Don Peppino,il parroco archeologo é volato in cielo

Don Peppino,il parroco archeologo é volato in cielo
RASSEGNA STAMPA
MASSA LUBRENSE. CORDOGLIO PER LA SCOMPARSA DI DON PEPPINO ESPOSITO FONDATORE DELL’ARCHECLUB LUBRENSE.

di Antonino Siniscalchi
Lutto per l’Arcidiocesi di Sorrento-Castellammare. Si è spento, questa mattina, nella sua casa di Massa Lubrense, con Peppino Esposito, il prete archeologo. Sacerdote poliedrico e brioso, sempre pronto ad alimentare iniziative e progetti per i giovani e la comunità. E’ stato negli anni settante presidente del comitato locale della Figc per la penisola sorrentina, organizzando tornei e campionati che hanno caratterizzato la passione per il calcio di tantissime generazioni di giovani. Docente di Religione all’Istituto Sant’Anna e all’Istituto San Paolo di Sorrento, durante la sua permanenza al vertice della parrocchia di Santa Maria delle Grazie, a Massa Lubrense, ha fondato la sezione locale dell’Archeoclub. Don Peppino Esposito, classe 1932, è stato uno dei sacerdoti più noti della penisola sorrentina. Ordinato il 13 luglio del 1958, è stato educatore presso il seminario di Sorrento, prima della nomina come parroco della chiesa di Sant’Anna di Marina Grande. Poi, parroco all’ex cattedrale di Santa Maria delle Grazie, a Massa Lubrense per trent’anni. Infine l’incarico decennale di rettore della Basilica di Sant’Antonino, patrono di Sorrento e della chiesa di Santa Maria della Misericordia a Massa Lubrense.
Don Peppino Esposito era presidente onorario dell’Archeoclub Lubrense “per alti meriti sociali, culturali e umanitari e una vita dedicata alla Sede di Massa Lubrense dell’Archeoclub d’Italia. Custode di un patrimonio letterario di libri e giornali d’epoca, lo ha donato due anni fa alla Chiesa del Santo Rosario del Capo di Sorrento.
Don Giuseppe Esposito (don Peppino), come ha ricordato il sito www.lelloacone.com, in occasione della festa per i suoi sessant’anni di sacerdozio, è stato paladino e precursore dello sviluppo sociale, culturale, sportivo e umanitario di Massa Lubrense tutta, e dei giovani in particolare. Massa Lubrense annovera tra i suoi figli migliori non pochi intellettuali, ma tra essi spicca certamente la figura di don Peppino Esposito per la poliedricità del suo intelletto, l’ampiezza della sua cultura e la sua visione lungimirante. Ha operato sì come parroco, ma soprattutto come educatore e promotore di mille iniziative. In oltre sessantanni di impegno pastorale ha educato generazioni di giovani all’amore per la propria terra, promuovendo lo studio del territorio. Dal 1970, anno del suo trasferimento dalla parrocchia di Sant’Anna di Sorrento a quella dell’ex Cattedrale Santa Maria delle Grazie di Massa Lubrense, è stato un infaticabile e frenetico incubatore di iniziative ed attività a sfondo sociale, culturale e sportivo. Aprì da subito la canonica alla comunità lubrense che in breve tempo divenne il punto di riferimento per consigli, aiuto, ricerche e pubblicazioni di storia locale e/o universale, o di puro arricchimento culturale. E come non ricordare di una postazione radio libera e la creazione di periodici locali, veri gioielli d’intraprendenza, dati i tempi bui in cui essi nacquero!La Sede di Massa Lubrense dell’Archeoclub d’Italia, deve tutto a don Peppino Esposito, sia per la sua fondazione risalente al lontano 1976 che per l’affettuosa e costante presenza umana e culturale in questi quarantaquattro anni di attività del sodalizio. Sotto la sua presidenza, curata con amore e costanza per oltre trent’anni, l’A.C. è cresciuto in modo esponenziale, in quantità e qualità: oggi conta soci illustri del mondo universitario, nomi del panorama della cultura e del professionismo.Le iniziative promosse da don Peppino sono state fondamentali, contributi di editoria di grande valore storico divulgativo, la creazione di un archivio importante per le ricerche di studiosi, la creazione di dossier sulle emergenze culturali del territorio. Don Peppino non ha nemmeno lesinato proprie risorse economiche per mantenere la sede e per arricchirne il suo patrimonio. Tra le file dell’Archeoclub d’Italia è stato anche per diversi anni apprezzatissimo dirigente nazionale. Nel solco di quanto da lui seminato e prodotto oggi si muove l’Archeoclub di Massa Lubrense, ampliando ulteriormente il campo d’azione: lavora in stretta collaborazione con l’Amministrazione Comunale, con altre associazioni locali di promozione socio-culturale, con le Università e le Scuole di ogni ordine e grado della Penisola sorrentina.

Tagged under

Apologies, but no related posts were found.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

Piano, riqualificazione dell'area collinare

Nuovi spazi pubblici per il benessere Nell'ambito di una consolidata unione di intenti tra il Comune di Piano di Sorrento e…

19 Set 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Iguana a spasso tra le strade di Meta

Lo strano “avvistamento” è stato fatto nella sera del 19 settembre sul corso Italia   Meta – Uno strano “avvistamento” è stato…

20 Set 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Monte Faito, piazzale del Pian del Pero pista motocross (Video)

È accaduto nel pomeriggio del 20 settembre quando due moto hanno utilizzato il piazzale per improvvisare una corsa di moto,…

21 Set 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Elezioni: l’affluenza alle 19. Capri: 26,13% referendum, 20,83% regionali. Anacapri:…

Continuano le operazioni di voto per il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari e per l’elezione del nuovo presidente di…

20 Set 2020 Campania Capri Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Il professor Ascierto in visita al Comune di Anacapri

L’incontro con una rappresentanza dell’Amministrazione (Fonte caprinews.it) Il professor Paolo Ascierto, oncologo dell’Istituto dei tumori “Fondazione Pascale” di Napoli, “padre” del cosiddetto…

04 Set 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Referendum costituzionale, in Costiera Amalfitana il "Sì" al 75,83% [TUTTI…

L'affluenza definitiva al voto è stata del 53,84% alla chiusura dei seggi. I dati si evincono dal sito del Viminale   (Fonte il vescovado.it) Il…

21 Set 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Elezioni, alle 19,00 affluenza maggiore ad Amalfi (42%). A Praiano…

Il dato di riferimento è quello relativo al referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari   (Fonte il vescovado.it) Col 42,58% sono Amalfi è il centro…

20 Set 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook