Pini Villa Fondi. ..in due si salvano dalla motosega

Rassegna Stampa
AGORÀ
Ricorderete il provvedimento d’urgenza con cui il Sindaco Vincenzo Iaccarino ordinò all’Ingegnere Graziano Maresca il taglio di ben otto alberi facenti parte del Parco di Villa Fondi?

Era il 10 marzo scorso.

Praticamente all’indomani dell’incredibile tempesta di vento che spezzò in due lo storico pino/sentinella della statale 163. Iaccarino, spinto dai social, non ci pensò su due volte. Impose al suo funzionario il “sacrificio” di sette pini ed un cipresso.

Contro la strage annunciata insorse Claudio d’Esposito. Il rappresentante locale del WWF inviò una nota di cinque pagine. Parlò da subito di una evidente svista da parte del Primo cittadino. Così scrisse…

Nell’Ordinanza in oggetto si fa “confusione” con gli esemplari numerati e classificati nelle varie categorie di rischio individuando come alberi da abbattere anche esemplari che, a ben vedere, sono classificati nelle su citate perizie in classe di rischio “C” ovvero non da eliminare!!!

D’Esposito parlò di errore nato da un malinteso…

Tale confusione è generata (e lo si comprende facilmente ad un’attenta lettura degli elaborati prodotti!!!) da un refuso contenuto del parere prodotto dall’Orto Botanico laddove richiama come oggetto del sopralluogo 3 alberi di Pinus Pinea, tra tutti quelli presenti, indicati nella perizia della dott.ssa De Marco con criticità a carico dei fusti e con i codici 982, 983 e 984. Dalla lettura della Perizia della De Marco appare evidente che gli alberi “con criticità” sono quelli indicati con i codici 982, 983 e 985!!! Nella scheda della De Marco della pianta n° 984 si deduce infatti che essa è inserita in classe “C” e si chiarisce che il soggetto è “entro i limiti di sicurezza … non sussistendo degenerazioni eccessive dei tessuti legnosi.” E’ chiaro, quindi, che tale pino non presenta alcuna criticità a carico del fusto!!!

Perplessità che indussero l’ingegner Maresca a sospendere di fatto l’ordinanza voluta dal Sindaco Iaccarino. Fu così nominato un superperito: il dottor Mauro Costantino. Al dottor Costantino venne richiesto di procedere…

…all’esame interpretativo delle tre consulenze/pareri, in modo da dedurre le opportune conclusioni oltre alla produzione di un elaborato planimetrico per una più precisa individuazione dei soggetti arborei in questione, oltre ad un accertamento fitosanitario con inquadramento nella CPS (Classe di propensione al cedimento) sia dell’esemplare di cupressus sp. oggetto di intervento di messa in sicurezza temporanea eseguito in data 11 marzo c.a., sia di due soggetti arborei “Pinus pinea”, di cui ai nn. 986 e 987, classificati in C nelle perizie specifiche ma risultanti oggi in stato di probabile assenza vegetativa e di quant’altro ritenuto indispensabile alla messa in sicurezza totale dell’area.

Pochi giorni fa l’agronomo ha depositato il suo elaborato. Un elaborato che conferma in buona parte le perplessità del rappresentante del WWF. Il dottor Costantino, infatti, ha sa subito chiarito che…

Dall’esame delle perizie e pareri in possesso di codesta Amministrazione si è dedotto che in linea di massima le tre “Espressioni Professionali” tendono a convenire circa la necessità di procedere all’abbattimento di alcuni esemplari arborei di Villa Fondi. Dalla lettura delle relazioni sono emerse però alcune evidenti anomalie riguardanti l’individuazione dei singoli soggetti arborei.

Il professionista ha poi esaminato i singoli “casi”. La conclusione a cui è giunto è che degli otto alberi di cui il Sindaco Iaccarino aveva ordinato l’abbattimento immediato, due vanno salvati, mentre un altro si è schiantato da solo proprio a seguito degli eventi dell’8 marzo.

Tagged under

Apologies, but no related posts were found.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Per chi è ‘na bona furchetta, cannelloni al ragù

Il primo prototipo di cannellone forse lo si fa risalire all’Ottocento    Costiera sorrentina – Non è molto sicura l’origine di questo…

20 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Con banconota falsa azzardano a comprare gratta e vinci

Tre 16enni lo provano nella tabaccheria della stazione ricalcando il film di Totò ma poi sono denunciati    Meta - Tre 16enni…

22 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Vico Equense, momenti concitati su treno della Circum

Un cittadino dell’Est Europa rifiuta di acquistare un biglietto ed è stato portato in caserma   Vico Equense – Ci sono stati…

22 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Ennesimo incidente stradale sulla via che collega il Porto con…

Auto esce fuori strada e finisce in un fondo sottostante, per fortuna nulla di grave per la donna alla guida Poteva…

22 Feb 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Giuseppe Spasiano

Abusivismo, a Capri i vertici dei carabinieri

Per fare il punto sulle attività di indagine di Anna Maria Boniello   CAPRI - Carabinieri in prima linea nella lotta all'abusivismo edilizio…

16 Feb 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Nuova destinazione per il convento San Domenico di Maiori

Una scuola di alta formazione turistica Una scuola di alta formazione professionale di management turistico. È quanto immaginato dall'Amministrazione comunale di…

22 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Una nuova mappa turistica per Amalfi

Il Consorzio degli albergatori premia le strutture di qualità Sette percorsi di visita che, oltre agli itinerari classici, propongono esperienze insolite…

17 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook