La Folgore Massa espugna il PalaErrico di Pozzuoli

Nel penultimo test prima dell’inizio del campionato e sabato 12 si replica a Sorrento

Si alza il quoziente di difficoltà, e la Folgore Massa risponde innalzando il livello di gioco e conquistando il secondo successo di fila in amichevole nell’ostico PalaErrico di Pozzuoli. Dopo una fase di studio in avvio, gli uomini guidati da Nicola Esposito abbassano la saracinesca e con 3 muri di fila portano a casa il primo parziale. Nel secondo set salgono ulteriormente le percentuali in ricezione, Ferenciac e Lugli si caricano la squadra sulle spalle con 8 punti e ciascuno, e sul turno in battuta di Borghetti giunge il break decisivo per andare sul 2-0. Aumenta progressivamente la velocità di gioco, le trame si fanno interessanti ed i costieri iniziano a passare con maggiore continuità anche in zona centrale: Deserio e Sartirani sovrastano con 9 punti complessivi i propri dirimpettai, ed il primo tempo firmato proprio Sartirani mette il punto esclamativo sul 21-25. Si gioca anche un quarto set, Folgore in tranquillità fino alla bomba di Esposito dell’11-12, poi qualche errore non forzato di troppo si rivela fatale e Rione Terra accorcia le distanze (3-1)

Così come contro Marigliano, il miglior realizzatore biancoverde è Leonardo Lugli, unico in doppia cifra con 20 punti (1 ace e 1 muro), seguito da Ferenciac (9) e Sartirani 7. La Folgore chiude con buone percentuali in fase offensiva (Lugli al 53% con 18 vincenti su 34 attacchi), mentre in ricezione si esalta Denza con un ottimo 89% di positività.

La Folgore scende in campo con Aprea in cabina di regia e Lugli opposto, Ferenciac e Borghetti in banda, Deserio e Sartirani centrali, Denza libero.

PRIMO SET. Pozzuoli parte forte, sale a +2 (6-4) ma viene subito ripreso: Denza va da Lugli che incrocia con potenza sovrumana, poi l’attacco out dei padroni di casa a seguito di una difesa stellare di Borghetti manda per la prima volta la Folgore avanti (6-7).  Lugli trova un prezioso block out (7-8), quindi Denza calamita tutto, bagher di Borghetti per il siluro di Ferenciac che non perdona (12-12). Pozzuoli si riporta avanti (15-13), Deserio è letale in primo tempo, quindi i puteolani attaccano out dopo due difese in extremis su Lugli subito caldissimo (15-15). Ferenciac trova il vincente dai 9 metri (16-18), Sartirani si intende già a meraviglia con Aprea (19-22) e con 3 muri di fila firmati Borghetti e Sartirani in un attimo è 19-25.

SECONDO SET. Ferenciac al secondo tentativo inchioda da seconda linea, Aprea va dietro per la bordata di Lugli ed il monster block di Borghetti portano subito la Folgore sul +2 (2-4). Denza scivola ed in tuffo recupera una palla impossibile che mette a terra Borghetti (5-6), Ferenciac piega le mani del muro puteolano con Lugli che spara a velocità altissime (8-11). Dolcissimo il lob di Deserio (9-12), Pozzuoli attacca out (12-15) con il turno di Borghetti dai 9 metri decisivo per piazzare lo sprint finale verso la conquista del parziale. Un break pesante (0-4), con capitan Aprea a prendersi tutti gli onori delle cronache con un monster block regale ed un tocco di seconda da incorniciare per gli esteti del volley (13-20). Deserio chiude la porta in faccia agli attacchi puteolani (14-22), Ferenciac affonda il colpo con il block out di Lugli a piazzare il definitivo 15-25.

TERZO SET.  Deserio fa subito la voce grossa sotto rete, poi Lugli in elevazione trova una traiettoria inumana (1-4). L’opposto biancoverde trova l’ace dai 9 metri, diventando l’incubo del roster di casa che non riesce mai a prendere alcuna contromisura (6-8). Denza difende tutto, Borghetti va in bagher per il mani fuori di Ferenciac, Aprea trova il servizio vincente dai 9 metri ed il monster block di Deserio sembra mettere già il parziale lungo i binari giusti (7-14). I costieri si crogiolano sul vantaggio, Pozzuoli ne approfitta riportandosi pericolosamente sotto (16-17), ma è subito ricacciato indietro da Sartirani che giganteggia sotto rete (16-19). I padroni di casa forzano senza trovare la precisione, il colpo a effetto di Borghetti vale il set-point concretizzato dal primo tempo siderale di Sartirani (21-25).

QUARTO SET. Coach Nicola Esposito opera qualche rotazione partendo con Miccio-Lugli, Ferenciac-Esposito, Della Mura-Sartirani, Pontecorvo libero.
Subito a segno Lugli, seguito a ruota da un implacabile Esposito dai 9 metri (0-2). Ferenciac sradica il muro puteolano, Sartirani è insuperabile a rete, con Esposito preciso nel servire in bagher a Lugli un pallone troppo ghiotto per essere sprecato (2-5). Pozzuoli non molla, aumenta l’attenzione in fase difensiva e si prende la testa del parziale (9-7). Lugli affonda da seconda linea, Pontecorvo vola ma i padroni di casa sono più centrati e non fanno sconti (11-9). Esposito trova una magica traiettoria lungolinea, poi muro di Lugli con la bomba di Esposito a riportare ancora una volta la Folgore avanti nel momento cruciale del set (11-12). I puteolani tirano però fuori le unghie nel momento di massima difficoltà e piazzano l’allungo risolutivo (17-13, 19-14), Miccio cerca e trova Ferenciac, Della Mura non passa, Lugli non vuol saperne di alzare bandiera bianca, ma la squadra di coach Cirillo chiude sul 25-16.

RIONE TERRA POZZUOLI – SHEDIRPHARMA FOLGORE MASSA 1-3 (19-25, 15-25, 21-25, 25-16)

RIONE TERRA POZZUOLI: Saccone 8, Vacchiano (L), Conte (L), Calabrese 12, Simeone, Cristofori 1, Giordano 4, Graziosi 1, Ferrara 2, Saggiomo 5, Coppola, Montò 13, Cesario, Palumbo 9.
All:
 Cirillo

SHEDIRPHARMA FOLGORE MASSA: Pontecorvo (L), Aprea 4, Lugli 20, Ferenciac 9, L. Esposito 3, Sartirani 7, Della Mura, Denza (L), Borghetti 5, Grimaldi, Miccio, Deserio 5.
All: N. Esposito

RIONE TERRA POZZUOLI. Ace: 4. Errori: 16. Muri: 9
SHEDIRPHARMA FOLGORE MASSA. Ace: 4. Errori: 11. Muri: 8.

Giovanni Minieri
Ufficio Stampa
ShedirPharma Folgore Massa

 

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

Premio Letizia Isaia: tra i premiati la giornalista Nancy De…

La cerimonia di premiazione si terrà lunedì 28 ottobre a Montecitorio Si terrà lunedì 28 ottobre a Roma, ore 16.30 presso…

12 Ott 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Covata di tartarughine scoperta a Meta

Fonte Positano news Covata di tartarughine scoperta a Meta. Ci sarebbero non poche incognite legate al ritrovamento delle tartarughine a Meta. Stando…

17 Set 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Redazione

Vico Equense

Vico Equense, festeggiati i 100 anni di Elena Cioffi

Il sindaco Buonocore a nome del Comune ha portato una targa a nome di tutta la comunità …

14 Ott 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Capri, Federalberghi: «Candidiamo faraglioni a patrimonio Unesco»

A lanciare la proposta è il presidente Sergio Gargiulo Candidare i Faraglioni di Capri all'iscrizione nella lista del patrimonio mondiale dell'Unesco​.…

14 Ott 2019 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

L'Oro di Capri, è tempo di raccolta delle olive

Ad Anacapri, lungo la zona costiera tra il Faro e la Grotta Azzurra, è iniziata da pochi giorni   di Mariano Della…

07 Ott 2019 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Giardini del Fuenti: al via la prima vendemmia di Fiano

La prima raccolta ha preso il via in questo scorcio di inizio d'autunno assolato Prima vendemmia ai Giardini del Fuenti. I terrazzamenti…

12 Ott 2019 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Genuinità, gusto e territorialità: ecco ”Sapori d’Autunno” per i ragazzi…

Nel menù, tante sane delizie per il palato, squisitezze tipiche, cucinate in maniera casalinga, accompagnate da generoso vino Nel menù, tante…

11 Ott 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook