Il panino da casa,sentenza della Cassazione

Come noto la Suprema Corte, chiamata nelle Sezioni Unite, con sentenza 20504/2019 del 30/07/2019 ha definitivamente chiarito che non vi è un diritto soggettivo perfetto ed incondizionato all’auto refezione scolastica individuale (il c.d. panino da casa).
Alla luce delle diverse e possibili istanze dei genitori che chiedono e/o chiederanno alle differenti Istituzione Scolastiche numi e/o possibilità di fornire al proprio figlio/a il pasto domestico, si ritiene necessario proporre – seppur nel rispetto dei singoli casi – una risposta univoca che richiami i principi statuiti nella sentenza citata anche e soprattutto a difesa della autonomia delle istituzioni scolastiche.
Ed infatti è utile ribadire che:
1) Il “tempo mensa” – da non confondersi con il “servizio mensa” – è da considerarsi a pieno titolo “tempo scuola” non solo in base ad una serie di norme legislative ma soprattutto perché considerato tempo di educazione e socializzazione, di condivisione anche delle scelte proprie del progetto formativo scolastico di cui esso è parte
2) Il genitore che iscrive il proprio figlio al tempo pieno, per proprie legittime ed incontestabili esigenze private, sceglie ed accetta quindi che in quel “tempo pieno/prolungato” vi sia il “tempo mensa” così come sopra indicato (e meglio specificato nella sentenza citata);
3) Il genitore il cui figlio frequenta il tempo pieno, e quindi la mensa scolastica, ha e conserva il diritto di intervenire nel procedimento amministrativo relativo al servizio mensa in attuazione dei principi di buon andamento dell’amministrazione pubblica di cui all’art 97 Cost. attraverso cui può influire sulle modalità di gestione del servizio pubblico di mensa. Lo stesso genitore non ha, al contrario, il diritto sostanziale di performarlo secondo le proprie esigenze personali. In tale ottica non si rinviene in nessuna fonte normativa neppure un potere del genitore di interferire in ordine alla vigilanza durante il tempo mensa: come detto dalla Suprema Corte ove ciò venisse preteso si avrebbe una impropria ingerenza dei privati nella gestione di un servizio che, per come organizzato dalla amministrazione scolastica, non prevede da parte del personale docente la vigilanza degli alunni che pranzano con il pasto domestico (e ciò anche in considerazione del fatto che occorrerebbe una diversa modulazione delle condizioni contrattuali da imporre al gestore del servizio così come agli insegnanti chiamati alla vigilanza)
4) Non vale neppure la censura relativa alla gratuità del servizio mensa posta in relazione con la gratuità del diritto all’istruzione inferiore previsto dall’art 34 della Carta Costituzionale: ed infatti non solo non vi è norma che imponga la gratuità del servizio, ma soprattutto non vanno sovrapposti e confusi i due elementi. Da una parte vi è un diritto costituzionalmente previsto (il diritto allo studio e all’istruzione) dall’altro no: la mensa è e rimane un servizio aggiuntivo – così come altri – collaterale, di supporto, accessorio, di completamento ma comunque facoltativo. A ciò si aggiunga che il servizio mensa, negli istituti scolastici ove istituito, è erogato con individuazione delle fasce di reddito sino al limite della gratuità in taluni casi (D. lgs 63/17)
5) Infine, a nulla rilevano le censure relative alla libertà, da parte delle famiglie degli alunni, di imporre ai propri figli scelte educative alimentari diverse e in contrasto con quelle offerte dalle istituzioni scolastiche: l’istituzione scolastica non è un luogo ove si esercitano liberamente i diritti individuali dei singoli alunni (reiectus dei singoli genitori) bensì un luogo ove lo sviluppo delle singole personalità e la valorizzazione delle diverse individualità deve realizzarsi nei limiti della compatibilità con gli interessi generali di tutta la comunità scolastica
Fonte Dirigentiscuola

Tagged under

Apologies, but no related posts were found.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

Cittadina guarita e Piano ritorna città Covid-free

Il sindaco Vincenzo Iaccarino è lieto di dare questa notizia positiva   Piano di Sorrento – La cittadina che circa dodici giorni…

01 Lug 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Sindaco Tito: “Se sarò costretto chiuderò stazione e spiagge” (Video)

In un video tramite Facebook ha puntualizzato la questione degli arenili riferendosi a quanto è accaduto nel weekend scorso   Meta –…

01 Lug 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Monte Faito, nuova segnaletica

Grazie al Cai ecco i nuovi cartelli per gli escursionisti della montagna che sale tra i golfi di Napoli e…

30 Giu 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Incidente in barca a Capri per Simona Izzo: “Sto bene…

A raccontarlo è stata lei stessa in tv a “C’è tempo per…”, su Rai 1, la nuova trasmissione condotta da…

30 Giu 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Giornata in mare a Capri diventa incubo: affonda barca con…

I naufraghi salvati, uno di loro ha rischiato di annegare: portato in ospedale (Fonte caprinews.it) Momenti di paura nel pomeriggio di oggi…

28 Giu 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Costa d'Amalfi, stop alle targhe alterne: intesa dei Sindaci

I Comandi di Polizia Locale dei comuni costieri sono stati informati delle nuove disposizioni: da domani si transiterà regolarmente   (Fonte il…

19 Giu 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Voleva farla finita lanciandosi dalla Statale Amalfitana: Carabinieri salvano 56enne…

Aveva pensato di lanciarsi nel vuoto. Provvidenziale l'intervento dei militari dell’Arma (Fonte il vescovado.it) Aveva pensato di farla finita e di lanciarsi…

12 Giu 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook