Costa d’Amalfi, finisce il sogno ad Agropoli

Vivaci le proteste dei costieri per un fallo di mano sulla linea di porta

 

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che praticano sport, stadio e spazio all'aperto

Foto di Michele Abbagnara tratta dal diario di Facebook del F.C. Sal De Riso Costa d’Amalfi Calcio

 Redazione – Il sogno del Costa d’Amalfi finisce nella semifinale play off ad Agropoli, con i costieri che protestano vivacemente per un fallo di mano sulla linea di porta.

La tensione era palpabile tra entrambe le contendenti dopo un campionato disputato ai vertici: i delfini che vogliono ritornare in serie D ed i costieri rivelatisi l’outsider della stagione e disputando un campionato lassù, giorno dopo ci credevano fino in fondo. Ma purtroppo si sono fermati sulla costa cilentana ed anche con il forte rammarico, per quello che è accaduto nella ripresa di una gara con un primo tempo equilibrato ed un secondo all’insegna della squadra di mister Ferullo.

La cronaca della gara vede subito i costieri battere ciglio con un corner e ci prova Vallefuoco, ma la palla fuori di poco, la risposta dei delfini è al 16′ con Natiello, ben imbeccato da Capozzoli, calcia di destro ma con i pugni respinge Napoli. La partita vive di folate con i locali che ci provano al 22’ con Graziani che svirgola, ma blocca il portiere ospite, poi al 26′ tiro dal limite di Capozzoli, e la difesa amalfitana devia in corner. Corre il 41’ ed arriva la rete che segna la svolta della gara: punizione di Natiello e respinge Napoli in corner, dagli sviluppi è lesto D’Attilo ad insaccare di testa. Così si va all’intervallo.

Il ritorno in campo vede la squadra del presidente De Riso subito in auge: al 1’ Bovino manda alto, al 3’ miracolo di Capone sulla conclusione di Marino, dopo tre primi tiro di Di Landro: risposta di Capone e sulla ribattuta Mascolo insacca, ma in fuorigioco. Così come lo è Marino perché la sua rete ha la stessa sorte. Il Costa preme alla ricerca della rete del pareggio ma l’Agropoli risponde all’8’ con una punizione dai 25 metri di Capozzoli: palla fuori, dopo un minuto D’Attilio manca l’impatto con la sfera. Al 29’ missile di Marseglia dai 30 metri, Capone devia in angolo, poi dopo sessanta secondi angolo di Mascolo e Marino di testa da buona posizione manda alto. Poi avviene il fattaccio al 32’, quando Natiello toglie la palla dalla porta e sulla linea con la mano, in modo netto ed evidente, la conclusione di Mascolo, ma l’arbitro sorvola. Da qui le vivaci e vibranti proteste dei costieri, ma la giacchetta ‘nera’ non molla e si va avanti con gli ospiti che colpiscono un palo con Bovino. I delfini lo colpiscono anche loro con Tandara al 41’ ed infine per i costieri al 51’ occasione d’oro per Vallefuoco che manda fuori.

Termina così una gara che per un po’ di tempo lascerà nei costieri un’incisiva ferita, che però può essere rimarginata pensando al bel campionato che hanno disputato e pensando a quello che verrà, ‘confezionando’ un bel organico per poter far il salto di categoria.

 

CAMPIONATO ECCELLENZA 2018/19 – SEMIFINALE SECCA PLAY OFF

AGROPOLI – COSTA D’AMALFI  1-0

Goal: 42’pt D’Attilio.

Agropoli: Capone, Garofalo, Mustone, Giura, Imparato, Russo F, Capozzoli (43′st Pascual), Masocco (45′st Di Lascio), D’ Attilio, Natiello (35′st Tandara), Graziani.

A disp: Russo L, Maggio, Raimondi, Manzillo, Lumbardu, Pirone.  Allen: Esposito.

Costa D’Amalfi: Napoli, Pisapia, Marseglia, Cestaro (21’st Palumbo), Vallefuoco, Vigorito (35′ st Apicella), Di Landro (6′st Senatore), Lettieri, Marino, Mascolo, Bovino.

A disp: Francese, Rumolo, Asciuti, Catalano, Tiberio, Reale.   Allen: Ferullo.

Arbitro: Simone Moretti di Valdarno.

Assistenti: Francesco Leonetti (Frattamaggiore) – Giovanni Ciannarella (Napoli).

Ammoniti: Masocco, Mustone, Capozzoli, Natiello, Russo F (A); Vigorito (CDA).

Note: giornata variabile, erba naturale discreta.

GiSpa

 

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

IL PALAZZO D’’O CATARO... I racconti del lunedì del prof…

IL PALAZZO D’’O CATARO In Via Francesco Ciampa, quasi di fronte alla traversa Gottola, si innalza l’imponente palazzo Maresca, popolarmente noto…

20 Lug 2021 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Piano di Sorrento Redazione

Meta

Meta, preservato nido di rondini da lavori edili

Gli abitanti di piazza Casale appena se ne sono accorti hanno avvisato il WWF che ha contattato la ditta che…

13 Lug 2021 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Vico Equense, chiude la rassegna “Ubik vista mare” Donatella Trotta

Un progetto editoriale composto di 8 volumetti che ricostruisce per intero l’opera originaria L’anima dei fiori di Matilde Serao, edita…

25 Lug 2021 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Eseguita l’autopsia sul corpo di Melillo, dai primi esiti le…

Al momento, quindi, sembrerebbe escluso che il decesso sia stato causato da un malore o da una patologia (Fonte caprinews.it) “Dagli accertamenti…

25 Lug 2021 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Tragedia Capri, Procura partenopea apre fascicolo contro ignoti

Si ipotizza il reato di disastro colposo e si mette sotto la lente d’ingrandimento lo stato di manutenzione non solo…

23 Lug 2021 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Positano, ‘uomo cane’ a guinzaglio tra i turisti (Video)

Cammina a quattro zampe tra le persone della perla della costiera amalfitana e di certo è scattata la corsa al…

25 Lug 2021 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Minori, grave incidente sul lavoro

Sulla SS163 Amalfitana un'autogru, per cause da accertare, si è ribaltata e provoca due feriti, di cui uno grave e…

16 Lug 2021 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano