La Folgore Massa chiude il ciclo delle amichevoli

Nella “prima” sul rinnovato parquet del Palatigliana supera il Rione Terra Pozzuoli con un rotondo 4-0

Nella “prima” sul rinnovato parquet del Palatigliana e davanti ad un pubblico affamato di volley, la ShedirPharma Folgore Massa chiude il ciclo di allenamenti congiunti superando il Rione Terra Pozzuoli con un rotondo 4-0.
Gli uomini di coach Esposito concedono pochissimi gratuiti, disputando una partita di grande sostanza dove si esalta nuovamente Leonardo Lugli, che mette a referto ben 16 punti con 1 ace e 1 muro. In doppia cifra anche Paul Ferenciac (11), solidissimo dai 9 metri con 3 ace, seguito nel tabellino da Lorenzo Esposito abile a salire in cattedra negli ultimi 2 parziali: il suo score personale recita 9 punti, di cui 7 nell’ultimo set con 3 servizi vincenti. Subito dietro Borghetti, Sartirani e Deserio appaiati a quota 8, a dimostrazione di un’intesa che cresce sempre più con tante combinazioni vincenti anche in zona centrale dove arrivano complessivamente 20 punti grazie all’impatto subito efficace di Della Mura. Sempre più sfrontato il giovane Gabriele Grimaldi (6 punti, 5 nel quarto set con vari block-out di pregevole fattura), chiudono Della Mura (4) e capitan Aprea (4, con due monster block a inizio gara e 2 magie dispensate sotto rete con estrema velocità di pensiero).

La Folgore vince 11-6 il duello a muro con Sartirani mattatore (3), quindi Aprea, Borghetti e Deserio ex-aequo a quota 2.

Coach Nicola Esposito parte con capitan Aprea in diagonale con Lugli, Ferenciac e Borghetti in posto 4, Sartirani e Deserio centrali, Denza libero.

PRIMO SET. Avvio subito esaltante con capitan Aprea dai 9 metri: Deserio reattivo in primo tempo, Lugli affonda sul bagher preciso di Denza, ed un attacco puteolano out porta subito la Folgore sul 3-0. Ferenciac non perdona dai 9 metri (5-1), quindi nuovo break con due monster block di fila griffati Sartirani e Aprea (9-4). Lugli cerca e trova il block-out, Aprea fa il mago sotto rete con un tocco di seconda dall’alto tasso di imprevedibilità (13-7), mentre Borghetti alza la saracinesca e piazza il 16-9. L’onda biancoverde è inarrestabile: Lugli incrocia di potenza, Ferenciac è letale in pipe, poi Deserio chiude la porta in faccia ai dirimpettai ospiti (21-14). Il gran recupero di Aprea in tuffo mette in difficoltà la difesa di Pozzuoli, che in un lampo passa in situazione di svantaggio e attacca out consegnando alla Folgore il primo set-point (24-17). Al terzo tentativo ci pensa Borghetti, che dopo essere stato a fatica contenuto chiude con una bordata infuocata in zona 6 (25-19).

SECONDO SET. L’equilibrio si rompe subito: Lugli sfrutta la strepitosa difesa di Aprea piazzando un lob al millimetro, Deserio va a segno dai 9 metri, quindi Lugli chiude di giustezza su appoggio in bagher di Ferenciac (5-2). L’opposto biancoverde è in trance agonistica e va a segno lungolinea, Aprea piazza il tap-in disorientando la difesa puteolana (9-5), poi Sartirani vola per un primo tempo sontuoso (10-6). Il punteggio segue il cambio palla, poi un nuovo break assestato dalla potenza di Lugli e Borghetti mette anche il secondo parziale lungo i binari biancoverdi (16-10). Sartirani chiude ogni spazio visivo sotto rete (18-11), Aprea schiaccia da consumato posto 4, quindi doppio Ferenciac che prima affonda in 6 e poi scarica a tutto braccio su palla tesa dietro di Aprea (23-14). Deserio piazza una staffilata regale e poi Lugli incrocia su palla calibrata di Denza (25-16).

TERZO SET. Folgore subito sul 2-0, primo tempo siderale di Della Mura e poi Lugli al secondo tentativo buca il muro putelolano (4-1). Deserio è un cecchino, Lugli piazza un muro vincente e poi fa sobbalzare il pubblico con un ace all’incrocio delle righe (7-5). Pozzuoli non ci sta e accorcia, ma viene subito ricacciato indietro da un doppio Sartirani che prima mette la museruola agli attaccanti ospiti e poi sgancia una bomba dai 9 metri per il 10-8. A metà parziale l’allungo decisivo: Borghetti mura Calabrese, Aprea serve una palla veloce che Della Mura mette giù con autorità e poi Esposito al sevizio fa malissimo regalando il 16-10. Lugli e Borghetti sono inarrestabili, Pozzuoli va sopra ritmo aumentando i gratuiti, mentre Sartirani trova una battuta forte e tesa che non trova alcuna opposizione (22-16). Sale quindi in cattedra Della Mura che spettina il muro ospite e poi chiude il set aprendo i tentacoli per mettere giù il 25-18.

QUARTO SET. Esposito bombarda subito al servizio per mettere le cose in chiaro (3-1), Grimaldi trova un block-out mancino con Deserio che fa valere tutta la propria esplosività per il monster black che vale il +2 (8-6). Pozzuoli è falloso, poi la difesa di Grimaldi finisce nei radar di Deserio, che con un bagher trova Esposito pronto a fulminare i rivali con una bordata vigorosa (11-7). Esposito si ripete in 5, quindi Grimaldi trova il lob delicato sul tocco ordinato di Miccio (14-10). Grimaldi concede il bis premiando il salvataggio in tuffo di Pontecorvo, quindi scarica un siluro impetuoso da seconda linea che buca il parquet sorrentino (18-14). La mira di Ferenciac dai 9 metri è inesorabile: due ace consecutivi per il 20-14. Nelle battute finali l’onore delle cronache è tutto per Lorenzo Esposito che mostra il meglio del proprio repertorio: potenza, intelligenza tattica per giocare sul muro ospite, e poi l’ace lungolinea che mette il punto esclamativo sulla gara (25-18).

SHEDIRPHARMA FOLGORE MASSA – RIONE TERRA POZZUOLI 4-0 (25-19, 25-16, 25-18, 25-18)

SHEDIRPHARMA FOLGORE MASSA: Aprea 4, Lugli 16, Ferenciac 11, Borghetti 8, Sartirani 8, Deserio 8, Denza (L). Cambi: Grimaldi 6, Miccio, L. Esposito 9, Della Mura 4, Pontecorvo (L). All.: N. Esposito

Ace: 10, Battute sbagliate: 14, Muri: 11, Errori: 11.

Giovanni Minieri
Ufficio Stampa
ShedirPharma Folgore Massa

Foto: Luigi Penna

 

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

Msc Crociere, sospensione crociere fino al 31 luglio 2020

Sarà stilato un nuovo protocollo operativo sulla salute e la sicurezza e si riprenderanno le operazioni in maniera progressiva solo…

06 Giu 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Meta, lavori somma urgenza marina

La forte mareggiata prenatalizia del 22 dicembre causò un vero è proprio disastro La Grande Onda -…

16 Mag 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Vico Equense, interdette opere foranee a protezione della costa

Il sindaco Andrea Buonocore ha emesso l’ordinanza in riferimento ad ulteriori misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza…

05 Giu 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Momenti di paura a Capri: caduto un palo della rete…

Si sono vissuti nel tardo pomeriggio di oggi in via Provinciale Marina Piccola (Fonte caprinews.it) Momenti di paura si sono vissuti nel…

05 Giu 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Dopo il lockdown riaprono i primi caffè nella Piazzetta di…

E tornano i tavolini: si inizia da Bar Tiberio e Bar Funicolare (Fonte caprinews.it) Lasciatoci alle spalle il lockdown, Bar Tiberio e…

30 Mag 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Concussione, il sindaco di Praiano arrestato in flagranza di reato

Gli agenti della squadra mobile di Salerno lo hanno fermato nei pressi di un bar del centro del capoluogo (Fonte ilmattino.it) È…

05 Giu 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano: imbarcazione da diporto rischia di affondare, intervento della Guardia…

Nella tarda mattinata la motovedetta CP 854 e un gommone veloce hanno raggiunto il natante (Fonte il vescovado.it) Nella tarda mattinata la…

30 Mag 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook