Scuola: Dirigentiscuola a nuovo governo, abolire ‘molestie burocratiche’ Volpe, pronti a collaborare per progetto di legge condiviso

Roma, 15 mar. (AdnKronos)

Scuola: Dirigentiscuola a nuovo governo, abolire ‘molestie burocratiche’

 

Volpe, pronti a collaborare per progetto di legge condiviso

Lavorare insieme per eliminare le ‘molestie burocratiche’ che affliggono il mondo della dirigenza scolastica. A lanciare l’appello al nuovo governo Antonio Volpe, preside della Scuola Itis ‘Pascal’ di Roma e responsabile comunicazione di ‘Dirigentiscuola’, associazione professionale-sindacale che rappresenta la categoria dei dirigenti della scuola; ne tutela gli interessi morali ed economici; promuove iniziative atte a migliorare la loro professionalità; favorisce, progetta ed organizza la loro formazione; garantisce l’elaborazione e la diffusione della cultura professionale; è unica O.S. di soli dirigenti scolastici nonché rappresentativa dell’Area Istruzione e Ricerca, dando la piena collaborazione del mondo della scuola per arrivare ad una riforma complessiva “che tenga conto delle reali esigenze di chi la scuola la vive ogni giorno”.

“Le condizioni di lavoro e di vita dei Dirigenti scolastici – sottolinea all’Adnkronos Antonio Volpe, preside dell’Itis Pascal di Roma della segretaria del Lazio di Dirigentiscuola – sono a dir poco impossibili e, se essi non vengono messi in condizioni di lavorare, non è pensabile che le scuole possano funzionare e garantire i diritti degli alunni, delle famiglie e dei lavoratori della scuola”.

“I Presidi – spiega – nel corso degli anni, sono stati via via sommersi da adempimenti burocratici, che ne rallentano il lavoro e le funzioni quotidiane. Il preside – evidenzia – dovrebbe essere una guida educativa e non un burocrate costretto a riempire moduli e fare da ‘controllore'”. Dai Vaccini alla sicurezza, i presidi, infatti, sono chiamati a svolgere compiti non propri mettendo in secondo piano quella che dovrebbe essere invece la loro “primaria funzione”.

“Noi dirigenti – aggiunge – siamo stati presi come bersaglio per tutto ciò che non ha funzionato nella ‘buona scuola’ , dalle graduatorie all’alternanza scuola-lavoro. Ma noi applichiamo semplicemente una legge dello Stato. Così come in tema di sicurezza nelle scuole. Noi non siamo proprietari degli immobili e ci è quindi impedito intervenire in prima persona ma, se accade qualcosa, siamo noi a risponderne anche penalmente”.

Legato a tutto questo, prosegue Volpe, c’è la questione della perequazione economica dei “capi di istituto che, per contratto, sono equiparati ai dirigenti di seconda fascia ma che in realtà prendono esattamente la metà dello stipendio dei loro pari grado. Hanno responsabilità a non finire sulle loro spalle ma nell’opinione pubblica sono oggetto di attacchi da parte di studenti, docenti e famiglie. Eppure – conclude – la scuola italiana si regge spesso proprio sul nostro lavoro fatto di mille insidie e rischi civili e penali”.

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Piano di Sorrento, centenario della Prima Guerra Mondiale

E disvalamento della lapide in memoria di monsignore Michele Massa    Piano di Sorrento - Domenica 4 Novembre ricorre il centenario della Prima guerra mondiale - 1918-2018…

03 Nov 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Geografia nascosta dell'Italia esterna - Meta portoni aperti

La quinta edizione di Geografia nascosta dell'Italia esterna - Meta portoni aperti si svolgerà sabato 10 e domenica 11 Novembre…

10 Nov 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Antonio Volpe

Vico Equense

Natale in “panarella”, esteso l’orario per la Funivia del Faito

Anno record, Eav festeggia estendendo le corse anche nel periodo natalizio di Fiorangela d’Amora Anno record per la funivia del Faito, Eav…

27 Ott 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Si vende a Capri la lussuosa villa che fu frequentata…

Ancora intatta la sua stanza     A un prezzo superiore ai 10 milioni di euro, è in vendita in una delle zone…

09 Nov 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Improvviso stop all’eliambulanza, serata di paura a Capri

Per una partoriente conclusasi per fortuna con un lieto fine Vi era urgente necessità dell’elicottero del 118 per trasferire nella tarda…

08 Nov 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Vietri sul Mare, sabato 10 novembre su Rai3 per la…

Tre eliminatorie e una grande gara finale dove una giuria di esperti eleggerà il Borgo più bello d'Italia 2018   Redazione -…

09 Nov 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Pescatori di frodo, la primula rossa in manette dopo 10…

Era riuscito a farla franca pescando tonni rossi sottomisura che poi rivendeva al mercato nero   di Petronilla Carillo   «Siete bravi, mi avete…

08 Nov 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook