Inefficienze GORI? La foto-denuncia di Raffaele Attardi

di Raffaele Attardi su la grande Onda

Guardate queste immagini .
Dice molto di più sull’inquinamento marino di tante chiacchiere . L’ ho scattata al Porto di Sorrento.
Una leggenda metropolitana narra che qui sotto ci sia la condotta dei liquami , La leggenda dice che fosse rotta da tempo, ma che lo scavo sia stato fatto ad agosto per ripararla, solo dopo che le notizie sull’’inquinamento marino hanno fatto il giro del mondo. Abbiamo il diritto di sapere se questa leggenda corrisponde a realtà.
Anche perché se fosse vero si spiegherebbe perchè il mare era inquinato e perchè l’inquinamento si sia protratto ben dopo l’acquazzone di agosto .
Se fosse vero vorrebbe anche dire che non viene effettuato in modo efficace il monitoraggio dei suoi impianti. Non dobbiamo cadere nel paradosso di dare la caccia ad uno scarico abusivo e poi non approfondire le responsabilità di  chi gestisce il fiume di liquami che scorre lungo tutta la penisola sorrentina, Non mi stancherò di ripetere che prima ancora delle grandi opere , bisogna che siano efficienti e resi pubblici il servizio di manutenzione , prevenzione e gestione delle emergenze e che c’è l’obbligo di comunicare i guasti che possono arrecare danno alla salute pubblica e le misure adottate per evitare che si ripetano.
Visto che con le buone non riusciamo ad ottenere questo che è un nostro diritto, io penso che sia urgente approfondire se la leggenda metropolitana contiene un fondo di verità, e se è vero , i Sindaci , applicando il Codice dell’Ambiente dovrebbero applicare ai responsabili di questi episodi le sanzioni che stanno applicando ai privati e chiedere di conoscere quali sono le misure adottate per evitare il ripetersi di tali inconvenienti .
Forse sarebbe il caso che anche il Sindaco di Meta, chiedendo la collaborazione degli organi ispettivi delegati dalla legge , ovvero Capitaneria di Porto ,ARPAC e Guardia Forestale approfondisca le cause dell’inquinamento del Golfo dl Purgatorio , che non è più possibile attribuire solo alle piogge e se si scopre che qualcuno continua ad inquinare , deve perseguire gli inquinatori , chiunque essi siano , senza sparare nel mucchio ma con la proporzionalità che la gravità del danno arrecato impone.
Quando piove sappiamo di avere dei problemi …ma questo non deve essere una scusa per mascherare qualsiasi tipo d’inefficienza .

"Guardate queste immagini . Dice molto di più sull’inquinamento marino di tante chiacchiere . L’ ho scattata al Porto di Sorrento. Una leggenda metropolitana narra che qui sotto ci sia la condotta dei liquami , gestita dalla GORI. La leggenda dice che fosse rotta da tempo, ma che lo scavo sia stato fatto ad agosto per ripararla, solo dopo che le notizie sull’’inquinamento marino hanno fatto il giro del mondo. Abbiamo il diritto di sapere se questa leggenda corrisponde a realtà. Anche perché se fosse vero si spiegherebbe perchè il mare era inquinato e perchè l’inquinamento si sia protratto ben dopo l’acquazzone di agosto . Se fosse vero vorrebbe anche dire che la GORI non effettua in modo efficace il monitoraggio dei suoi impianti. Non dobbiamo cadere nel paradosso di dare la caccia ad uno scarico abusivo e poi non approfondire le responsabilità di a chi gestisce il fiume di liquami che scorre lungo tutta la penisola sorrentina, Continiuamo a ripetere che prima ancora dellegrandi opere , bisogna che siano efficienti e resi pubblici i servizio di manutenzione , prevenzione e gestione delle emergenze e che c'è l'obbligo da parte di GORI , di comunicare i guasti che possono arrecare danno alla salute pubblica e le misure adottate per evitare che si ripetano. Visto che con le buone non riusciamo ad ottenere questo che è un nostro diritto, io penso che sia urgente approfondire se la leggenda metropolitana contiene un fondo di verità, e se è vero , i Sindaci , applicando il Codice dell’Ambiente dovrebbero applicare anche alla GORI le sanzioni che stanno applicando ai privati e chiedere di conoscere quali sono le misure adottate per evitare il ripetersi di tali inconvenienti . Forse sarebbe il caso che anche il Sindaco di Meta, chiedendo la collaborazione degli organi ispettivi delegati dalla legge , ovvero Capitaneria di Porto ,ARPAC e Guardia Forestale approfondisca le cause dell’inquinamento del Golfo dl Purgatorio , che non è più possibile attribuire solo alle piogge e se si scopre che qualcuno continua ad inquinare , deve perseguire gli inquinatori , chiunque essi siano ,incluso la GORI ove si riscontrino sue responsabilità , senza sparare nel mucchio ma con la proporzionalità che la gravità del danno arrecato impone. quando piove sappiamo di vere dei problemi ...ma questo non deve essere una scusa per mascherare qualsiasi tipo d'inefficienza ."
"Guardate queste immagini . Dice molto di più sull’inquinamento marino di tante chiacchiere . L’ ho scattata al Porto di Sorrento. Una leggenda metropolitana narra che qui sotto ci sia la condotta dei liquami , gestita dalla GORI. La leggenda dice che fosse rotta da tempo, ma che lo scavo sia stato fatto ad agosto per ripararla, solo dopo che le notizie sull’’inquinamento marino hanno fatto il giro del mondo. Abbiamo il diritto di sapere se questa leggenda corrisponde a realtà. Anche perché se fosse vero si spiegherebbe perchè il mare era inquinato e perchè l’inquinamento si sia protratto ben dopo l’acquazzone di agosto . Se fosse vero vorrebbe anche dire che la GORI non effettua in modo efficace il monitoraggio dei suoi impianti. Non dobbiamo cadere nel paradosso di dare la caccia ad uno scarico abusivo e poi non approfondire le responsabilità di a chi gestisce il fiume di liquami che scorre lungo tutta la penisola sorrentina, Continiuamo a ripetere che prima ancora dellegrandi opere , bisogna che siano efficienti e resi pubblici i servizio di manutenzione , prevenzione e gestione delle emergenze e che c'è l'obbligo da parte di GORI , di comunicare i guasti che possono arrecare danno alla salute pubblica e le misure adottate per evitare che si ripetano. Visto che con le buone non riusciamo ad ottenere questo che è un nostro diritto, io penso che sia urgente approfondire se la leggenda metropolitana contiene un fondo di verità, e se è vero , i Sindaci , applicando il Codice dell’Ambiente dovrebbero applicare anche alla GORI le sanzioni che stanno applicando ai privati e chiedere di conoscere quali sono le misure adottate per evitare il ripetersi di tali inconvenienti . Forse sarebbe il caso che anche il Sindaco di Meta, chiedendo la collaborazione degli organi ispettivi delegati dalla legge , ovvero Capitaneria di Porto ,ARPAC e Guardia Forestale approfondisca le cause dell’inquinamento del Golfo dl Purgatorio , che non è più possibile attribuire solo alle piogge e se si scopre che qualcuno continua ad inquinare , deve perseguire gli inquinatori , chiunque essi siano ,incluso la GORI ove si riscontrino sue responsabilità , senza sparare nel mucchio ma con la proporzionalità che la gravità del danno arrecato impone. quando piove sappiamo di vere dei problemi ...ma questo non deve essere una scusa per mascherare qualsiasi tipo d'inefficienza ."
Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

Messaggio del Sindaco di Piano sul Coronavirus

Il messaggio del Sindaco di Piano sul Coronavirus Tornato ora da Torre del Greco dove ho incontrato il Direttore Generale Gennaro…

25 Feb 2020 Campania Piano di Sorrento Redazione

Meta

Meta, rinnovato accordo tra Comune e CP

Per un periodo di quattro anni per il comodato d’uso dei locali sede dell’Ufficio Locale Marittimo della cittadina della costiera…

21 Feb 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

L'Istituto della SS.Trinità abbandonato dai politici

Il commento del prof Enzo Esposito Dopo il terremoto del 1980, iniziò la trasformazione di tutto il territorio di Vico. Con…

23 Feb 2020 Campania Vico Equense Redazione

Capri

Nuovo collegamento Capri-Anacapri, riprende il dialogo tra le due Amministrazioni

Al via calendario di incontri monotematici. L’Ascom Anacapri: “Piena soddisfazione” (Fonte caprinews.it) Riceviamo dall’Ascom Anacapri e pubblichiamo il resoconto dell’incontro tenuto ieri…

18 Feb 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Importante passo avanti verso i lavori di adeguamento dell’elisuperficie di…

Il Comune di Anacapri affida con procedura negoziata a una ditta di Sorrento la fornitura del sistema di illuminazione Importante passo…

11 Feb 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Gran Carnevale di Maiori: sabato sera concerto di Monica Sarnelli…

La 47esima edizione anche quest'anno un programma ricco di eventi e tutti spalmati durante le due settimane (Fonte ilvescovado.it) Entra nel vivo…

22 Feb 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Sospetto Coronavirus in Costa d'Amalfi

Il nosocomio napoletano sembra essere preso d'assalto, di conseguenza verranno inviati i tamponi che al ritorno saranno immediatamente analizzati. Nella…

22 Feb 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook