Put, un confronto oltre le aspettative

Nella piena sala consiliare carottese tutti favorevoli alla modifica

 

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, vestito elegante e notte

Foto tratta dal diario di Facebook di Alfonso Longobardi

 Piano di Sorrento – Un Put che fu varato ben trent’anni fa e che poi successivamente modificato, oggi vive un momento in cui c’è una proposta per ‘alleggerirlo’ senza ingessare lo sviluppo del territorio, e nella sala consiliare del comune carottese c’è stato un confronto oltre le aspettative.

Un argomento che interessa non solo la terra delle sirene, ossia le due costiere, quella sorrentina e quella amalfitana, ma anche in Monti Lattari, dei territori in cui il verde la faceva da padrone e che poi hanno visto la cementificazione del boom economico.

Perciò che in seguito fu varato questo Put ed anche i Piani regolatori comunali, per dare, diciamo così, un freno alla cementificazione selvaggia, ma anche in special modo per dare uno sviluppo al territorio. Ed oggi in questo Put si è cercato, grazie a questa proposta di legge, il cui primo firmatario è il consigliere Alfonso Longobardi, di dare qualche modifica per dare una svolta a dei rigidi vincoli edilizi che erano stati imposti. E per questo che si ci è confrontati in questo incontro nella sala consiliare del Municipio della cittadina costiera, dove vi  erano vari sindaci, assessori ed addetti ai lavori, moderati dal giornalista Ciriaco Viggiano, ed in cui hanno preso la parola sia Sergio Ponticorvo, assessore alla Civiltà urbana, e Carmela Cilento, assessore all’Identità e componente del movimento “Sviluppo e Territorio”. Ma non poteva che essere presente il modificatore che ha presentato questa proposta di legge, ossia il consigliere Alfonso Longobardi, che ha focalizzato quello che anche si è detto in passato, cioè che questa modifica è un’esigenza che è venuta da tutte le Amministrazioni locali dell’area sorrentina-amalfitana-montilattari. Quelle che sono radicate sul territorio e che sanno i problemi che attanagliano le loro cittadine. I punti focali fermi sono stati che non possono essere costruiti altri fabbricati, ma possono solo essere definiti i cambi di destinazione, recupero dei sottotetti e dei volumi già esistenti. Inoltre la possibilità di interventi di manutenzione straordinaria e la realizzazione di piccole piscine realizzate con materiali naturali. Un qualcosa che già era venuto a galla in estate quando questa modifica era stata messa nero su bianco e che oggi sta andando avanti nel rispetto dell’ambiente, in cui gli interventi riguardano solo i profili urbanistici, snellendo ed ammodernando le procedure. Non poteva che esserci anche il parere di alcuni tecnici come Emma Buondonno, docente di Architettura, Ettore Mastrogiacomo, geologo, Fulvio Ricci, architetto. Dal canto loro tutte le autorità amministrative presenti hanno dato il loro assenso. Così qualcosa si muoverà e si creerà anche del lavoro con i relativi posti.

GISPA

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Per chi è ‘na bona furchetta, cannelloni al ragù

Il primo prototipo di cannellone forse lo si fa risalire all’Ottocento    Costiera sorrentina – Non è molto sicura l’origine di questo…

20 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Con banconota falsa azzardano a comprare gratta e vinci

Tre 16enni lo provano nella tabaccheria della stazione ricalcando il film di Totò ma poi sono denunciati    Meta - Tre 16enni…

22 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Vico Equense, momenti concitati su treno della Circum

Un cittadino dell’Est Europa rifiuta di acquistare un biglietto ed è stato portato in caserma   Vico Equense – Ci sono stati…

22 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Ennesimo incidente stradale sulla via che collega il Porto con…

Auto esce fuori strada e finisce in un fondo sottostante, per fortuna nulla di grave per la donna alla guida Poteva…

22 Feb 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Giuseppe Spasiano

Abusivismo, a Capri i vertici dei carabinieri

Per fare il punto sulle attività di indagine di Anna Maria Boniello   CAPRI - Carabinieri in prima linea nella lotta all'abusivismo edilizio…

16 Feb 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Nuova destinazione per il convento San Domenico di Maiori

Una scuola di alta formazione turistica Una scuola di alta formazione professionale di management turistico. È quanto immaginato dall'Amministrazione comunale di…

22 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Una nuova mappa turistica per Amalfi

Il Consorzio degli albergatori premia le strutture di qualità Sette percorsi di visita che, oltre agli itinerari classici, propongono esperienze insolite…

17 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook