Sorrento, doccia gelata e beffa al 94’ (Interviste)

Un esordio di mister Maiuri non felice contro un Cerignola che è stato tenuto a bada per circa 60’ che poi ci ha creduto fino alla fine.

 L'immagine può contenere: 1 persona, sta praticando uno sport e spazio all'aperto

Sorrento – Non è stato un esordio felice quello di mister Maiuri sulla panchina del Sorrento che al 94’ ha subito la doccia fredda e la beffa, contro un Cerignola che è stato tenuto a bada per circa 60’ che poi ci ha creduto fino alla fine.

Fino a questo momento sembra non essere cambiato nulla nei costieri che in qualche fase di gioco hanno denotato qualche svarione evitabile, notato da mister Maiuri, che però anche visto qualche segnale positivo. Certo che in cinque giorni ha potuto fare quel che poteva, in questa gara contro un avversario, e lo si è ben visto, costruito per fare il salto di qualità, nel quale i rossoneri gli hanno tenuto testa per circa 60’, ma poi hanno dovuto cedere alla maggiore forza sia fisica che mentale cerignolese. La classifica è ormai precaria e si sta allungando e non sarà facile rimontare per la salvezza diretta, in un campionato livellato, ma mister Maiuri cercherà di lavorare sui difetti commessi ma di guardare anche a quello che di buono si è messo in campo. Ha dovuto apportare dei cambiamenti per le assenza di De Rosa e Vitale squalificati, in settimana potrà apportare ulteriori modifiche, e specialmente di cercare di giocare con palla a terra.

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio all'aperto

La gara riserva un primo tempo con la squadra costiera che tiene bene botta colpendo anche un palo e costruendo anche tre palle gol, gli spigliati gialloblù fanno la gara, specie nella ripresa, sono pericolosi per ben nove volte, e sul fotofinish hanno la meglio.

Si inizia con il minuto di silenzio per la morte prematura di due ragazzi cerignolesi: Agostino Antonacci, classe 2001, e Aurora Traversi, classe 2003, avvenuta questa notte tra sabato e domenica, poi la squadra della valle dell’Ofanto subito si presenta al 2’ con un diagonale di Nadarevic, che sarà una brutta gatta da pelare durante la gara, respinto da Giordano. Il quale deve vedere al 5’ la palla di Esposito A sfiorare il palo sinistro, mentre al 9’ deve sventare di piede la palla del solitario Vitofrancesco. A questo punto esce fuori il Sorrento che colpisce il palo al 12’ con la testa di De Angelis su un cross al bacio dalla sinistra di Scarf, ma a menare le danze sono sempre gli ospiti con Nadarevic al 25’ che mette di poco fuori. I rossoneri non stanno a guardare e Todisco al 25’ innesca un cross che favorisce De Angelis a centro area che da buona posizione manda da pochi passi alle stelle. La pioggia battente stimola ancora di più una gara dove in qualche caso si ricorre al fallo tattico per fermare l’iniziativa avversaria. La prima frazione la chiude il Sorrento con la testa a girare di Figliolia con una sfera sul primo palo che viene sventata in corner dal reattivo Abagnale. La ripresa la apre ancora il Sorrento con Herrera al 7’, dopo aver superaro un avversario scocca dai venti metri circa un tiro a sorpresa a fil di traversa che l’estremo deve sventare con un colpo di reni in angolo. Da esso nasce il rigore a favore dei costieri perché De Angelis è atterrato in area da Dicecco, poi ammonito, lo stesso attaccante sorrentino realizza a fil di palo. La gara diventa spigolosa e con vari falli sedati dall’arbitro cesenate con dei cartellini gialli, come quello che viene anche dato a Todisco dopo che in area mette giù il neonetrato Loiodice al 17’. Da dischetto il neoentrato attaccante non sbaglia e riporta in parità i suoi, che poi aumentano il ritmo costringendo i sorrentini alla difesa a denti stretti. I gialloblù dal 22’ al 48’ creano cinque palla pericolose: 22’ punizione potente di Nadarevic respinta da Giordano, 27’ fuori di poco una palla al volo dal limite di Russo L. Mentre al 9’ testa di Lattanzio e l’estremo costiero risponde per le rime, al 31’ ancora Lattanzio in evidenza e palla sventata in angolo da Giordano, e chiude al 48’ il rasoterra di Loiodice che fa fare ancora gli straordinari al portiere costiero che di piede mette in angolo. La partita si chiude al 49’ con la rete di Lattanzio che, su un angolo battuto dalla sinistra da Marotta, svetta più alto di tutti ed infila Giordano.

L'immagine può contenere: una o più persone, persone che praticano sport, campo da basket e spazio all'aperto

Novantunesimo – Quando si incominciava ad assaporare almeno il pareggio è arrivata la doccia fredda e beffa nei minuti di recupero, mister Maiuri è rammaricato, ma in questa gara ha voluto vedere all’opera la squadra, per poi registrarne di difetti e per cominciare da quello che di buono si è visto in campo, e cercare di giocare palla a terra.

Ma l’intervista completa è su: https://www.facebook.com/messages/t/giuseppe.spasiano.10.

Sul versante cerignolese parla solo il direttore sportivo Alessandro Degli Esposti che dedica la vittoria ai due giovani morti prematuramente nell’incidente notturno, l’intervista su:

https://www.facebook.com/messages/t/giuseppe.spasiano.10

 

CAMPIONATO SERIE D 2018/19 – GIRONE H – 18^ GIORNATA – 2^ RITORNO

SORRENTO – AUDACE CERIGNOLA  1-2
Goals:
st – 8’ De Angelis (S, rig), 17’ Loiodice (AC, rig), 49’ Lattanzio (AC).

Sorrento (3-4-3): Giordano; Russo, D’Alterio, Esposito L; Todisco, Masi (19’st Bozzaotre), Guarro, Scarf; Figliolia (37’st Chirullo), De Angelis (29’st Gargiulo Alf), Herrera (33’st Rizzo).

A disp: Munao, De Martino, Di Palma, Paradiso, Gargiulo Als.  Allen: Vincenzo Maiuri.

AUDACE CERIGNOLA (4-3-3): Abagnale; Russo L, Dicecco, Allegrini (26’st Pollidori), Matere; Esposito A, Carannante, Longo (12’st Lattanzio); Vitofrancesco (1’st Loiodoce), Foggia, Nadarevic (33’st Marotta).

A disp: Cappa, Tedone, Abruzzese, De Cristofaro.  Allen: Leonardo Bitetto.

Arbitro: Tommaso Zamagni di Cesena.

Assistenti: Antonio Signore (Venosa) – Giovanni dell’Orco (Policoro).

Ammoniti: 45’pt De Angelis (S); st – 8’ Dicicco (AC), 9’ Herrera (S), 17’ Todisco (S), 34’ Bozzaotre (S), 49’ Lattanzio (AC).

Note: giornata variabile, piovosa e fredda, 13°; erba sintetica discreta; spettatori 250 circa (60 circa da Cerginola).

Angoli: 3-10.   Recupero: 0’pt, 4’st.

GISPA

 

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Aria Nuova, cambio di rotta su ambiente e turismo

Seconda passeggiata immersiva a Piano di Sorrento ed a cavallo del #FridayforFuture, la campagna mondiale di sensibilizzazione per l'ambiente    Piano di Sorrento…

16 Mar 2019 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Meta, riqualificazione delle facciate dei palazzi

Chi la effettuerà sarà esentato dal pagamento del canone di occupazione dei suoli e delle aree pubbliche (Cosap) Meta - Chi…

13 Mar 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Museo Mineralogico e Istituto ‘Porta’ uniti nel segno della scienza

Nella mattinata di studi, presentata anche la nuova vetrina museale “Le  geometrie della natura”   Vico Equense - Eccellenze scientifiche vicane e…

09 Mar 2019 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Villa Rosa ad Anacapri, conclusa la gara per affidamento lavori

Diventerà museo di Anna Maria Boniello   CAPRI - Si è conclusa la gara d’appalto per l’affidamento dei lavori di recupero architettonico e…

11 Mar 2019 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Carnevale 2019 a fumetti a Capri

Il programma completo delle manifestazioni I fumetti: questo il tema dell’edizione 2019 del Carnevalissimo a Capri. Quattro giorni di eventi,…

01 Mar 2019 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Escursione da Meta a Positano per Arola e Monte Comune

Domenica 24 Marzo 2019 Monti Lattari da Meta a Positano per Arola e Monte Comune (877m) Difficoltà: E DIRETTORE DI ESCURSIONE: MASSIMO CESARO 338…

19 Mar 2019 Campania Positano / Costiera Amalfitana Antonio Volpe

«Basta maxi bus in Costiera», sul web la sfida delle…

Una petizione per rendere vivibile la Costiera Amalfitana Di Mario Amodio   Una petizione per rendere vivibile la Costiera Amalfitana e porre un…

11 Mar 2019 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook