XII SETTIMANA MONDIALE PER LA RIDUZIONE DEL CONSUMO DI SALE

Si svolta dal 20 al 26 marzo di quest’anno la XII Settimana mondiale di sensibilizzazione per la riduzione del consumo di sale, promossa dalla World Action on Salt & Health (Wash), associazione mondiale con partner in 95 Paesi dei diversi continenti. Istituita nel 2005, per migliorare la salute delle popolazioni di tutto il mondo attraverso la graduale riduzione dell’assunzione di sale con l’alimentazione, l’iniziativa di Wash mira a incoraggiare le aziende alimentari multinazionali a ridurre il sale nei loro prodotti e a sensibilizzare i governi sulla necessità di una ampia strategia di popolazione per la riduzione del sale. Qui le indicazioni del ministero della Salute

Un consumo eccessivo di sale determina non solo un aumento della pressione arteriosa, con conseguente aumento del rischio di insorgenza di gravi patologie dell’apparato cardiovascolare correlate all’ipertensione arteriosa, quali infarto del miocardio e ictus cerebrale, ma è associato anche ad altre malattie cronico-degenerative, quali i tumori dell’apparato digerente, in particolare quelli dello stomaco, l’osteoporosi e la malattia renale cronica.

Occorre dunque necessariamente diminuire la quantità di sodio negli alimenti e ridurre, così, il rischio di malattie cardiovascolari e dismetaboliche che costituiscono una delle principali cause di mortalità. L’input arriva soprattutto dall’Organizzazione mondiale della sanità, che ha avviato una comprensibile campagna di sensibilizzazione alla riduzione di sale comune nella dieta giornaliera. L’obiettivo ambizioso dell’Oms tende a un consumo individuale di sale nella popolazione adulta non superiore a 5 grammi al giorno (pari a 2 grammi di sodio). Il dato riferito all’Italia indica con chiarezza che il nostro paese è lontano dai valori raccomandati: stando ai rilievi del Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie del ministero della Salute, il consumo medio quotidiano di un italiano adulto è attualmente di 11 grammi per gli uomini e 9 per le donne, dunque nettamente superiore ai valori raccomandati dall’Oms.

L’acqua di mare – purché microbiologicamente pura – rappresenta il suo migliore sostituto per di più garantendo anche un elevato apporto di sali minerali (fra tutti: calcio, magnesio e potassio). La stessa Oms ha altresì sottolineato l’importanza di incrementare l’assunzione di potassio portandolo a 3,5 grammi al giorno nella popolazione adulta, come buona pratica per ridurre i rischi di malattie cardiovascolari. L’acqua di mare contiene 92 elementi della tavola di Mendeleev, cioè quasi tutti gli elementi esistenti in natura. I sei ioni più abbondanti nell’acqua marina sono: cloruro, sodio, solfato, magnesio, calcio e potassio. Il carbonio inorganico, il bromuro, il boro, lo stronzio e il fluoro costituiscono le altre sostanze disciolte maggiormente nell’acqua di mare.

L’acqua di mare, per le sue preziose proprietà e presentando, a parità di peso, una quantità di sodio di circa quaranta volte inferiore rispetto al comune sale da cucina, senza alcuna rinuncia in termini di sapidità dei piatti, può essere considerata una valida risorsa per i professionisti della salute. Può risultare un’alleata nel raggiungere la compliance dei pazienti in tutti quei casi (ipertensione, insufficienza epatica, malattia renale, cardiopatie scompensate, edemi, Sindrome di Ménière, osteoporosi, sindrome metabolica) in cui risulta necessario “imporre” una dieta iposodica. Questa, nella maggior parte dei casi, viene vissuta come un “momento punitivo” che va a stravolgere le abitudini alimentari, e quindi anche di vita. Infatti, chi vede abolire il sale dalla propria dieta spesso non riesce a seguire il nuovo regime alimentare o lo fa con scarsa soddisfazione.

 http://www.steralmar.it/index.php/page/news/news-133
Tagged under

Apologies, but no related posts were found.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Per chi è ‘na bona furchetta, cannelloni al ragù

Il primo prototipo di cannellone forse lo si fa risalire all’Ottocento    Costiera sorrentina – Non è molto sicura l’origine di questo…

20 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Con banconota falsa azzardano a comprare gratta e vinci

Tre 16enni lo provano nella tabaccheria della stazione ricalcando il film di Totò ma poi sono denunciati    Meta - Tre 16enni…

22 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Vico Equense, momenti concitati su treno della Circum

Un cittadino dell’Est Europa rifiuta di acquistare un biglietto ed è stato portato in caserma   Vico Equense – Ci sono stati…

22 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Ennesimo incidente stradale sulla via che collega il Porto con…

Auto esce fuori strada e finisce in un fondo sottostante, per fortuna nulla di grave per la donna alla guida Poteva…

22 Feb 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Giuseppe Spasiano

Abusivismo, a Capri i vertici dei carabinieri

Per fare il punto sulle attività di indagine di Anna Maria Boniello   CAPRI - Carabinieri in prima linea nella lotta all'abusivismo edilizio…

16 Feb 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Nuova destinazione per il convento San Domenico di Maiori

Una scuola di alta formazione turistica Una scuola di alta formazione professionale di management turistico. È quanto immaginato dall'Amministrazione comunale di…

22 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Una nuova mappa turistica per Amalfi

Il Consorzio degli albergatori premia le strutture di qualità Sette percorsi di visita che, oltre agli itinerari classici, propongono esperienze insolite…

17 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook