Rebus riapertura gallerie, inchiesta della Procura

Nonostante la riunione in Prefettura forse saranno ripercorribili a fine dei lavori

 

 Redazione – Tra affermazioni e smentite è un rebus la riapertura delle gallerie nonostante la riunione avvenuta in Prefettura, forse saranno ripercorribili a fine dei lavori ma intanto ci sarà un’inchiesta della Procura.

Come si evince da metroplisweb, la Procura di Torre Annunziata vuole vederci chiaro non solo per quello che ha causato il maltempo, ma anche per il fatto dei gravi danneggiamenti agli impianti elettrici delle gallerie. Intanto dalla Procura torrese c’è l’intento di volere capire cosa sta accadendo da tempo sulle condizioni della SS145 sorrentina che da mesi è divenuta una lingua d’asfalto vittima di disagi, ritardi e forti polemiche. Ma poi non finisce qui, perché sotto la lente di ingrandimento potrebbe anche finire la manutenzione non effettuata nelle vie di fuga della lunga galleria di Pozzano, perché erano piene di erbacce e sterpaglie, per cui in caso di qualche disastro o di qualche incendio, chi sarebbe dovuto fuggire si sarebbe trovato di fronte un muro semi invalicabile da oltrepassare. Una galleria che è stata costruita con tutti i crismi delle potenzialità per evitare che accada qualcosa, che ci sia imminenti fughe e che i soccorsi siamo immediati, in essa sono state realizzate piazzole di sosta e di emergenza ogni 600 metri, postazioni sos ogni 500 metri, impianti all’avanguardia, quelli antincendio, dell’illuminazione, della videosorveglianza, la mega centrale di aerazione, il sofisticato sistema di controllo del traffico lungo il tracciato.

La polizia giudiziaria indagherà a fondo sulle cause del danneggiamento agli impianti Anas in zona Privati e Varano e poi quando l’inchiesta sarà chiusa vedrà se ci saranno delle eventuali responsabilità.

Ma quello che fa molto pensare e che fa domandare a molti: “Ma quando saranno riaperte le due gallerie? Chissà chi lo sa! Perché il comunicato che ha diramato l’Anas sul suo sito lascia trapelare che non sarà a breve. Nella riunione effettuata il 15 novembre nella Prefettura partenopea dove vi hanno preso parte il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, il sindaco di Castellammare di Stabia, Antonio Pannullo, i vice sindaci di Vico Equense, Francesco Lombardi, di Massa Lubrense, Giovanna Staiano e di Piano di Sorrento, Pasquale D’Aniello, l’assessore ai Lavori Pubblici di Vico Equense, Gennaro Cinque ed i delegati dell’Anas e del Genio Civile della Regione Campania, si è tracciata  una prima linea d’intervento che prevede un’azione congiunta di tutti gli Enti, finalizzata alla risoluzione della problematica geologica e, conseguentemente, al ripristino delle condizioni di sicurezza, necessarie alla riapertura al traffico del tratto di statale. Il personale tecnico di Anas intervenuto alla riunione ha inoltre illustrato le attività svolte nell’immediato (sgombero del materiale all’interno dei tunnel e nelle aree attigue al tratto di statale, l’impiego di pompe idrovore, i sopralluoghi tecnici quotidiani volti a tracciare stime dei danni ed a fare una pianificazione d’intervento per ciò che attiene anche al ripristino degli impianti…), rappresentando anche le difficoltà che sono emerse durante l’esecuzione; in particolare è stata evidenziata la vastità dell’estensione delle aree di allagamento (che vanno ben al di là delle zone immediatamente afferenti alla statale), dovuta sia al cedimento di porzioni delle pareti dell’alveo del torrente ‘Rivo Calcarella’, sia a smottamenti di aree a valle della SS145 – situate nel territorio comunale di Castellammare di Stabia – che hanno ostruito il regolare deflusso delle acque del torrente.

L’imperversare delle condizioni meteo avverse e la difficile accessibilità dei luoghi hanno rappresentato due complicazioni ulteriori alla regolare esecuzione delle attività.

Allo scopo di ricanalizzare parte delle acque accumulatesi lungo il ‘Rivo Calcarella’ (immediatamente a monte del corpo stradale), l’Anas ha quindi effettuato anche alcuni sopralluoghi aerei, finalizzati alla definizione della esatta ubicazione dei recapiti idraulici per il ripristino del normale deflusso delle acque. Per mettere tutto in funzione per la riapertura di entrambe le gallerie dovranno essere ultimati i lavori e completati gli interventi per il ripristino provvisorio degli impianti. Per ora un data non c’è.

 

GISPA

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Piano di Sorrento, centenario della Prima Guerra Mondiale

E disvalamento della lapide in memoria di monsignore Michele Massa    Piano di Sorrento - Domenica 4 Novembre ricorre il centenario della Prima guerra mondiale - 1918-2018…

03 Nov 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Geografia nascosta dell'Italia esterna - Meta portoni aperti

La quinta edizione di Geografia nascosta dell'Italia esterna - Meta portoni aperti si svolgerà sabato 10 e domenica 11 Novembre…

10 Nov 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Antonio Volpe

Vico Equense

Natale in “panarella”, esteso l’orario per la Funivia del Faito

Anno record, Eav festeggia estendendo le corse anche nel periodo natalizio di Fiorangela d’Amora Anno record per la funivia del Faito, Eav…

27 Ott 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Si vende a Capri la lussuosa villa che fu frequentata…

Ancora intatta la sua stanza     A un prezzo superiore ai 10 milioni di euro, è in vendita in una delle zone…

09 Nov 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Improvviso stop all’eliambulanza, serata di paura a Capri

Per una partoriente conclusasi per fortuna con un lieto fine Vi era urgente necessità dell’elicottero del 118 per trasferire nella tarda…

08 Nov 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Vietri sul Mare, sabato 10 novembre su Rai3 per la…

Tre eliminatorie e una grande gara finale dove una giuria di esperti eleggerà il Borgo più bello d'Italia 2018   Redazione -…

09 Nov 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Pescatori di frodo, la primula rossa in manette dopo 10…

Era riuscito a farla franca pescando tonni rossi sottomisura che poi rivendeva al mercato nero   di Petronilla Carillo   «Siete bravi, mi avete…

08 Nov 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook