Querelle arcivescovo-cittadini in stand by

Dopo il ricorso presentato alla Congregazione per il clero si attendono sviluppi

 

 Costiera sorrentina – La non elezione del parroco a Sant’Agnello ha fatto scatenare una querelle arcivescovo-cittadini che per ora è in stand by dopo il ricorso presentato alla Congregazione per il clero e si attendono sviluppi.

Tutto nasce all’indomani quando il parroco don Natale Pane della cittadina costiera ha dovuto lasciare per motivi di salute, e l’arcivescovo Francesco Alfano nominò al suo posto un amministratore parrocchiale, don Francesco Iaccarino. Scattò subito da parte dei cittadini santanellesi una ‘ribellione’ nei confronti dell’arcivescovo, che ha avuto e lo sta avendo ancora oggi, un vasto eco sui social network, che fino ad oggi è andato per la sua strada. Questo perché? Perché la parrocchia santanellese, come quelle di altre 6 in penisola e 21 nel mondo, gode dell’elezione diretta del parroco, uno ius patronatus che è stato notificato (ndr) anche dal Vaticano. Cosa è lo ius patronatus? Il giuspatronato, in italiano, o patronato ecclesiastico è un privilegio legale, regolamentato dal diritto canonico, che compete ad un ente pubblico o a privati e che si esprime soprattutto in un diritto riguardo alle nomine per determinati uffici ecclesiastici. Anticamente era un diritto concesso su un altare ad una famiglia. Tecnicamente era il diritto di proteggere nel senso di mantenere, e veniva infatti concesso a chi si faceva carico di dotare l’altare stesso, cioè donargli soldi e beni immobili dal quale l’altare (e soprattutto chi lo gestiva) traeva rendite. Tralasciando il fatto delle rendite e così via, ora il periscopio è puntato sul fatto di questa controversia che sta animando non solo la cittadina santanellese ma anche le altre in cui non c’è stata questa elezione diretta del parroco. L’ultima avvenne nella parrocchia della Trinità a Piano di Sorrento, quella di don Marino De Rosa, ed anche qui la ‘campagna elettorale’ fu agguerrita. Ma oggi i molti cittadini della costiera sorrentina si sentono defraudati di questo diritto, e perciò che è stato redatto questo ricorso che è stato presentato alla congregazione del clero. Per far si che questa nomina venga rimossa e si avviino nuove elezioni. Ma intanto l’arcivescovo Alfano attende delle notizie dalla capitale, va avanti per la sua strada ma  cerca di non alimentare ulteriormente le discussioni o le polemiche e spera di avere un confronto costruttivo con la comunità santanellese. Per ora dal Vaticano non si sa nulla, fino a quando non ci sarà un verdetto che stabilisce il da farsi, e che stempererà le polemiche che sono in atto sui social. Ma nel contempo il presule pensa anche a rivedere le previsioni del diritto di patronato ed è disponibile ad incontrare i fedeli per discuterne costruttivamente ma senza polemiche. Vedremo l’evolversi dalla querelle, perché poi le ripercussioni che ci potrebbero essere potrebbero coinvolgere anche Meta e Piano di Sorrento. Infatti nelle due cittadine gli abitanti godono anche loro di questo ius patronatu, a Meta c’è l’amministratore parrocchiale nella basilica di Santa Maria del Lauro, in quella di San Miche Arcangelo di Piano, don Pasquale Irolla, su cui c’è qualche ‘vox populi’ ma da verificare. Nella parrocchia di Mortora, come amministratore parrocchiale è arrivato don Rito Maresca, mentre le altre che godono di questo privilegio sono: a Sorrento, Casarlano; a Sant’Agnello, Trasaella; a Piano di Sorrento, Trinità e Mortora.

GISPA

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Rubò smartphone a studentessa, arrestato

Emessa un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per uno dei picchiatori di ‘Villa dei Misteri’    Piano di Sorrento – A bordo…

15 Dic 2017 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Primo Piano Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

SUSANNA BARBA TORNA ALLA CARICA SULLA COMMISSIONE PAESAGGISTICA

domenica 10 dicembre 2017 A proposito della Commissione Paesaggistica e non solo...i nodi vengono al pettine! I nodi vengono sempre al pettine e così…

11 Dic 2017 Meta Redazione

Vico Equense

La notte bianca di Vico Equense

Il centro cittadino si trasformerà in un enorme palcoscenico diffuso a cielo aperto   Vico Equense – La cittadina costiera si prepara…

09 Dic 2017 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Mareggiata a Capri, corsa straordinaria del traghetto Naiade della Caremar…

di Anna Maria Boniello CAPRI - La Caremar ha predisposto questa sera una partenza eccezionale del maxi-traghetto Naiade, che ha effettuato…

15 Dic 2017 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Giuseppe Spasiano

Collegamenti marittimi: Capri non è più isolata

Dopo 24 ore di stop riprese le partenze delle navi Caremar Capri non è più isolata. Dopo 24 ore di stop…

13 Dic 2017 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Giuseppe Spasiano

Positano

Vietri sul Mare, inaugurazione della mostra ceramica Donne e Madonne

Taglio del nastro per la mostra/concorso ceramica Mare Mota    Vietri sul mare - Taglio del nastro per la mostra/concorso ceramica Mare…

14 Dic 2017 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Ravello, Massimo Ranieri special guest del 2018 in musica [PROGRAMMA]

Brindisi di Capodanno in musica nel segno dell'identità italiana   Brindisi di Capodanno in musica nel segno dell'identità italiana. Il 2018 a…

13 Dic 2017 Positano / Costiera Amalfitana Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook