La nave militare Lhd “Trieste” lascia Castellammare

Il 4 gennaio nel porto stabiese sarà ormeggiata alla banchina allestimento della Fincantieri per poi essere agganciata ad un Rimorchiatore d’altura

 

 Redazione – La nave militare Lhd “Trieste” lascia Castellammare di Stabia.

Il 4 gennaio nel porto stabiese sarà ormeggiata alla banchina allestimento della Fincantieri per poi essere agganciata ad un Rimorchiatore d’altura, il quale la trasporterà presso lo stabilimento Fincantieri di Muggiano (La Spezia).

Per garantire la sicurezza e l’incolumità di cose e persone di questa operazione, dalla Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia, il Capitano di Fregata Ivan Savarese, ha emanato l’ordinanza n°127/2019 in data 24/12/2019 con cui ha ordinato che dalle ore 06.00 del giorno 04-01-2020 e fino al termine della manovra di partenza della nave militare Lhd “Trieste” dalla rada di Castellammare di Stabia, è interdetto l’uso dell’intero specchio acqueo portuale e della rada denominata “Area Alfa”, nonché di tutte le banchine ed aree demaniali marittime ricadenti nel porto di Castellammare di Stabia.
Nello specchio acqueo del porto stabiese saranno vietati il transito, l’ormeggio e qualunque movimento di navi, galleggianti e natanti in genere non interessati alle operazioni di varo, non espressamente autorizzati dalla locale Capitaneria di Porto.

Ma anche durante tutto il tempo della suddetta operazione, non è consentito l’ormeggio presso il molo Foraneo del porto di Castellammare di Stabia e pertanto le unità presenti dovranno lasciare l’ormeggio entro le ore 05.00 del 04/01/2020.

Chi trasgredirà a quello stabilito dalla suddetta ordinanza, sarà punito salvo che il fatto costituisca più grave reato e/o diverso illecito amministrativo, ai sensi degli articoli 1174, e 1231 del Codice della Navigazione, ovvero dell’art.53 del D.Lgs.18.07.2005 nr. 171 e successive modifiche ed integrazioni.
La Capitaneria di porto di Castellammare di Stabia ha indetto riunioni di coordinamento cui hanno partecipato Fincantieri, tutti i servizi portuali operanti nel porto stabiese, l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale e tutte le locali Forze dell’Ordine e di Polizia, per “garantire al massimo la sicurezza della navigazione nell’ambito portuale e la pubblica incolumità di cose e persone durante le operazioni di disormeggio e successiva partenza di “Nave Trieste”.

Il varo della Lhd “Trieste” avvenne il 25 maggio 2019, e fu un motivo di orgoglio sia della Capitaneria stabiese che dalla città di Castellammare di Stabia. Essa è un’unità anfibia multiruolo della Marina Militare, classificata ufficialmente come Lhd (portaelicotteri d’assalto anfibio) ed ordinata a seguito del programma navale 2014-2015.

Facente parte delle unità previste con la legge navale 2014-2015, la nuova nave anfibia multiruolo/multifunzione ha un dislocamento a pieno carico di circa 33.000 tonnellate ed una lunghezza, fuori tutto, di circa 245 metri, detenendo così il titolo di unità più grande della flotta. Il progetto innovativo si rifà allo stile adottato anche dalle portaerei britanniche classe Queen Elizabeth. Infatti presenta due isole distinte, la prima (quella a proravia) per la navigazione, la seconda (a poppavia) per la gestione ed il controllo delle operazioni di volo. Questo assetto ha una triplice funzione, garantendo infatti un maggior raggio visivo, più spazio sul ponte di volo ed anche una gestione più fluida ed efficiente delle varie attività.

Il ponte di volo ha una lunghezza di 230 metri ed una larghezza di 36 metri, con un totale di 9 punti per mezzi aerei. È dotato di 2 elevatori per aeromobili (15 m x 15 m) con una portata massima di 42 tonnellate.

Deve entrare in servizio fra due anni andando a sostituire il Giuseppe Garibaldi ed il San Giusto, che saranno dismessi di conseguenza.

GiSpa

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

“22 DI PIANTE DI VIA DELLE ROSE SONO PERICOLOSE”: IL…

Rassegna Stampa locale PIANO DI SORRENTO/ “22 DI PIANTE DI VIA DELLE ROSE SONO PERICOLOSE”: IL REPORTAGE DI SALVATORE MARE (M5S)…

23 Feb 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Redazione

Meta

Meta, rinnovato accordo tra Comune e CP

Per un periodo di quattro anni per il comodato d’uso dei locali sede dell’Ufficio Locale Marittimo della cittadina della costiera…

21 Feb 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

L'Istituto della SS.Trinità abbandonato dai politici

Il commento del prof Enzo Esposito Dopo il terremoto del 1980, iniziò la trasformazione di tutto il territorio di Vico. Con…

23 Feb 2020 Campania Vico Equense Redazione

Capri

Nuovo collegamento Capri-Anacapri, riprende il dialogo tra le due Amministrazioni

Al via calendario di incontri monotematici. L’Ascom Anacapri: “Piena soddisfazione” (Fonte caprinews.it) Riceviamo dall’Ascom Anacapri e pubblichiamo il resoconto dell’incontro tenuto ieri…

18 Feb 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Importante passo avanti verso i lavori di adeguamento dell’elisuperficie di…

Il Comune di Anacapri affida con procedura negoziata a una ditta di Sorrento la fornitura del sistema di illuminazione Importante passo…

11 Feb 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Gran Carnevale di Maiori: sabato sera concerto di Monica Sarnelli…

La 47esima edizione anche quest'anno un programma ricco di eventi e tutti spalmati durante le due settimane (Fonte ilvescovado.it) Entra nel vivo…

22 Feb 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Sospetto Coronavirus in Costa d'Amalfi

Il nosocomio napoletano sembra essere preso d'assalto, di conseguenza verranno inviati i tamponi che al ritorno saranno immediatamente analizzati. Nella…

22 Feb 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook