Il messaggio di Don Patriciello al “Meta film festival”, il piccolo grande festival dedicato all’ambiente

Ripubblichiamo il programma completo del “piccolo grande festival di Meta , niente star ma testimoni del nostro tempo“,  definizione datane dal direttore artistico Antonio Volpe coadiuvato da Carlo Alfaro direttore dei Forum e da Adele Paturzo presidente del Circolo Endas penisola sorrentina, una onlus nata nel 1983 che ha organizzato la seconda edizione di questo “Meta film festival” in collaborazione con l’Istituto comprensivo “Buonocore-Fienga” diretto dalla Dirigente scolastica  Ester Miccolupi, il Forum dei Giovani di Meta  presieduto da Vincenzo Emmanuel Castellano e l’Associazione “Prometeo” presieduta dal giornalista Francesco Manca.  https://telestreetarcobaleno.tv/il-10-novembre-parte-il-meta-film-festival-seconda-edizione/

Dopo la prima serata dedicata alle frontiere della fisica e dell’astronomia alla ricerca dell’acqua e della vita nello spazio con la magistrale lezione del prof. della “Federico II” Leopoldo Milano, la seconda serata ha visto in qualità di “star” Don Maurizio Patriciello, parroco simbolo del riscatto del Sud, colui che ha portato alla ribalta internazionale il dramma della “Terra dei Fuochi” divenuta la pattumiera di tutti i rifiuti tossici della nostra (in)civiltà industriale con il silenzio e la complicità di una parte consistente delle Istituzioni che per decenni hanno taciuto.

Accanto a don Maurizio quella parte sana dello Stato, nella persona del Capitano di Fregata della Guardia costiera di Torre del Greco Rosario Meo.

I due ospiti sono stati i testimoni del tempo di questo “piccolo grande festival” dedicato alle emergenze ambientali. Niente tappeti rossi, red carpet, palmares ed oscar, niente lustrini e paillettes ma persone vere che hanno raccontato la loro esperienza di vita quotidiana per ridare dignità al Sud e combattere l’indifferenza, la rassegnazione di chi subisce quotidianamente questo vero biocidio, come è stato efficacemente definito dal dr. Antonio Marfella, altro testimone, ospite della passata edizione del  Festival metese, patrocinato dall’Amministrazione comunale .

Le parole di don Maurizio, forti chiare schiette sono state ascoltate dal folto pubblico dell’Auditorium “Buonocore-Fienga” in silenzio, diversi sono stati i momenti di vera commozione quando il parroco di frontiera ha raccontato alcuni episodi inediti di questa immane tragedia, i suoi colloqui con il boss Schiavone, i confronti con gli uomini delle Istituzioni…una dramma che non è finito “perché si continua a morire e  i fuochi continuano a bruciare”, perché “Renzi ha detto solo bugie“, “il problema non è risolto“, inoltre la legge approvata quest’anno contro i reati ambientali “poteva essere migliore,è stata molto annacquata“…Ma non c’è solo una sana rabbia civile , ci sono anche parole dolci di conforto, di speranza, di sprone.La situazione emblematica della “Terra dei Fuochi” e la sua “lezione” devono valere per tutti, anche per la penisola sorrentina alle prese con il suo mare inquinato. “Non ci aspettiamo dagli altri la soluzione, non aspettiamo che intervengano le istituzioni , dobbiamo essere noi a difendere la nostra terra, il nostro mare, la nostra aria, le nostre acque“,  è il messaggio finale di Don Maurizio.

Gli ha fatto eco il Capitano di Fregata Rosario Meo, un vero eroe dei nostri giorni che ha combattuto in tutt’Italia contro gli inquinatori di ogni risma legati alla grande criminalità organizzata che si è saputa riciclare  in vari settori economici del nostro paese. Anche il cap. Meo ha raccontato episodi inediti di alcune delle sue più brillanti e scottanti operazioni di polizia. Anch’egli ha rimarcato però la necessità che ci sia una maggiore collaborazione, un maggior senso civico, una presa di coscienza che inquinando danneggiamo anche la nostra salute, quella dei nostri figli, delle future generazioni. “Molte volte mi hanno chiesto :’Ma chi te lo fa fare ad esporti?’ e la risposta la ritrovo pensando alle future generazioni che non possono ereditare da noi adulti una terra peggiore di come l’abbiamo trovata”.

Un rappresentante della chiesa militante, di quella vicino alla gente, che segue il vero dettato evangelico ed un uomo delle istituzioni, di quella parte sana dello Stato insieme, a Meta di Sorrento,  per parlare ai giovani presenti, ai tanti educatori tra il pubblico.

Importante è infatti anche il ruolo della scuola, delle associazioni, del volontariato, della società civile.

Bisogna far rete” ha sintetizzato il giornalista Francesco Manca , per combattere queste emergenze occorre agire in sinergia, e riconquistare  un ruolo di cittadini attivi e consapevoli.

Più volte sono state riportate anche le parole di Papa Francesco che sta cercando di  rivoluzionare tra mille ostacoli la Chiesa, anch’essa in parte legata agli interessi economici e lontana dal popolo sofferente.

Il documentario  di Jeremy Irons , che è seguito dopo l’intervento degli ospiti e del pubblico, “Trashed-verso rifiuti zero“- una pellicola patrocinata da Zero Waste Italy, che ha vinto in tutto il mondo una infinità di premi ed una menzione  speciale a Cannes 2012 per i valori civili ed il messaggio ecologico trasmessi –  ha allargato il discorso all’intero pianeta, sommerso da rifiuti e veleni di ogni tipo. In questa era della completa globalizzazione,  non c’è angolo della terra , neanche nei poli Nord e Sud o dei lontani oceani che non sia oramai inquinato da questa “inciviltà industriale” che sta mettendo a rischio il futuro della stessa umanità. Al di là di ogni credo religioso e di ogni ideologia, bisogna recuperare la centralità dell’essere umano, della persona.

E’ don Patriciello a fare questa ulteriore riflessione, ponendosi questa domanda. “Conta più l’economia,  o  la salute degli esseri umani?”. Già . Il problema sta tutto qui.

Nella sezione video l’intervento integrale di Padre Patriciello.

 

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

Messaggio del Sindaco di Piano sul Coronavirus

Il messaggio del Sindaco di Piano sul Coronavirus Tornato ora da Torre del Greco dove ho incontrato il Direttore Generale Gennaro…

25 Feb 2020 Campania Piano di Sorrento Redazione

Meta

Meta, rinnovato accordo tra Comune e CP

Per un periodo di quattro anni per il comodato d’uso dei locali sede dell’Ufficio Locale Marittimo della cittadina della costiera…

21 Feb 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

L'Istituto della SS.Trinità abbandonato dai politici

Il commento del prof Enzo Esposito Dopo il terremoto del 1980, iniziò la trasformazione di tutto il territorio di Vico. Con…

23 Feb 2020 Campania Vico Equense Redazione

Capri

Nuovo collegamento Capri-Anacapri, riprende il dialogo tra le due Amministrazioni

Al via calendario di incontri monotematici. L’Ascom Anacapri: “Piena soddisfazione” (Fonte caprinews.it) Riceviamo dall’Ascom Anacapri e pubblichiamo il resoconto dell’incontro tenuto ieri…

18 Feb 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Importante passo avanti verso i lavori di adeguamento dell’elisuperficie di…

Il Comune di Anacapri affida con procedura negoziata a una ditta di Sorrento la fornitura del sistema di illuminazione Importante passo…

11 Feb 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Gran Carnevale di Maiori: sabato sera concerto di Monica Sarnelli…

La 47esima edizione anche quest'anno un programma ricco di eventi e tutti spalmati durante le due settimane (Fonte ilvescovado.it) Entra nel vivo…

22 Feb 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Sospetto Coronavirus in Costa d'Amalfi

Il nosocomio napoletano sembra essere preso d'assalto, di conseguenza verranno inviati i tamponi che al ritorno saranno immediatamente analizzati. Nella…

22 Feb 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook