Programma nazionale in materia di edilizia scolastica per il triennio 2018 – 2020.


Sulla Gazzetta Ufficiale del 4 aprile 2018 è stato pubblicato il Decreto del 3 gennaio 2018 del Ministero dell’Economia e Finanze (di concerto con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti), con il quale sono stati stabiliti i criteri e  le procedure per la definizione del Programma nazionale in materia di edilizia scolastica per il triennio 2018 – 2020.
Sulla base di tale Decreto le Regioni saranno autorizzate a stipulare mutui, con oneri di ammortamento a totale carico dello Stato, con l’obiettivo di favorire interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico degli edifici scolastici, nonché la costruzione di nuovi edifici pubblici.
Nella ripartizione delle risorse su base regionale si terrà conto, anche sulla base dei dati contenuti nell’anagrafe regionale dell’edilizia, dei seguenti elementi:
1. Edifici scolastici presenti nella regione;
2. Livello di rischio sismico;
3. Popolazione scolastica;
4. Affollamento delle strutture.
Nella definizione dei Piani regionali, le Regioni dovranno dare priorità ai seguenti interventi:
a. Interventi di adeguamento sismico o di nuova costruzione per sostituzione degli edifici esistenti nel caso in cui l’adeguamento sismico non sia conveniente, ovvero di miglioramento sismico nel caso in cui l’edificio non sia adeguabile in ragione di vincolo di interesse culturale;
b. Interventi finalizzati all’ottenimento del certificato di agibilità delle strutture;
c. Interventi finalizzati all’adeguamento dell’edificio scolastico alla normativa antincendio, previa verifica statica e dinamica dell’edificio;
d. Ampliamenti e/o nuove costruzioni per soddisfare specifiche esigenze scolastiche;
e. Ogni altro intervento diverso da quelli di cui alle precedenti lettere, purché l’ente certifichi che la struttura sia adeguata alla normativa vigente e i relativi dati siano stati inseriti nell’anagrafe dell’edilizia scolastica.
Gli Enti locali dovranno porre la massima attenzione all’uscita dei bandi regionali, che avverrà nei prossimi giorni, tenendo presente che in ogni caso è utile partecipare per ottenere l’inserimento degli interventi nella programmazione. Infatti la graduatoria formata sarà valida 3 anni e potrà essere utilizzata anche per ulteriori finanziamenti. Di anno in anno sarà possibile scalare la graduatoria con il miglioramento del livello progettuale posseduto.
Questo il cronoprogramma previsto:
4 aprile 2018 – Pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto 3 gennaio 2018 del MEF, di concerto con MIUR e MIT, relativo alla Programmazione triennale in materia di edilizia scolastica per il triennio 2018 – 2020.
2 agosto 2018 – Entro 120 gg dall’adozione del Decreto relativo alla Programmazione nazionale le Regioni trasmettono al MIUR i Piani Regionali triennali 2018 – 2020 degli interventi per l’edilizia scolastica.
Prima di tale data le Regioni devono stabilire i criteri, le procedure e le scadenze per raccogliere le domande degli Enti Locali che saranno inserite, con l’attribuzione di punteggi predeterminati, nelle graduatorie dei Piani Regionali triennali.
1° ottobre 2018 – Entro 60 gg dall’avvenuta trasmissione del Piani Regionali triennali il MIUR approva, con proprio decreto, la Programmazione Unica nazionale degli interventi di edilizia scolastica. Nello stesso Decreto il MIUR dovrà ripartire tra le Regioni le risorse disponibili.
30 dicembre 2018 – Entro 90 gg dall’avvenuta adozione della Programmazione Unica nazionale, con Decreto MIUR (di concerto con MEF e MIT),viene autorizzato l’utilizzo delle risorse di cui al Capitolo 7106 del MIUR.
A seguito di ciò gli Enti locali beneficiari dei finanziamenti sono autorizzati ad avviare le procedure di gara, con pubblicazione del relativo bando, ovvero ad affidare i lavori.
30 dicembre 2019 – Entro 365 gg dalla pubblicazione del Decreto che autorizza l’utilizzo delle risorse e permette l’indizione delle gare, gli Enti locali devono giungere alla proposta di aggiudicazione, pena la revoca del finanziamento.

Pier Franco Maffè
Presidente Dipartimento Istruzione di Anci Lombardia

Tagged under

Apologies, but no related posts were found.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Importante sentenza per il Comune Piano di Sorrento sulle multe…

Emessa dal Tribunale di Torre Annunziata è quella di ridurre il numero delle querelle giudiziarie che costringono i comuni della…

13 Set 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

A Meta un romanzo a quattro mani: “Vorrei che fosse…

Al Lido Marinella Miriam Candurro, nota e talentuosa attrice e Massimo Cacciapuoti scrittore  Redazione - Si terrà lunedì 3 settembre 2018…

31 Ago 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

“Show Cooking - Chef e Pasticcieri in Piazza” ricette preparate…

Nella frazione vicana di Arola di scena i maghi dei fornelli e maestri nell’arte dolciaria   Arola frazione…

28 Ago 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Capri vieta le slot machine: via gli apparecchi dagli esercizi…

Il regolamento approvato dal Consiglio Comunale su proposta dell'Amministrazione, l'opposizione contesta l'iter Via le slot machine e i videopoker dal territorio…

12 Set 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

L'omaggio del Premio Faraglioni all'indimenticabile Fabrizio Frizzi

"Sei e resterai per sempre il nostro quarto faraglione". Il commovente video-ricordo   L'organizzazione del Premio Faraglioni ha diffuso attraverso i social…

11 Set 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Nella Valle delle ferriere col club alpino

CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI CASTELLAMMARE DI STABIA *fondata nel 1935 - ricostituita nel 2009* DOMENICA 23 SETTEMBRE 2018 La Valle delle Ferriere da…

18 Set 2018 Campania Positano / Costiera Amalfitana Antonio Volpe

Una Ztl territoriale: la proposta del sindaco Daniele Milano

Per la riduzione del traffico in Costiera Amalfitana  In una nota inviata a Prefettura di Salerno, Regione Campania, Provincia di Salerno,…

12 Set 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook