Il 2018 la Folgore lo chiude con una vittoria: 3-0 su Ischia

I costieri tornano a sorridere e conquistano l’intera posta in palio

folgore_ischia_15122018.jpg

 

Torna a sorridere la Snav Folgore Massa, che conquista l’intera posta in palio contro Ischia e si riprende il secondo gradino del podio con la complicità del passo falso di Marcianise caduto in un tie-break all’ultimo sangue contro la capolista Ottaviano. Nell’ultimo match del 2018, Aprea e compagni vincono e convincono mettendo così alle spalle il piccolo momento di crisi coinciso con il doppio ko di fila al cospetto di Taranto e Marcianise. Gli uomini di coach Nicola Esposito sono costretti a rincorrere soltanto in avvio di primo set a causa di un avvio piuttosto letargico, poi prendono le misure al roster isolano imponendosi con un 3-0 senza appello. Mattatore l’opposto Nicolò Casaro autore di ben 15 punti, seguito in doppia cifra da Fabio Cuccaro (10, ben 7 soltanto nel secondo parziale dov’è stato l’autentico trascinatore) e Paul Ferenciac (10).

Il tecnico biancoverde si affida a capitan Gianpio Aprea in cabina di regia con Casaro opposto, Cuccaro e Deserio centrali, Fantauzzo e Ferenciac in banda con Denza libero.

PRIMO SET. La Folgore fatica a carburare, va subito sotto 2-4 e poi dopo un tocco magico di seconda firmato Aprea (3-4) subisce un nuovo break a causa dell’efficace consistenza degli isolani a muro (3-6). Il pesante passivo scuote i costieri che reagiscono immediatamente con un primo tempo siderale di Deserio, poi bordata di Ferenciac in zona 4 che si ripete trovando il mani out per il sorpasso (7-6). Un’invasione riporta Ischia a condurre (7-8), ma è un fuoco di paglia: Casaro sfrutta alla perfezione la calibratissima palla dietro di Aprea, quindi da posto 2 ribadisce sul parquet la ricezione difettosa degli isolani su un servizio velenoso dello stesso capitano biancoverde (10-8). Ischia rientra subito sul 10-10, poi si procede punto a punto con Fantauzzo che sale in cattedra con un muro ad una mano stampato con potenza e reattività (13-12). Gli ospiti sono fallosi, Casaro imperversa da seconda linea (15-14) poi lo strappo firmato ancora da un tracciante di Casaro che spolvera l’incrocio delle righe ed un attacco out di Auriemma costringono il coach ischitano a chiamare la sospensione tecnica sul 18-15. Deserio piazza il primo ace della gara (19-15), Ferenciac è una sentenza in posto 4 mentre l’ennesimo attacco centrale insaccato porta la Folgore al massimo vantaggio (21-16). Cuccaro non perdona sotto rete (22-17), mentre la sassata chirurgica di Casaro regala ai costieri il set-point (24-18). I padroni di casa allentano la tensione, Ischia accorcia le distanze, ma il servizio buttato via in rete consegna ai costieri il primo parziale.

SECONDO SET. I biancoverdi pigiano subito forte il piede sull’acceleratore: la palla di capitan Aprea viaggia veloce per il Casaro furioso, il pallonetto di Fantauzzo destabilizza la difesa isolana, mentre l’ace all’incrocio di Cuccaro regala alla Folgore il 5-1. Inevitabile il time-out chiesto dal coach ischitano. Gli ospiti si rifanno sotto (5-3), Fantauzzo piazza lungolinea (6-3), ma Ischia non molla e con il muro su Casaro ritorna a -1 (7-6). Ferenciac e Casaro da seconda linea alzano il livello (9-6), Cuccaro issa la saracinesca (10-7), quindi break pesante a metà parziale con Ferenciac e doppio monster block consecutivo di Cuccaro portano la Folgore avanti 13-8. Il centrale costiero è ancora letale in primo tempo (14-9), Fantauzzo attacca con potenza (16-10), spianando la strada al siluro di Casaro che brucia il parquet (18-12). Deserio cerca e trova il mani fuori (20-13), quindi il solito Casaro sfrutta il bagherone di Denza per mettere a terra il 21-14. Ischia attacca malamente, poi Cuccaro finalizza uno scambio prolungato iniziato con il recupero in tuffo di capitan Aprea, e proseguito con la respinta difettosa ospite sulla bordata di Ferenciac (24-14). La Folgore getta alle ortiche due set point, poi l’errore al servizio di Ischia manda i costieri sul doppio vantaggio.

TERZO SET. Partenza sprint per la Folgore, che con due ace di Paul Ferenciac ed un muro regale di Cuccaro si porta subito sul 3-0. Fantauzzo bombarda per il 4-1, si ripete piazzando il 5-2, poi Casaro trova l’ace che vale il 6-2. Deserio centralmente e poi Casaro di prepotenza conducono la Folgore sul +5 (9-4). Ischia sembra non trovare il bandolo della matassa, ed il coach ospite chiede l’interruzione dopo la stampatona a muro di Casaro per l’11-6. La pausa sveglia gli isolani, in un amen sull’11-9. Cuccaro ferma l’emorragia (12-9) quindi brividi quando Fantauzzo viene murato (12-11) e cadendo male è costretto ad abbandonare il campo per un problema al ginocchio. Cormio piazza un missile terra-aria (14-12), Ischia rientra fino a trovare il pari (14-14) rendendo le battute finali del parziale più avvincenti. Gli uomini di coach Esposito provano a piazzare l’allungo finale: break (3-0) con Ferenciac, monster block di Cuccaro e gran punto di Ferenciac su bagherone con il contagiri di Aprea (19-15). Buco a terra di Ferenciac (20-17), quindi nuovo allungo Folgore con due punti consecutivi di Cormio e l’ace di Miccio per il 23-20. Il mani out di Casaro regala il primo match-point, ed al terzo tentativo l’opposto chiude i conti con potenza e precisione.

 

SNAV FOLGORE MASSA – ISCHIA PALLAVOLO 3-0 (25-20, 25-16, 25-22)

SNAV FOLGORE MASSA: Aprea 1, Casaro 15, Cuccaro 10, Deserio 3, Ferenciac 10, Fantauzzo 8, Denza (L). Cambi: Miccio 1, Della Mura, Cormio 3. N.e.: Pontecorvo, Gargiulo, Esposito.
All: Esposito

 

Giovanni Minieri

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

Piano, tra eventi natalizi e cultura

Una sinergia tra Comune, Museo Geroge Vallet, Ascom e territorio per valorizzare la cittadina costiera Foto…

07 Dic 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Consiglio di Stato ha accolto le tesi di Comune ed…

Rassegna stampa.Fonte Positano news Consiglio di Stato ha accolto le tesi di Comune ed Italia Nostra negando permesso a costruire parcheggio…

05 Dic 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Redazione

Vico Equense

Faito, il Sindaco Buonocore: “Hanno diffidato l’unico Ente che stava…

Sia Regione Campania che Città Metropolitana, ma mancavano pochi giorni ed era tutto finito, restituendo ai cittadini, una strada sicura   [caption…

06 Dic 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Anacapri, stop ai rapporti con Capri dopo il no alla…

L'annuncio del sindaco Scoppa: "Rottura istituzionale nell'Isola azzurra"   Lo stop al progetto per una funicolare sotterranea tra Capri ed Anacapri ha…

02 Dic 2019 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

No alla violenza sulle donne: la Piazzetta di Capri illuminata…

Nell’ambito delle iniziative promosse dall’Assessorato alle Pari Opportunità La Piazzetta di Capri illuminata di rosso per una sera, nell’ambito delle iniziative…

26 Nov 2019 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Vietri sul Mare, presentazione libro "Negritudine della ceramica vietrese. Da…

Si terrà Presso il Centro Culturale C.a.T. mercoledì 4 dicembre alle ore 18,00 Presso il Centro Culturale C.a.T., in Via Ospizio 3 a…

04 Dic 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Piovono pietre sulla Salerno-Vietri

Restringimento strada provoca rallentamenti e disagi   Il distacco di pietre dal costone roccioso sovrastante Via Benedetto Croce, al confine tra Salerno e Vietri sul…

26 Nov 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook