L’AMBIENTE INTORNO AL NUOVO OSPEDALE UNICO.E L’OPPOSIZIONE TACE

L’AMBIENTE INTORNO AL NUOVO OSPEDALE UNICO

di Antonino De Angelis ex Consigliere comunale Sant’Agnello
I RISULTATI DI UNA OPPOSIZIONE INESISTENTE

Chi mi conosce, o meglio chi mi conosce poco, si sarà chiesto il perché, fin qui, sull’affaire Ospedale Unico non ho fatto cenno all’ambiente e la sua distruzione; quell’ambiente proprio degli “ambientalisti” cioè la bellezza e l’estetica dei luoghi da conservare: le vecchie stradine, l’architettura tradizionale, i giardini, la memoria. In verità questa è una mancanza solo apparente giacché la critica a questo progetto comprende in essa la tutela dell’ambiente nel suo significato complessivo e profondo; include infatti il concetto della vivibilità di un intero comprensorio in uno alla qualità della vita. Ecco perché di ambiente ho trattato anche se non esplicitamente. Tuttavia un passaggio sul tema squisitamente ambientalista lo voglio fare. Un tema che un tempo avrebbe coinvolto anche l’agricoltura, ma come si sa oggi di agricoltura non si parla più essendo stata già completamente travolta e massacrata dall’urbanizzazione e dalla globalizzazione. Ciò di cui voglio accennare è la previsione che questo progetto fa circa la distruzione delle residue zone di agrumeti nel centro abitato ammorbato da ogni genere di esalazioni. Infatti il nuovo insediamento dovrebbe sorgere non solo sull’area agruminata già distrutta intorno all’edificio del Mariano Lauro, (F.3, p.lla 111 mq. 7.391) bensì prevede  l’eliminazione anche di quelle parti ancora perfettamente coltivate sia a nord che a sud di essa. Quella a nord annessa ad un albergo, da acquistare (o da espropriare) da privati, si estende su una superficie di 3.173 metri quadrati (F.3, p.lle 388 e 394) e quella a sud staccata oltre la via Mariano Lauro di 3.000 metri quadrati anch’essa ancora coltivata con arance e limoni. Si tratta di oltre due moggi e mezzo di agrumeto con centinaia di piante di agrumi miracolosamente scampate alla generale distruzione degli ultimi anni. Ora se penso che gli amici ambientalisti, in particolare il WWF, si prodigano e si battono , giustamente, per il salvataggio anche di una sola pianta (cosa sacrosanta), mi chiedo perché di fronte a minacce come questa, così più estesa, esitano e non intervengono. Sono del parere, e questo vale per tutti, che il tema vada affrontato in sede di progetto dei vari interventi e non aspettare l’apertura dei cantieri quando il più delle volte è troppo tardi. E’ questa l’urgenza e il senso di questo mio prolungato allarme sulla pagina di FB, cioè informare e aiutare ad aprire gli occhi di tutti coloro che in qualche modo sono impegnati nel sociale e nella politica. Personalmente da alcuni decenni, non rivestendo nessun ruolo istituzionale, mi sono limitato come privato cittadino, a segnalare qualche criticità. In altri tempi invece, quando ero consigliere di “opposizione”, avrei, come ho sempre fatto per oltre venti anni, tempestivamente agito per coinvolgere tutte le autorità interessate: politiche, amministrative, la magistratura e la stampa; ciò quando ricoprivo quel ruolo oggi ampiamente disatteso, specialmente a Sant’Agnello, anche da quei consiglieri comunali che eletti per controllare preferiscono, tradendo i loro elettori, convergere verso la stanza dei bottoni per accordarsi e sostenere direttamente o indirettamente la maggioranza. Ma questa è un’altra storia che attiene alla degenerazione della politica. (Continua)

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

Luca Barbareschi "Torna a Surriento" nel nome della Bellezza

Da Roma​ l’attore, regista​ e produttore teatrale e cinematografico conferma la sua adesione al progetto di marketing culturale ideato a…

08 Lug 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Meta, spiagge: minima apertura ai non residenti

Il sindaco Giuseppe Tito apre i lidi a tutti ogni giorno sempre che abbiano prenotato   Meta - Il sindaco Giuseppe Tito…

10 Lug 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Vico Equense, parte da Seiano il metro del mare

Dal 15 luglio il collegamento via mare toccherà Bacoli, Pozzuoli, Napoli Beverello, Ercolano, Torre Annunziata, Castellammare di Stabia, Sorrento, Positano…

11 Lug 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Allan e Coutinho a Capri: relax in famiglia in Piazzetta…

Tour vacanziero per i due calciatori brasiliani (Fonte caprinews.it) Tour vacanziero a Capri per i due calciatori brasiliani Allan e Philippe Coutinho.…

10 Lug 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Sport Uncategorized Giuseppe Spasiano

Incidente in barca a Capri per Simona Izzo: “Sto bene…

A raccontarlo è stata lei stessa in tv a “C’è tempo per…”, su Rai 1, la nuova trasmissione condotta da…

30 Giu 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

I Dirty Six a "Vietri in scena"

E' di scena il grande jazz alla kermesse di spettacoli che si tiene ogni anno, ingresso gratuito E' di scena il…

09 Lug 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vietri sul Mare, sei appuntamenti gratuiti per "Vietri in scena"

La kermesse segna l'inizio del ritorno alla vita culturale ed artistica ed inaugura l’estate vietrese Vietri sul Mare - Mercoledì 8…

08 Lug 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook