“Ritorno a Sorrento”, l’omaggio a Maksim Gor’kij

Eventi. “Ritorno a Sorrento”, l’omaggio a Maksim Gor’kij
I coniugi Karimov, del Fondo delle Letterature Nazionali, donano alla città un’opera di Aleksandr Rukavishnikov.
Parterre internazionale per il 27 ottobre, giornata dedicata allo scrittore russo.
Attesa degli studiosi per la ristampa della rivista culturale “Sorrentinskaja Pravda”.

Ad oltre ottant’anni dalla scomparsa, resta uno dei più importanti scrittori e drammaturghi russi, e tra i più grandi della letteratura di tutti i tempi. Molte delle sue opere furono realizzate durante il soggiorno al Capo di Sorrento, nella villa “Il Sorito” meta, dal 1924 al 1933, di intellettuali, artisti e politici giunti dalla madrepatria. Un legame ancora saldo, quello tra la penisola sorrentina e Maksim Gor’kij, come testimoniano le varie edizioni del premio di letteratura e traduzioni a lui dedicato e la recente missione a Mosca, San Pietroburgo e Plyos di una delegazione del Comune di Sorrento, per stringere nuovi accordi con organismi governativi, enti museali ed associazioni, per scambi culturali e turistici.
Una nuova tappa nel percorso delle celebrazioni per i 150 anni dalla nascita sarà “Ritorno a Sorrento” l’evento in programma per sabato 27 ottobre, a Sorrento, al quale prenderanno parte esponenti del mondo della cultura e delle istituzioni della Federazione Russa e dell’Italia. La giornata sarà preceduta da un convegno ospitato dal 25 al 26 ottobre, a Napoli, presso l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, con la partecipazione di studiosi provenienti da tutto il mondo.
L’omaggio di Sorrento al padre del movimento culturale ed artistico noto come “realismo socialista”, prenderà il via alle ore 12, con lo scoprimento a piazza della Vittoria di un monumento in bronzo che raffigura Gor’kij, realizzato da Aleksandr Rukavishnikov, membro effettivo dell’Accademia russa delle Belle Arti ed tra i più noti artisti contemporanei. L’opera, alta 2 metri e mezzo per una tonnellata di peso, è stata donata alla Città di Sorrento dai coniugi Timerbulat ed Inga Karimov, ai vertici del Fondo delle Letterature Nazionali. Timerbulat Karimov sarà nella città del Tasso anche in qualità di sindaco di Plyos, accogliente località sulle rive del Volga che organizza ogni anno rassegne e manifestazioni culturali e sede, durante tutto il 2018, di numerosi eventi dedicati all’Italia, per promuovere la diffusione della conoscenza delle nostre eccellenze. Un impegno che lo ha portato ad essere insignito, lo scorso giugno, dell’onorificenza di Commendatore dell’Ordine della Stella d’Italia, consegnata dall’ambasciatore d’Italia a Mosca, Pasquale Terracciano, tra gli ospiti annunciati alla cerimonia, insieme ad alti rappresentanti dell’Ambasciata della Federazione Russa a Roma.
Nel pomeriggio, a partire dalle ore 16 e trenta, nella sala Tasso del Palazzo Municipale, si svolgerà invece un convegno di studi sulla Sorrentinskaja Pravda, una rivista culturale fondata e redatta da Gor’kij durante la sua permanenza a Sorrento.
“Sarà una grande festa per la nostra città, alla quale invitiamo a partecipare cittadini e visitatori – commenta il sindaco, Giuseppe Cuomo – A Timerbulat ed Inga Karimov va il nostro profondo riconoscimento per la loro generosità. L’opera donata ai sorrentini sarà per sempre simbolo di amicizia tra le nostre comunità, nonché stimolo per nuovi progetti di collaborazione, nel segno della cultura, tra l’Italia e la Federazione Russa”.


Eventi. Gor’kij, un monumento per celebrare il suo ritorno a Sorrento

Maksim Gor’kij è tornato nella sua “casa” in Italia: Sorrento. Il monumento dedicato al grande scrittore russo che soggiornò per nove anni, dal 1924 al 1933, nella villa “Il Sorito” del Capo di Sorrento, è stato inaugurato questa mattina a piazza della Vittoria, alla presenza di autorità civili e militari, istituzioni e rappresentanti di enti ed associazioni culturali russe ed italiane.
In apertura dell’evento, organizzato in occasione dei 150 anni dalla nascita di Gor’kij, è stata data lettura di un messaggio del ministro della Cultura della Federazione Russa, Vladimir Medinskij, che ha sottolineato come l’iniziativa rappresenti un momento fondamentale nelle relazioni tra Italia e Russia.
Presenti alla cerimonia, tra gli altri, l’ambasciatore d’Italia a Mosca, Pasquale Terracciano, il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, il maestro Aleksandr Rukavishnikov, autore dell’opera, Vadim Polonskij, direttore dell’Istituto di Letteratura Mondiale, “M.Gor’kij” e Timerbulat ed Inga Karimov, ai vertici del Fondo delle Letterature Nazionali, che hanno voluto donare l’opera alla città.
“I coniugi Karimov sono due grandi amici dell’Italia, del nostro popolo, di Sorrento e della nostra comunità – ha esordito il sindaco Cuomo – E questo omaggio ne è la prova. Un capolavoro che parlerà nei secoli a venire a milioni di visitatori che giungeranno qui e che potranno portare con loro un messaggio di amicizia e di speranza, stimolo per nuovi progetti di collaborazione tra l’Italia e la Federazione Russa: da oggi, il cuore dei nostri popoli batterà insieme, nel nome dell’arte”.
Per Timerbulat Karimov, che in qualità di sindaco di Plyos, località situata sulle rive del Volga organizza ogni anno rassegne e manifestazioni culturali dedicate all’Italia, “il monumento a Gor’kij getta un nuovo ponte tra le nostre culture, e guarda con grande ottimismo verso il futuro di relazioni tra i nostri Paesi”.
Concorde l’ambasciatore Pasquale Terracciano, che ha voluto evidenziare come la cerimonia rappresenti “una nuova, bellissima pagina della lunga storia di amicizia tra Italia e Russia permettendo di creare a Sorrento un meraviglioso angolo della città che sarà per sempre russo”.
“Ogni nuova opera, per ogni scultore, è un pezzo della sua anima – è intervenuto Aleksandr Rukavishnikov – Sono felice che il mio monumento resti in questa meravigliosa terra, che tanta influenza ha avuto sulla cultura russa”.
Nel pomeriggio, nella sala Tasso del Palazzo Municipale, il convegno di studi sulla Sorrentinskaja Pravda, una rivista culturale fondata e redatta da Gor’kij durante la sua permanenza a Sorrento.
La giornata sorrentina ha chiuso la tre giorni di appuntamenti ospitati dal 25 al 26 ottobre, a Napoli, presso l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, con la partecipazione di studiosi provenienti da tutto il mondo.

(nalla foto, da sx, Vadim Polonskij, Aleksandr Rukavishnikov, Pasquale Terracciano, Giuseppe Cuomo, Inga e Timerbulat Karimov)

Rassegna stampa

Una statua e la Pravda di Sorrento, Gorkij torna nel “dolce” Paese
Terracciano presenta progetto con Conoscere Eurasia in prima lineaUna statua e la Pravda di Sorrento, Gorkij torna nel “dolce” PaeseMosca, 24 set. (askanews) – Maxim Gorkij, “l’amaro, era legato alla sua dolce Italia”. Così, giocando sul significato della parola “gorkij ” in russo, Pasquale Terracciano, ambasciatore d’Italia nella Federazione Russa ha introdotto presso Villa Berg a Mosca un evento per la storia delle relazioni bilaterali: il progetto “Ritorno a Sorrento: 150mo anniversario di Maksim Gorkij”. Dal 26 al 27 ottobre prossimi si terrà un seminario internazionale a Napoli e a Sorrento, con la partecipazione di numerosi studiosi italiani e russi di chiara fama. Antonio Fallico, presidente dell’Associazione “Conoscere Eurasia”, durante l’evento ha annunciato la pubblicazione di importanti documenti, destinati a far contraddire il luogo comune proprio di quel profilo “amaro” dello scrittore sovietico. “Anche le fotografie che ci vengono mostrate, vedono uno scrittore talvolta tetro” ha detto Fallico. “La Pravda di Sorrento invece mostra uno scrittore che ama l’umorismo e le caricature. Quindi sarà un piccolo contributo per la critica spesso ostile”. Il programma delle celebrazioni sorrentine prevede, infatti, la presentazione di materiali inediti che raccontano la vita e l’arte di Maksim Gorkij e degli ospiti della Villa “Il Sorito” a Sorrento. Compressa la realizzazione di un facsimile di quattro edizioni del giornale “Sorrentijskaya Pravda”, dedicato alla letteratura e alle arti, la cui pubblicazione è stata realizzata in collaborazione con l’Istituto di letteratura mondiale e con il sostegno di Banca Intesa. “Non potete capire l’emozione di entrare nella casa di Gorky a Mosca e vedere tante immagini di Sorrento”, ha detto in conferenza Giuseppe Cuomo, Sindaco di Sorrento che ha potuto visitare i luoghi più importanti legati allo scrittore nella capitale russa. “Per noi è un momento importante, ci riempie di orgoglio e di entusiasmo. Più di duecento anni il rapporto di Sorrento con la Russia”, ha aggiunto. E al centro delle celebrazioni, il 27 ottobre a Piazza della Vittoria a Sorrento verrà svelato un monumento a Gorkij del Maestro russo Alexander Rukavishnikov, realizzato in collaborazione con il Comune di Plyos, l’Istituto di letteratura mondiale “Maksim Gorki” e il Fondo “Casa delle letterature nazionali”. La celebrazione internazionale dell’anniversario di Maksim Gorkij è legata al riconoscimento non solo dei suoi meriti letterari, ma soprattutto del suo impegno nella lotta per i diritti e la dignità dell’uomo. E’ stata peraltro proprio l’Italia, patria adottiva e luogo dove lo trascorse oltre 15 anni della sua vita, ad aver sostenuto l’iniziativa di inserire l’anniversario di Maksim Gorkij nel Calendario delle celebrazioni dell’UNESCO. Antonino Fiorentino, Responsabile per le relazioni internazionali del comune di Sorrento, ha ringraziato Terracciano che “interpreta in maniera impeccabile il nostro sistema Paese”. Aggiungendo che “dal 2011 c’è stato un crescendo di rapporti con organizzazioni russe. Il nome di Gorky è un nome che unisce”. Alla conferenza hanno preso la parola anche Timerbulat Karimov, Sindaco di Plyos e Presidente del Consiglio del Fondo «Casa delle letterature nazionali» e Vladimir Polonskij, Direttore dell’Istituto di letteratura mondiale Maksim Gorkij dell’Accademia Russa delle Scienze e professore dell’Accademia delle Scienze. Oltre a Kirill Gavrlin, consigliere del rettore dell’Accademia Stroganov.

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Piano di Sorrento, nuovo concorso natalizio ed accensione luminarie

Buoni da spendere, gratta e vinci con vincita di altri 1000 premi in palio   Foto d'archivio Piano di…

08 Dic 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Nel centro storico di Meta torna il Contest a tempo…

La campagna di sensibilizzazione on the road per il patrimonio artistico-culturale Locandina PhotoGraphy Contest  Meta - Unire la…

07 Dic 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Il governatore De Luca illustra il Piano Lavoro in Costiera

In un incontro a Vico Equense e si punta a dare il lavoro a 10mila ragazzi al posto delle 13mila…

30 Nov 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Sanità: bufera a Capri per le dichiarazioni di De Luca,…

Il Comitato Articolo 32: “Si vergogni”   Hanno scatenato una vera e propria bufera a Capri le dichiarazioni rese oggi dal governatore…

10 Dic 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Groviglio di ancore e catene nel porto di Capri

La nave veloce Caremar parte con 50 minuti di ritardo   Lunghi minuti di caos oggi pomeriggio nel porto di Capri: il…

04 Dic 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Bonifica ultimata, ma a Furore la strada resta chiusa

Rinviata a domani (salvo imprevisti) la riapertura della Strada Statale 163 Amalfitana Era prevista per la giornata di oggi ma è…

10 Dic 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

ITINERARI DIGITALI IN COSTA D’AMALFI: ALLA SCOPERTA DEL PATRIMONIO UNESCO

Saranno avviate le procedure di realizzazione dei percorsi progettuali previsti dal PON sulla valorizzazione del Patrimonio culturale Redazione - Presso l’aula…

04 Dic 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook