Amp Punta Campanella doppio avvistamento: diavolo di mare e delfini Video)

Antonio Gargiulo con le su immagini ha immortalato gli eventi

 

Foto tratta da Wikipedia

Massa Lubrense – Nella acque dell’Area marina protetta di Punta Campanella c’è stato un doppio avvistamento: un Diavolo di mare e due delfini.

Antonio Gargiulo, pescatore di Massa Lubrense, con le su immagini ha immortalato gli eventi: quello del Diavolo di mare che nuota a pelo d’acqua al largo dello scoglio di Vetara, zona A del Parco marino di Punta Campanella, e quello dei due delfini che saltano nell’alba che sorge dietro Li Galli, zona B.

L’avvistamento del Diavolo di mare, nome scientifico Mobula Mobular, è particolarmente significativo e insolito.

Il Diavolo di mare o manta mediterranea (Mobula mobular (Bonnaterre, 1788) è un pesce cartilagineo appartenente alla famiglia Myliobatidae.

Questa specie è diffusa nel Mar Mediterraneo e nell’Atlantico orientale, al largo delle coste dell’Irlanda fino alle acque meridionali del Portogallo, isole Canarie e Azzorre comprese. Essendo una specie epipelagica, vive sulle piattaforme continentali, non lontano da coste ed isole.

Presenta un corpo compresso verticalmente, con due enormi pinne pettorali, somiglianti a delle ali. La coda è sottile e allungata, costituita da una spina che può usare come arma di difesa. Gli occhi sono sul dorso mentre sul ventre ci sono la bocca e le fessure branchiali. Essendo un condroitto, lo scheletro è di natura cartilaginea.
È più grande della mobula minore (Mobula hypostoma), potendo raggiungere una dimensione massima nota di 5,2 metri.

Si stima che nei prossimi decenni possa subire una drastica diminuzione di popolazione se non adeguatamente tutelata. La pesca del Diavolo di mare è vietata e sono previste sanzioni di migliaia di euro.
“Sono video e presenze spettacolari che fanno bene al nostro mare – commenta Michele Giustiniani, presidente del Parco Marino -. Ringraziamo i pescatori e quanti ci segnalano queste meraviglie che abbiamo tutti il dovere di tutelare”.
“Un vero e proprio colpo di coda del lockdown- sottolinea Raffaele Di Palma, responsabile comunicazione Amp Punta Campanella, il cui ufficio stampa ha diffuso i video -. La balenottera a Castellammare di Stabia, il Capodoglio tra Massa Lubrense e Capri, i delfini e ora il Diavolo di mare, una specie a rischio di estinzione. Diffondere queste immagini spettacolari serve innanzitutto per accrescere la sensibilità ambientale e l’attenzione nei confronti del mare e dei suoi abitanti”.

I video di Antonio Gargiulo tratti dal diario di Facebook di Punta Campanella Parco Marino, su: https://www.facebook.com/puntacampanella.parcomarino/videos/559089994754680/

https://www.facebook.com/puntacampanella.parcomarino/videos/2768379693397179/

Diavolo di mare al largo di Vetara.

🔵🔵🔵Avvistamento spettacolare questa mattina da parte di Antonio Gargiulo al largo di Vetara, zona A del Parco Marino di Punta Campanella. ➡️Un Diavolo di mare, Mobula Mobular, è apparso improvvisamente a pelo d'acqua. Simile alla Manta, preferisce di solito nuotare in acque molto profonde, anche centinaia o addirittura migliaia di metri. Dal 2004 nella lista delle specie vulnerabili, nel 2006 e' stato inserito nella Lista Rossa IUCN, delle specie a rischio di estinzione.

Publiée par Punta Campanella Parco Marino sur Samedi 27 juin 2020

Delfini all'alba nei pressi de Li Galli

Doppio avvistamento spettacolare per Antonio Gargiulo questa mattina. Dopo il meraviglioso e insolito Diavolo di Mare, anche due delfini all'alba nei pressi de Li Galli, zona B dell'Area Marina Protetta di Punta Campanella

Publiée par Punta Campanella Parco Marino sur Samedi 27 juin 2020

 

GiSpa

 

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Piano di Sorrento

Piano, mancanza d’acqua a via Cermenna

Lo comunica la Gori perché c’è stato un guasto che i tecnici stanno provvedendo a riparare Piano di Sorrento – La…

04 Ago 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Stupro di gruppo nell'hotel a Meta: «La turista inglese era…

Non era consenziente, ma è evidente che gli autori degli abusi abbiano somministrato sostanze stupefacenti con effetti incapacitanti Di Dario Sautto…

14 Lug 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Vico d'estate 2020 in sicurezza: varato il programma delle manifestazioni

L’assessore Donnarumma: “Siamo molto orgogliosi del calendario di eventi che abbiamo costruito: attività all’aperto ed escursioni alla scoperta dei borghi,…

02 Ago 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Passeggera ferita su una nave al largo di Capri, soccorsa…

E affidata alle cure mediche (Fonte caprinews.it)   Incidente su una nave, passeggera si frattura tibia e perone. Soccorsa al largo di Capri…

02 Ago 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Capri, hotel abusivo sequestrato dai carabinieri: sotto accusa il figlio…

Nell'ambito di una indagine della Procura di Napoli su presunti abusi edilizi   (Fonte ilmattino.it) L'albergo «La Certosella» di Capri è stato sequestrato dai carabinieri nell'ambito…

30 Lug 2020 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Positano, dopo i crolli sulla costa scattano i sequestri: scoperte…

I Militari, in pattugliamento aereo, da mare e da terra, hanno anche scoperto che lavori erano ancora in corso, ben…

30 Lug 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Ultimo appuntamento di "Vietri in Scena": il duo Minimo Ensemble

Chiuderanno la manifestazione che è stata dedicata alla memoria di Ennio Morricone Vietri sul Mare - Ultimo appuntamento giovedì 30 luglio alle…

29 Lug 2020 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook