‘L’Inferno di Dante’ al Museo del Sottosuolo di Napoli

 

Sabato sera 3 ottobre e domenica mattina 4

 

Napoli –L’Inferno di Dante’ della Tappeto Volante di Domenico Maria Corrado sarà di scena al Museo del Sottosuolo.

Nel fine settimana, dopo aver incantato oltre 700.000 spettatori nelle edizioni realizzate nelle Grotte di Pertosa e di Castelcivita, ‘L’Inferno di Dante’ continua il suo emozionante viaggio con un nuovo fantastico allestimento, realizzato in esclusiva per e nel Museo del Sottosuolo di Napoli.

Basato sulla Prima Cantica dell’Opera di Dante Alighieri, racconta il viaggio del Sommo Poeta tra i dieci cerchi dell’Inferno alla ricerca dell’Amore. Un susseguirsi di incontri con i personaggi straordinari del regno delle anime dannate in una cornice che non potrete dimenticare.

L’obiettivo è far vivere il luogo che ospita lo spettacolo ed aumentare ancora il coinvolgimento dello spettatore.’L’inferno di Dante’ nel Museo del Sottosuolo si realizza in tre momenti, ognuno dei quali vedrà protagonista una sala differente del Museo, che si sviluppa per circa 3000 mq, 25 metri sotto Piazza Cavour, nel cuore della città, a pochi metri dal Museo Archeologico Nazionale.

Nella prima Sala chiamata ‘Sala Bianca’, dedicata alla prematuramente scomparsa primogenita di Clemente Esposito, padre della speleologia urbana a Napoli e proprietario dei locali in superficie, il pubblico incontra il Sommo Poeta, che in compagnia di Virgilio, che lo libera dalla Lupa, dalla Lonza e dal Leone, inizia il suo viaggio, superando l’ira di Caron Dimonio dagli occhi di bragia, ascolterà la voce suadente ed innamorata di Beatrice nella sua invocazione, affinché l’autore dell’Eneide aiuti il suo ‘amico e non de la ventura’ nella ‘diserta piaggia’ sfiderà le grida di ‘Minosse’ e si emozionerà alle parole di ‘Francesca da Polenta’ che abbracciata al suo ‘Paolo’ invocherà la ‘Caina per chi a vita la spense’. Nella seconda Sala, intitolata a Michele Quaranta, detta ‘delle riggiole’, il pubblico vedrà ed udrà come Cerbero, prima, e Pluto il Dio della ricchezza, poi, tenteranno invano di avversare il cammino del Poeta e della Sua Guida, e nemmeno le Furie, Megera, Aletto e Tesifon, benché invochino la Medusa, potranno bloccare il passaggio alla Città di Dite. Infine Farinata degli Uberti e Cavalcante Cavalcanti usciranno dalle loro ‘archie infuocate’ per conoscere il viandante Fiorentino, mentre l’albero di Pruno che imprigiona Pier delle Vigne, poeta alla corte di Federico II di Svevia ed intimo consigliere dell’imperatore, pregherà il Sommo Poeta che “nel mondo riede, di confortar la memoria mia, che giace ancor del colpo che ’nvidia le diede”.

Nella terza ed ultima sala, dedicata a Lucio Bartoli, detta ‘della guerra’, Dante, Virgilio ed il pubblico incontreranno gli ultimi tre personaggi provenienti da tempi e da epoche precedenti: Ulisse, del celebre “fatti non foste a viver come Bruti ma per seguir virtute e conoscenza” , il Conte Ugolino che piange la sua disperazione e Lucifero, il Male Assoluto, rappresentato in un modo da far riflettere chi lo incontra.

E quindi “uscimmo a riveder le stelle”.

 

Personaggi e Interpreti (In ordine di apparizione)

Monica Caruso, Mario Guadagno, Anna Edipio, Emilio Caruso, Claudia Errico, Giancarlo Grosso, Diletta Acanfora, Vincenzo Veneruso, Federica Cannavo, Salvatore Mazza , Ciro Zangaro, Enzo Varone , Monica Caruso, Anna Edipio, Federica Cannavo, Claudia Errico, Francesco Merlino, Rodolfo Medina, Emilio Caruso

Diletta Acanfora, Ciro Zangaro / Salvatore Mazza, Francesco Merlino, Monica Caruso, Anna Edipio, Federica Cannavo, Claudia Errico, Diletta Acanfora, Francesco Merlino, Ciro Zangaro/ Salvatore Mazza, Rodolfo Medina, Ciro Zangaro/ Salvatore Mazza, Rodolfo Medina

Il Genere Umano

Musica: Enzo Gragnaniello

Disegno Luci: Franco Polichetti

Elementi scenici: Mario Paolucci

Video: Giada De Gregorio

Costumi: Federica Amato

Maschere: Luca Arcamone

Coreografie: Monica Caruso

Grafica: Ciro Cozzolino

Ufficio stampa: Emma Di Lorenzo

Direzione Museo: Luca Cuttitta

Direzione tecnica: Franco Polichetti

Direzione di scena: Mario Paolucci

Segreteria: Laura Alfano

Produzione esecutiva e amministrazione: Adelaide Oliano

Adattamento e regia: Domenico M. Corrado

 

Tappeto Volante di Domenico M. Corrado presenta:

L’inferno di Dante nel Museo del Sottosuolo​ di Napoli

Sabato 3 ottobre ore 18.30 – 20.00 – 21.30

Domenica 4 ottobre ore 11.00 – 12.30 – 14

 

GIUSEPPE  SPASIANO

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

Piano, gli agrumi protagonisti al Mercato della Terra

I meravigliosi frutti di alberi che fecero la fortuna dell'agricoltura della costiera sorrentina Piano di Sorrento - Gli agrumi sono i…

09 Gen 2022 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Meta, buoni spesa in favore di famiglie in difficoltà economiche

Il Comune ha indetto un avviso pubblico per l’assegnazione di un contributo economico mediante per l’emergenza di Covid-19 Meta – Il Comune…

18 Nov 2021 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Open day vaccino per bimbi Vico Equense: grande partecipazione

Una splendida giornata di sole per allontanare l’ombra del Covid-19 Una splendida giornata di sole per allontanare l’ombra del Covid-19. Una…

16 Gen 2022 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Incidente SS 163, recuperata l'auto della tragedia sfiorata

Nel primo pomeriggio del 16 gennaio l’autogru dei Vigili del fuoco di Napoli ha tirato su la Toyota finita nella…

16 Gen 2022 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Primo Piano Uncategorized Giuseppe Spasiano

Capri, pauroso incidente nel porto

La motonave della Caremar urta il pontile a causa delle forti raffiche di vento e meno male che non feriti [caption…

09 Gen 2022 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Atrani, anziana donna cade dal balcone è muore

Tutto accade nelle prime ore del mattino, verso le 3.30 Redazione – Ad Atrani un’anziana donna cade dal balcone è…

02 Gen 2022 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Maiori, riaperta a senso unico alternato la SS 163

Nella mattina del 18 dicembre, alle ore 10 circa, la statale è ripercorribile nella frazione di Erchie Redazione – A Maiori…

18 Dic 2021 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano