italia e all’estero, ha collaborato con varie aziende cosmetiche come consulente di bellezza (la prima azienda fu Beauty Trainer, la cui testimonial era Gina Lollobrigida e il truccatore ufficiale Gill Cagnè), ha girato tutta l’Europa con la famosa cosmetologa viennese Elfi Rauch, ha truccato le più belle spose e artiste, emergendo in breve per il suo talento visionario e la passione estrema per il suo lavoro, che lo hanno portato a essere sempre più richiesto in ambiti accademici, emittenti televisive locali e nazionali (Rai e Mediaset), contesti teatrali e cinematografici, Sanremo, diventando punto di riferimento imprescindibile per i più grandi divi dello spettacolo nazionale. Contemporaneamente, ha iniziato a collaborare come giornalista con alcuni quotidiani quali “Il Mattino”, “Il Tempo”, “Il Roma” e altri con articoli e rubriche dedicati alla bellezza e al trucco; ha pubblicato uno dei libri di settore più letti: “Il trucco c’è. Metamorfosi di un Volto”, manuale obbligatorio per chi voglia addentrarsi nell’affascinante mondo della cosmesi; ha varato programmi di successo in radio (Radio Marte con Fabio Brescia, RAI radio 2 con Luana Giannini); ha fondato il progetto “Camerino Trucco”, un laboratorio che tiene da 25 anni, attualmente in Via Domenico Morelli 49, per dare lezioni individuali di trucco alle donne che lo desiderano; infine è approdato in televisione, dove ha portato, su Italia Mia, il programma “Incontriamoci al Fast & Beauty”, per la regia di Douglas Cacciatore, che va in onda con immutato successo da ben 18 anni, in diretta tutti i mercoledì in seconda serata sulla Rete televisiva Italiamia/ Canale 274 del digitale terrestre (con replica la domenica pomeriggio su Sky 868), e in diretta social su Facebook. Un programma che deve la sua longevità in primis alla capacità di rinnovarsi e interessare il pubblico a 360 gradi, divertendolo ma anche informandolo, proponendo in trasmissione non solo intrattenimento e bellezza, ma anche approfondimento tecnico/scientifico e aggiornamento sull’attualità. Inoltre, Renè ha lanciato il primo talent show della televisione dedicato ai look-makers, con la gara tra make-up artists, premiati in base al televoto e alla giuria tecnica. Al suo fianco nella conduzione, Antonio Mocciola, giornalista-scrittore, autore e intellettuale di spicco della cultura partenopea.

Arrivato all’apice della sua straordinaria carriera, Renè ha sentito forte il bisogno ad un certo punto di mettere la sua arte al servizio del sociale. E’ nata così nel 2012 la sua collaborazione con l’Istituto Nazionale Tumori- IRCCS Fondazione G. Pascale, che lo ha portato ad allestire all’interno dell’ospedale un camerino di “trucco e parrucco”, dove organizza incontri per dispensare consigli alle donne ammalate di cancro su come fronteggiare gli effetti della terapia oncologica, che come è noto possono avere un impatto devastante sull’immagine e la psicologia delle pazienti. I cambiamenti del proprio corpo, attaccato dalla malattia e sottoposto alle dure terapie per combatterla, possono infatti minare la persona nella sua totalità: fisica, psicologica, spirituale e relazionale, con conseguenze sull’autostima e sull’accettazione di sé. Il suo progetto, “Make-up per un SORRISO”, che si svolge presso il DH dell’U.O.C. di Oncologia dell’A.O.R.N. dei Colli, utilizza ombretti, rossetti e blush come fossero armi terapeutiche, strumenti per ritrovare la propria femminilità, non solo estetica ma soprattutto mentale e morale; per ritagliarsi del tempo, per rilassarsi e riacquistare un rapporto armonico col proprio corpo anche in un momento critico come quello della malattia. Il progetto prevede la partecipazione di piccoli gruppi di donne (circa 6) sottoposte, presso il day-hospital oncologico del Monaldi, a trattamento chemioterapico, che durante il laboratorio nella saletta dedicata vengono “coccolate” da esperte visagiste capitanate da Bonante, per imparare, in un clima amichevole e rassicurante, come prendersi cura e valorizzare il proprio aspetto attraverso un make-up personalizzato, come indossare una parrucca e come pettinarla, come truccarsi le sopracciglia, come curare la pelle danneggiata da radio-e chemio-terapia. “Chi ha affrontato il tumore, deve tornare a guardarsi come un tempo, deve tornare a sorridere, deve sentirsi se stesso, piacente e attraente. L’unione fa la forza e si lotta tutti insieme per vincere e continuare a vivere”, è lo spirito con cui opera Renè Bonante. Il successo del suo progetto è stato tale che “Make-Up per un sorriso!” è diventato anche il titolo di un libro best-seller pubblicato dal visagista e scritto in collaborazione con la dermatologa Nadia Russo e lo psichiatra Francesco De Falco, mentre nel 2014 Renè ha pubblicato il calendario “La bellezza salverà il Mondo” che raffigurava tredici donne colpite da tumore truccate come modelle: è stato dichiarato “miglior calendario del 2014”. Spiega ancora Renè: “Il progetto nasce dalla ferma volontà di aiutare le persone in un momento difficile della loro vita, in cui oltre a combattere contro la malattia e il dolore, devono affrontare il cambiamento anche fisico che la malattia porta con sè. Per questo bisogna dare dignità alla persona, e la speranza di poter ritrovare se stessa anche attraverso la cura del proprio corpo”.

Un progetto così importante richiede impegno e abnegazione, e di questi Renè e la sua equipe ne profondono a volontà, ma anche sostegno economico per acquistare i prodotti necessari all’alta qualità richiesta al laboratorio. Di qui l’invito alla società civile a contribuire alla raccolta dei fondi necessari a Renè per portare avanti la sua meravigliosa missione di solidarietà. Attualmente Renè ha iniziato anche una collaborazione con la BREAST UNIT dell’AORN “San Giuseppe Moscati” di Avellino, un’eccellenza nazionale per l’approccio assistenziale interdisciplinare e multiprofessionale alla diagnosi e cura delle patologie neoplastiche della mammella, dove il dottor Carlo Iannace, supportato dalla rete di volontariato “Amdos Italia Avellino – Associazione Meridionale Donne Operate al Seno”, ha creato un prezioso presidio di salvezza, vita, speranza e cura per le donne.

Proprio per supportare il progetto a favore delle pazienti del polo sanitario del Moscati, il 15 settembre 2019 è stato organizzato un meraviglioso evento di solidarietà dal nome “Make-up per un sorriso” presso il Palazzo dei Principi Caravita della città del baianese Sirignano, l’antica dimora nobiliare riportata agli antichi splendori grazie ai recenti radicali lavori di restauro. A volere fortemente questo evento, il Sindaco di Sirignano, dott. Raffaele Colucci, con la cui amministrazione il Castello è stato completamente restaurato affinchè diventasse fulcro di significative attività culturali del territorio. Il Castello di Sirignano fu fondato in epoca Normanna, e ricostruito, sulle rovine dell’antico maniero, nel 1884 dal Principe Giuseppe Caravita, grazie al quale la sontuosa residenza, arricchita da tre torri quadrangolari stilizzate e merlate, divenne in breve tempo luogo di ritrovo della nobiltà napoletana e di personaggi illustri dell’epoca, tra cui Salvatore di Giacomo ed Enrico Caruso.

La brillante serata, ricca di charme, moda, eleganza, arte, con un pubblico numeroso ed elitario, ha visto la conduzione di Antonio Mocciola, e l’intervento di artisti quali: Valentina Ferrari, cantante, attrice, performer e songwriter; Kore Band, duo vocalist e musicista; Massimiliano Cimino, attore, cabarettista, imitatore; Salvatore Pettirossi, autore della famosa canzone dedicata a Dario Scherillo, suo cugino, e a tutte le vittime innocenti di camorra, “Dario c’è e anche gli altri”; Raffaella De Simone, cantante e interprete. Inoltre, la serata ha visto la partecipazione straordinaria di Francesca Marini, attrice e cantante, e Francesco Malapena, tenore, interpreti eccelsi della tradizione musicale partenopea. Direzione artistica e regia televisiva sono stati come di consueto di Douglas Cacciatore.

L’evento è stato anche l’occasione per premiare eccellenze della Penisola sorrentina che si sono distinte nel campo della scienza, della bellezza e della solidarietà.

Tra queste, presente in prima fila, la dottoressa Isabella Cacace, specialista in Fisioterapia e Medicina dello Sport (Federazione Medico Sportiva Italiana) e direttrice del “Centro Medico Specialistico Sorrentino s.r.l.”, presente in Penisola Sorrentina da oltre 50 anni, fondato dal padre, dott. Giovanni Cacace. Il Centro da lei diretto, altamente specializzato nel campo della Fisioterapia, della Riabilitazione e della Medicina dello sport, ubicato in Via del Mare n. 22, è spesso sede di convegni, dibattiti e rubriche di informazione medico scientifica con relatori accreditati e partecipazione dei cittadini, oltre ad ospitare l’Associazione di solidarietà “Cure della Strada”, costituita da Medici che a titolo volontario offrono assistenza sanitaria alla cittadinanza meno abbiente o partecipano alla raccolta fondi per situazioni di povertà ed emarginazione sociale.

Altra illustre premiata, la dottoressa Ida Carla Canale, erede di una gloriosa dinastia di farmacisti da ben 5 generazioni. La loro storia inizia verso la metà del XIX secolo, quando il Dott. Vincenzo Bracco conduceva la sua professione di Chimico Farmacista a Napoli. Egli donò in eredità la sua Farmacia al nipote , Barone Dott. Francesco Mattera, che, una volta diventato Chimico Farmacista, condusse la propria attività in Porta Capuana, alla via Carbonara 84, assieme alla moglie, la Baronessa Tommasina Muto, e ai figli, Vincenzo, Giovanni, Maria e Luisa Mattera. La famiglia e le Farmacie iniziarono a crescere, e così i figli del Barone Francesco, Vincenzo e Giovanni Mattera, e i generi, Giovanni Canale (marito di Maria) e Tommaso Terrusi (marito di Luisa), tutti farmacisti, crearono una delle prime reti di Farmacie in Italia. Il dott. Giovanni Canale, ceduta la Farmacia in Procida, iniziò la sua professione nella Valle di Pompei, dove creò una farmacia rinomata in tutt’Italia, con uno dei reparti cosmetici più forniti della Campania, diretto dalla figlia, la dott.ssa Ida Carla Canale. I due figli della dottoressa Canale, Mario e Giovanni Maria Starace, dirigono con lei la sede di Torre Annunziata e quella di Sorrento, dove hanno rilevato la storica Farmacia Limone sul Corso Italia 35 a Sorrento. La dottoressa Canale e i figli sono impegnati attivamente nel processo di evoluzione del concept delle farmacie che non sono più viste solo come un canale di vendita delle medicine, ma come una sede elettiva per avvicinare la popolazione a tematiche di approfondimento, informazione, consulenza, educazione sulla salute, che le rendono sempre più simili a un “centri servizi”.

Altro premio della serata, al Grand Hotel President, hotel 4 stelle a Sorrento, che si affaccia sulla Penisola Sorrentina e sul Golfo di Napoli offrendo, con le splendide terrazze con vista mare, la piscina, il beauty center, il centro fitness, il raffinato ristorante, i bar, il curatissimo giardino, un’oasi di pura bellezza immersa tra il verde intenso della macchia mediterranea e il blu cobalto del mare.

La solidarietà– commenta, felice, Bonante- può passare per tutto ciò che appartiene all’essere umano, spettacolo, moda, arte, cultura, scienza, medicina, perché è l’essenza dell’umanità stessa”.

Carlo Alfaro

 

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

Piano, Ascom: montepremi "Gratta e Vinci" da 23mila euro

Street band e sbandieratori per il Natale 2019 della confcommercio Eventi domenica 15 e 22 dicembre 2019. Concorso "Gratta e Vinci"…

14 Dic 2019 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

BICENTENARIO DI META: SABATO CONFERENZA E MOSTRA SULLA NASCITA DEL…

BICENTENARIO DI META: SABATO CONFERENZA E MOSTRA SULLA NASCITA DEL COMUNE "UN DESIDERIO DI AUTONOMIA ALIMENTATO DALLO SVILUPPO ECONOMICO" Sabato 14 dicembre…

13 Dic 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Redazione

Vico Equense

Turismo 4.0. La Penisola Sorrentina eletta come meta da sogno…

I risultati dell’indagine di Tourist Satisfaction effettuata nell’ambito del Progetto “Big Data e Tecnologie 4.0”  Vico Equense - Lunedì 16 dicembre…

10 Dic 2019 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Bufera di Santa Lucia a Capri: cade grosso albero

In via Marina Piccola, strada chiusa l maltempo non dà tregua a Capri in questo turbolento weekend di Santa Lucia. Notte…

14 Dic 2019 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Anacapri, passeggiata a Cetrella per un incontro ideale tra Norman…

Domenica 15 dicembre, appuntamento alle 10.00 in piazza Vittoria   Domenica 15 dicembre, appuntamento alle 10.00 in piazza Vittoria ad Anacapri, “Sulle…

10 Dic 2019 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Trionfo Costa d’Amalfi

Nella semifinale di andata di coppa secco tris alla Polisportiva santa Maria Foto di Michele Abbagnara tratta…

12 Dic 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Sport Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vietri sul Mare, presentazione libro "Negritudine della ceramica vietrese. Da…

Si terrà Presso il Centro Culturale C.a.T. mercoledì 4 dicembre alle ore 18,00 Presso il Centro Culturale C.a.T., in Via Ospizio 3 a…

04 Dic 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook