Sabato santo: è il giorno del silenzio! E’ il momento della riflessione.

Sabato santo: è il giorno del silenzio! E’ il momento della riflessione.
di Anna Guarracino
Il buio e la luce riportano alla mente di tutti il passaggio dal nulla alla creazione, il divario tra la notte e il giorno, la differenza tra il male e il bene, il distacco tra il tempo brutto e il tempo bello, tra la tempesta e il sole, l’inconciliabilità tra la morte e la vita. Contrasti innegabili!
Più difficile è spiegare, negli stessi termini, il chiaro scuro del crocifisso che risalta al centro dell’altare della nuova cappella dei Colli di Fontanelle, adiacente alla chiesa della Natività di Maria Vergine.
Trattasi di un Cristo in penombra esaltato dallo sfondo di luce soffusa che si infiltra dall’esterno, da uno squarcio luminoso a mo’ di croce.
In tanta luce emerge, in un corpo contorto dal dolore, la sofferenza dell’Innocente.
Qui il buio e la luce non sono distinti: questo corpo in penombra fa più luce della luce dello sfondo.
Nessuno può rimanere indifferente alla sua vista e ognuno può interpretare lo scenario come vuole.
Di certo qui non c’è il nulla; non c’è la notte e neanche la tempesta; non c’è il male e non c’è la morte: qui il buio è stato annientato.
Il buio che traspare da questo crocifisso è tutt’altro: è speranza.
Il corpo esanime del Cristo, con il capo riverso in avanti, si presenta con ampie e possenti spalle sulle quali sembra che pesi tuttora la malvagità dell’uomo che alla pace preferisce la guerra, alla solidarietà l’egoismo, all’amore il dolore… dunque la malvagità anche dell’uomo dei nostri giorni e anche la nostra.
La sofferenza, per tanta sopportazione, traspare da ogni parte del suo corpo in agonia, ormai prossimo alla fine.
Eppure, in tanto spasimo, le sue gambe sono tese e il suo corpo è proteso in avanti, pronto al perdono, in un ultimo sforzo, prima di esalare l’ultimo respiro.
Come non affidarci a Lui!
Come non ringraziarLo per averci donato insieme alla sua vita anche il perdono e la speranza!
Come non festeggiarLo per aver vinto il buio!
Non so chi sia stato a scolpire tale “incanto”, ma so che è un autentico capolavoro: parla a tutti e dice tutto.

Anna Guarracino

Tagged under

Apologies, but no related posts were found.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Tavolo di Concertazione in assemblea plenaria il 25 maggio, i…

La Presidente convoca il Tavolo di Concertazione per Giovedì 25.05.2017 alle ore 16 presso la Sala Consiliare del comune…

22 Mag 2017 Piano di Sorrento Antonio Volpe

Meta

Tutti uniti contro il bullismo e il cyber bullismo, un…

Tutti uniti contro il bullismo e il cyber bullismo Il Piano di Zona Na 33 e la Coop. Oltre i Sogni…

22 Mag 2017 Campania Meta Antonio Volpe

Vico Equense

Addio a Luca, morto in un incidente, stasera la veglia,…

Rassegna Stampa Ilenia De Rosa Il Mattino Vico Equense. Stasera la veglia, domattina, alle 9, i funerali presso la parrocchia di…

17 Mag 2017 Vico Equense qadisha

Positano

“Mentre il medico studia il malato muore”, la Costiera ancora…

"Mentre il medico studia il da farsi il malato muore" recita il vecchio adagio della cultura popolare, applicabile a ogni…

19 Mag 2017 Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inaugurazione della mostra/concorso di ceramica “Portar Nottole a Samo”

Enzo Biffi Gentili assegnerà il Premio della critica   Vietri sul Mare - Sabato 6 maggio, alle ore 19, vernissage in via…

05 Mag 2017 Positano / Costiera Amalfitana Giuseppe Spasiano

Capri

Diportisti salvati dalla Guardia di Finanza

Erano su un gommone in avaria davanti a Punta Carena   Redazione – Quattro giovani diportisti che erano su un gommone in…

16 Mag 2017 Capri Uncategorized Giuseppe Spasiano

Disastro sanità a Capri

Il grido d'allarme: "Lassismo generale di Regione e Asl, criminale scarico di responsabilità giocando con la salute della gente"       "E' gravissimo…

06 Mag 2017 Capri Uncategorized Giuseppe Spasiano