DIRIGENTISCUOLA SCRIVE AL MINISTRO: BASTA, QUEL SUICIDIO HA DEI COLPEVOLI!

Questa volta i dirigenti scolastici dicono BASTA!E attaccano con una denuncia al Miur i sindacati generalisti che hanno fomentato docenti genitori e studenti contro il Preside Vittore Pecchini suicidatosi nei giorni scorsi.
Ecco in esclusiva la denuncia di Dirigentiscuola, l’unico sindacato rappresentativo formato da soli Presidi.

Foggia, 30 maggio 2019

Al Ministro della P.I.

Al Capo Dipartimento Carmela Palumbo

Al D.G. dell’USR Veneto

Agli organi di stampa
E, p.c.
Ai DD.GG. degli Uffici scolastici regionali

LORO INDIRIZZI PEC o MAIL

BASTA IPOCRISIE: L’AMMINISTRAZIONE DIFENDA I SUOI DIRIGENTI!

Non può escludersi che nel suicidio del dirigente scolastico veneto Vittore Pecchini abbiano concorso un insostenibile sovraccarico di lavoro e le inerenti infinite dirette responsabilità che – lo argomentiamo da anni – l’incardinamento di figure intermedie, o middle management, nelle istituzioni scolastiche, con profili professionali definiti per legge e reclutamento tramite rigorosi concorsi, avrebbero potuto attenuare.

Ed è certamente apprezzabile lo sforzo che il MIUR sta profondendo per concludere la procedura concorsuale in atto – pur con le non poche falle che sta rivelando – per dotare ogni scuola di un dirigente dal prossimo primo settembre, azzerandosi le tante, talvolta plurime, reggenze, costituenti obiettivamente un aggiuntivo fattore di stress.

Ma è tutt’altro che irragionevole supporre che la causa scatenante l’insano e tragico gesto di porre fine alla propria vita sia stato il martellante concentrico attacco alla persona – una vera e propria demonizzazione ad hominem – delle sigle sindacali di comparto, rappresentative e non; che, dopo aver aizzato docenti, studenti, genitori e l’intera comunità educante nella sua massima dilatazione possibile, hanno chiesto – anzi, imposto – all’Ufficio scolastico regionale la rimozione dello sventurato collega, replicando il copione che pochi anni prima avevano costretto la titolare di quella stessa scuola a scappar via.

Un copione che a sua volta era stato già messo in scena in Piemonte, sì da aver indotto il direttore generale dell’USR ad adottare l’abnorme strumento della sospensione cautelare dal servizio di una dirigente, alle stesse sigle sgradita, sino alla definizione di un procedimento penale in corso che la vedeva imputata di un reato – ingiuria – sanzionabile con una multa fino a euro 1.032 e di lì a breve peraltro depenalizzato!

Colpirne uno – magari e meglio, più di uno – per educarne cento!

Giusto per far passare la voglia ai dirigenti che si azzardino ad intaccare rendite di posizione, situazioni di comodità, routine consolidate se non a coltivare la spropositata presunzione di dover troncare vere e proprie illegalità per anni tollerate e consolidate con il beneplacito dell’Amministrazione.

Facile e, tutto sommato, a un prezzo irrisorio; qualora non si ritengano sufficienti le lettere pseudo-anonime contro dirigenti che rifiutano di allinearsi; cui segue – nella migliore delle ipotesi

– la richiesta di delucidazioni da parte dell’Amministrazione ovvero, di regola, l’avvio di una – o più di una e/o protratta su tempi indefiniti – indagine ispettiva che si conclude con la proposta di attivazione del procedimento disciplinare nei confronti dell’anello debole della catena.

Ed è sicuro che, tra le mille, eterogenee, caotiche quotidiane incombenze cui quotidianamente e direttamente deve far fronte h24, e sotto pressione per la presenza costante di ispettori, qualcosa gli sarà sempre scappata e sufficiente a motivare perfino una contestazione di addebito fatta di nove pagine, come quella in corso formalizzata dall’Ufficio scolastico della stessa regione del terribile evento appena consumatosi.

Inutile coltivare la speranza che nella mente di chi non vuole grane alberghi l’idea che debba essere tutelata la sfera personale dei propri fedeli servitori, unitamente alla consapevolezza che, venendosi meno a questo dovere, è intaccata la stessa integrità e la stessa positiva immagine dell’Amministrazione in loco.

Il collega Pecchini merita Giustizia!

Il Presidente nazionale
Attilio Fratta

Tagged under

Apologies, but no related posts were found.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

Pino Imperatore apre la rassegna "Letti in giardino"

Al Centro Parrocchiale “Monsignor Antonio Zama” narra il suo essere "Pazziariello” e dei suoi scritti Foto tratta…

24 Giu 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Meta: assoluzione per Quintero

Meta: Si è chiusa con assoluzione per insufficienza di prove la lunga odissea di Quintero di Meta , difeso dal…

11 Giu 2019 Meta Adele

Vico Equense

Vico Equense: i prodotti più bell’orto: l’uva di Sabato

Il primo incontro del progetto ANSENUM (acronimo di “Antichi Semi Nuovi Mercati”) il 19 giugno nella Sala delle Colonne della…

18 Giu 2019 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Le Ferrari conquistano Capri

Il Cavallino proiettato sui Faraglioni rossi Termina domani sera il tour Ferrari Cavalcade 2019 che ha fatto base a Capri con…

20 Giu 2019 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Stop alle ambulanze in traghetto, il sindaco di Capri ordina…

Un'ordinanza sblocca trasferimenti via mare è stata firmata stamattina   Un'ordinanza sblocca trasferimenti via mare è stata firmata stamattina dal sindaco di…

17 Giu 2019 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Ludovico Palumbo ha rinnovato con la Fc Costa d’Amalfi

Siamo felici di averlo ancora con noi quest’anno, con la speranza di poter fare ancora meglio degli anni passati Già da qualche…

21 Giu 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Sport Uncategorized Giuseppe Spasiano

A Vietri sul Mare lo spettacolo "Vi presento Matilde Neruda"

Una grande storia d'amore tra Pablo e Matilde, vissuta in giro per il mondo   Vietri sul Mare - La Villa comunale…

20 Giu 2019 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook