Il Napoli risorge: cuore, grinta e sofferenza

Gli azzurri danno un calcio alla crisi e passano alla semifinale di Coppa Italia

 

L'immagine può contenere: 1 persona

Foto tratta dalle immagini della Rai

Redazione – Una gara di coppa elettrica ed al cardiopalma quella che danno vita il Napoli e la Lazio al San Paolo.

Una rete, un rigore errato, 4 legni colti e due espulsioni fanno da cornice ad una partita che da tempo non si vedeva nello stadio partenopeo, così come il pubblico ritornato a sostenere i propri beniamini.

I partenopei arrivano alla gara da un momento alquanto nuvoloso: caos mentale, tecnico e tattico, e con qualche probabile screzio con il presidente De Laurentiis, ma il loro approccio e deciso e senza sbavature, subito si portano in vantaggio con Insigne ed il match prende un’altra piega. La squadra di Inzaghi subito deve rincorrere ed è un primo tempo elettrico, spettacolare e senza un attimo di sosta. Ma nonostante questo i laziali sono vivi e pericolosi, cercano di sfruttare momentaneamente l’uomo in più, ma la squadra di Gattuso serra le fila, poi si ritorna in parità numerica. I partenopei restano nella propria metà campo poiché la squadra celeste gioca alto, pressa e non fa capire nulla.

Le due squadre all’inizio della ripresa si schierano così: Napoli con il 4-4-1, Lazio con il 4-3-2, ma poi entrambi gli allenatori a seconda delle fasi cambiano modulo. Gli ospiti fino alla fine producono il loro maggiore sforzo per arrivare al pari (un palo ed una traversa), ma il Napoli con qualche ripartenza ficcante arriva quasi il raddoppio (un palo ed un incrocio dei pali).

Dopo i cinque minuti di recupero al triplice fischio è un tripudio sia degli azzurri che dei tifosi.

“Adda passa’ ‘a nuttata” come diceva Eduardo, e come recita il titolo del brano “A nuttata è passata”, sperando che sia così. Che la squadra abbia ritrovato quello stimolo che aveva perso da mese di ottobre, che tutti quei malintesi vengano messi in un angolo fino al termine della stagione.

Ai microfoni della Rai Insigne si dice contento soprattutto del passaggio del turno che per il gol che ho segnato, ha voluto ringraziare i tifosi che sono ritornati e poi si sono capti gli errori.

La cronaca della gara e l’intervista in sala stampa a Gattuso sono tratte da tuttonapoli.ne

dal San Paolo, Antonio Gaito

22:42 – E FINITAAAAA ! Il Napoli vince e si qualifica alle semifinali di Coppa Italia

93′ – Acerbi va in proiezione offensiva e riceve sulla sinistra. Cross basso, Manolas mette in angolo.

91′ – PAROLO! Cross tagliato di Jony, che trova Parolo: incornata dell’ex Cesena, la sfera finisce di un soffio a lato.

90′ – 5 minuti di recupero

88′ – ALTRO GOL ANNULLATO ALLA LAZIO! Schema su calcio d’angolo: palla fuori area per Lazzari, che calcia di prima, trova una deviazione e la sfera va sul palo. Sulla ribattuta c’è Acerbi, che di prima ribadisce in fondo al sacco. Ma si alza la bandierina: è offside!

87′ – La Lazio spinge in questo finale alla ricerca del pareggio. Fischi assordanti del San Paolo

85′ – MARIO RUI! INCROCIO DEI PALI! Da un legno ad un altro. Mario Rui si inserisce in area e calcia col destro a giro: la sfera finisce ancora sul montante.

84′ – IMMOBILE! TRAVERSA DELLA LAZIO! Conclusione di Immobile da fuori area, bella e potente: il pallone si stampa sul legno.

82′ – Ennesimo traversone, stavolta di Lazzari dalla destra. La palla arriva da Jony dall’altro lato, che va al controcross. Manolas chiude su Milinkovic-Savic e guadagna il fallo.

80′ – Apertura per Acerbi, che va al traversone. Mario Rui in area anticipa Milinkovic-Savic.

79′ – Pallone scucchiato nell’area del Napoli, Ospina esce e lo fa suo.

77′ – Sostituzione per la Lazio: fuori Lulic, dentro Jony

76′ – Cambio per il Napoli: esce il capitano Lorenzo Insigne, entra Fabian

74′ – Demme apre a sinistra per Insigne. Cross con l’esterno, palla smorzata e facile preda di Strakosha.

73′ – Sventagliata a destra per Lazzari, ma è bravo Insigne nel ripiegamento difensivo. Il Napoli ritrova il possesso e il capitano azzurro esulta come se avesse segnato ancora.

72′ – Zielinski trova la traccia interna per Milik, che è incerto nel controllo e viene chiuso

70′ – MILIK! PALO DEL NAPOLI! Demme fa correre Elmas nello spazio. Scarico ancora per il tedesco, che crossa per Milik. Sul suo colpo di testa Strakosha devia in qualche modo sul palo. Si salva la Lazio.

68′ – Sostituzione per la Lazio: esce Radu, entra Patrick

66′ – Gattuso cambia: entra Elmas, esce Callejon

65′ – CORREA! Milinkovic-Savic verticalizza per Correa, che sterza subito sull’interno ed esplode il destro: palla alta sopra la traversa

64′ – Zielinski appoggia ad Insigne sui venti metri: il capitano libera il destro dai venti metri, senza centrare lo specchio.

63′ – GOL ANNULLATO ALLA LAZIO! Milinkovic-Savic riceve al limite, Luperto tocca la sfera e nel rimpallo la sfera arriva ad Immobile, che di prima batte Ospina. La posizione del bomber biancoceleste è però irregolare, si alza la bandierina.

62′ – IMMOBILE! Sugli sviluppi di un corner la sfera arriva all’attaccante di Torre Annunziata, che sbuca alle spalle di Mario Rui e calcia: palla sull’esterno della rete

60′ – La Lazio adesso prova a spingere sull’acceleratore, ma la partita resta equilibrata.

58′ – Luperto sbaglia l’uscita da dietro e la Lazio riparte. Immobile appoggia a Correa, che calcia da fuori ma non dà forza: la fa sua Ospina.

56′ – Ripartenza del Napoli. Insigne appoggia a Zielinski, che apre verso Callejon. Radu interviene in ritardo su Callejon, ma l’arbitro non se ne accorge. Si ripartirà con la rimessa laterale per il Napoli.

55′ – Sostituzione per la Lazio: fuori Caicedo, dentro Correa

53′ – Il Napoli strappa applausi al San Paolo per un bel recupero palla. Atteggiamento diverso rispetto a quello visto con la Fiorentina.

51‘ – IMMOBILE! Milinkovic-Savic imbuca per Lazzari, scattato in profondità. Scarico su Immobile, che calcia ad incrociare: blocca in due tempi Ospina.

50′ – Fase molto concitata della partita. Le due squadre battagliano a centrocampo in quest’avvio di ripresa.

48′ – Si rialza adesso Strakosha. Ha subito un colpo al volto, ma nulla di grave.

47′ – Strakosha esce, scivola nel momento di bloccare. Milik si avventa sulla palla e commette fallo sul portiere albanese.

21:52 – Inizia la seconda frazione

21:35 – Finisce il primo tempo

45+2′ – Apertura per Lazzari, che va al cross. Parolo al limite dell’area, nel tentativo di inserirsi, commette fallo su Demme.

45′ – 3 minuti di recupero

44′ – Palla larga a sinistra per Lulic. Spiovente morbido, Luperto libera l’area.

42′ – Bella ripartenza del Napoli. Insigne scambia con Zielinski, ma Parolo chiude al momento dell’ultimo passaggio.

40′ – Lunghissimo giropalla del Napoli, che ha la palla da oltre 90 secondi. Mario Rui sbaglia al momento del cross

38′ – Radu va in verticale da Caicedo, che si accorge di essere in fuorigioco e si disinteressa del pallone

37′ – Nulla di grave per Manolas, che si rialza. Resta in campo l’ex Roma.

35′ – Immobile prova a calciare dall’interno dell’area, ma Manolas chiude in scivolata. Il centrale azzurro rimedia anche un colpo alla testa e resta a terra.

34′ – Milinkovic-Savic lancia in profondità per Immobile, che vince il duello in velocità con Manolas ma si trascina la sfera oltre la linea di fondo.

33′ – Scucchiaiata per Caicedo, che di testa appoggia ad Immobile, beccato in offside

32′ – Uno-due tra Insigne e Zielinski. Va a terra al limite il numero 24, ma non c’è fallo. Possesso alla Lazio.

31′ – Sventagliata a sinistra per Lulic, ma Callejon è bravo ad andare in ripiegamento e alleggerire servendo Ospina di testa.

29′ – La Lazio si risistema con la linea di difesa a quattro dopo l’espulsione di Leiva. Lazzari gioca un po’ più arretrato e Radu largo a sinistra.

27′ – Callejon scarica su Demme, che va al traversone ma non trova Milik in area.

24′ – DOPPIA AMMONIZIONE PER LUCAS LEIVA! Il brasiliano commette prima fallo su Zielinski, partito in contropiede, si becca il primo giallo, poi inveisce contro l’arbitro che lo butta fuori!

22′ – Sostituzione per il Napoli: fuori Lobotka, dentro Luperto.

21′ – Gattuso prova a risistemare la difesa: già pronto Luperto a due passi dalla panchina. L’ex Empoli andrà al centro, Di Lorenzo si sposterà sulla destra.

19′ – SECONDO GIALLO PER HYSAJ! NAPOLI IN DIECI UOMINI! Hysaj viene espulso per un intervento da dietro ai danni di Immobile: secondo giallo e rosso.

17′ – Sponda di Milik per Zielinski, Acerbi interviene in gioco pericoloso per anticipare l’ex Empoli: punizione dal limite per il Napoli.

16′ – Parolo trova il corridoio per Caicedo, che da posizione defilata libera il mancino: blocca in due tempi Ospina

14′ – Acerbi commette fallo su Milik e si becca il giallo.

13′ – IMMOBILE! Lazzari mette il turbo sulla destra e va via indisturbato. Cross morbido per Immobile, ma la sua incornata si spegne sul fondo.

11′ – Atmosfera vibrante al San Paolo. Tante scintille in campo, Massa deve sedare un battibecco tra Caicedo e due o tre azzurri.

10′  IMMOBILE SBAGLIA IL CALCIO DI RIGORE! Incredibile scivolone dell’attaccante di Torre Annunziata: perde il piede d’appoggio al momento del tiro e colpisce malissimo il pallone, mettendo fuori.

8′ – CALCIO DI RIGORE PER LA LAZIO! Cross per Caicedo, Hysaj nel tentativo di liberare scalcia l’ecuadoregno, che comunque riesce a colpire di testa. Per Massa penalty e giallo per l’albanese

7′ – MILINKOVIC-SAVIC! Demme perde palla, riparte la Lazio. Caicedo appoggia a Milinkovic che calcia, Ospina respinge.

5′ – Lancio di Mario Rui, profondo a cercare Milik. Non ci arriva il polacco, fa prima Strakosha

2′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOL! INSIGNE! Ripartenza veloce del Napoli, che esce bene dal primo pressing della Lazio. Apertura a sinistra per Insigne, che converge, dribbla Luiz Felipe e da posizione defilata infila Strakosha!

20:47 – INIZIATA LA GARA!

Le formazioni ufficiali

Napoli (4-3-3): Ospina; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Mario Rui; Lobotka, Demme, Zielinski; Callejon, Milik, Insigne.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva, Parolo, Lulic; Immobile, Caicedo.

Gattuso in conferenza: “Ora non sediamoci! Sempre questa voglia di soffrire. Demme? Complimenti ad ADL e Giuntoli”

Gattuso in conferenza: "Ora non sediamoci! Sempre questa voglia di soffrire. Demme? Complimenti ADL e Giuntoli. Su ritiro e infortunati..."

Foto tratta da tuttonapoli.net

dal San Paolo, Antonio Gaito

23.15 – Inizia la conferenza

E’ la scintilla che si attendeva? “Ho il dovere di far stare la squadra col pezzo. Non è la prima volta… il Napoli ha vinto anche col Liverpool che non perde mai, però poi non bisogna sedersi. Ho visto il veleno, il sacrificio, l’anima, anche da chi è entrato e non dobbiamo perdere tutto questo”.

Rammarico per il rosso? L’inizio era stato ottimo. “Sì, palleggiavamo bene, eravamo ben posizionati, ma alla fine può succedere, siamo stati ingenui sul secondo fallo ma ora spero di dare continuità di risultati, recuperare gli infortunati, vorrei averli tutti, poi diventerà difficile fare delle scelte, ma alla fine della partita hanno inquadrato la tribuna e mi sono messo a ridere… tra un po’ giocheremo tanto e spero di avere tutti a disposizione”.

Il San Paolo è tornato a cantare. “Io l’ho sentito cantare anche quando ho preso le batoste qui, cose mi lasciava quando tornavo a Milano. Bisogna ringraziarli, se lo stadio era come le ultime 3-4 partite non la portavamo a casa. Spero di vedere questo entusiasmo, sempre di più, dipende da noi. Io lo vorrei da 40-50mila, mi taglierei il sangue, è un valore aggiunto, per chi incontra le nostre difficoltà ancora di più”.

Demme subito a suo agio. Giocherà ancora con Lobotka? “Ve lo dissi, Lobotka può fare la mezzala. Sia lui che Demme, ve lo dissi… complimenti a chi l’ha portato, Demme era il capitano del Lipsia, capolista ed agli ottavi. Complimenti al presidente ed a Giuntoli, non è un giocatore normale, in Germania se non sei leader non fai il capitano e Lobotka ha dinamismo quando si allunga il campo. Non è uno da tanti gol, ma di palleggio. Farei i complimenti anche ad Elmas, a Callejon, s’è rivisto lo spirito giusto, anche se abbiamo sofferto, a tratti siamo stati fortunati e sfortunati ma abbiamo sofferto”.

Sul ritiro: “E’ stato deciso dai giocatori. Ho sentito pigiama party, robe così, ma se non andava bene si rifaceva. Circolava la voce che mi ero preso a cazzotte con Allan, ma secondo voi possono mai prendermi a cazzotti con un giocatore? Fate i bravi, già è molto difficile. Ho chiamato Allan ed ero in imbarazzo, da 5 gare gioca con anti-infiammatori ed ha fatto una risonanza. Se vogliamo bene a questa squadra, facciamo i bravi, non pensiamo alla copia in più”.

Con Koulibaly, Mertens ed una condizione accettabile, si possono togliere delle soddisfazioni? “Secondo me sì, io sapevo delle difficoltà, ma sono orgoglioso di aver preso una squadra fortissima, quando la vedevo era incredibile, con un gioco fantastico e giocatori di qualità. Si vede ancora, ma dobbiamo tornare ad essere squadra, avere voglia di soffrire, non si può giocare sempre di fioretto, si deve giocare anche in maniera diversa. La squadra è forte, ma valiamo 24 punti, tutti, quindi dobbiamo giocare da 24 punti e avere l’umiltà di stare lì, aspettare, soffrire, non pensare ad avere gli occhi azzurri, ma essere anche più bruttini”.

Che tempi ci sono per i galacticos in tribuna? “Loro non si divertono a stare lì, Maksimovic in massimo due giorni rientra in gruppo. Domani Koulibaly farà risonanza per capire se è megliorato, Mertens sente ancora dei fastidi. Allan sarà a riposo, inizierà dopo domani, Ghoulam non sta ancora benissimo, non dà continuità”.

GiSpa

 

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

Premio Penisola Sorrentina: Danilo Rea alla guida della sezione musica

Il jazzista di fama internazionale presiederà la selezione per la nomination musicale del riconoscimento, assegnato lo scorso anno a Sergio…

18 Feb 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Meta, rinnovato accordo tra Comune e CP

Per un periodo di quattro anni per il comodato d’uso dei locali sede dell’Ufficio Locale Marittimo della cittadina della costiera…

21 Feb 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Vico Equense, stop alle bottiglie di plastica nelle scuole

Inizia la consegna delle borraccine in alluminio   Vico Equense – Da oggi gli alunni del Costiero e della Caulino avranno una…

19 Feb 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Nuovo collegamento Capri-Anacapri, riprende il dialogo tra le due Amministrazioni

Al via calendario di incontri monotematici. L’Ascom Anacapri: “Piena soddisfazione” (Fonte caprinews.it) Riceviamo dall’Ascom Anacapri e pubblichiamo il resoconto dell’incontro tenuto ieri…

18 Feb 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Importante passo avanti verso i lavori di adeguamento dell’elisuperficie di…

Il Comune di Anacapri affida con procedura negoziata a una ditta di Sorrento la fornitura del sistema di illuminazione Importante passo…

11 Feb 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Vietri sul Mare, si presenta il progetto di crowdbooking per…

Venerdì 14 febbraio alle ore 18,00 verrà presentato dalla Congrega letteraria presso il circolo "Unione sportiva vietrese" Venerdì 14 febbraio alle ore 18,00 verrà presentato dalla Congrega…

13 Feb 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Morì dopo un intervento, respinta l'archiviazione

Riaperto il caso del 71enne di Maiori (Fonte ilvescovado.it) Riaperto il caso dell'uomo di Maiori morto all'ospedale di Salerno dopo un intervento. Il…

12 Feb 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook