A Pasqua, Gesù ha trasformato in perdono il nostro peccato prendendolo su di sé

Udienza generale di Papa Francesco del 12.4.2017
“A Pasqua, Gesù ha trasformato in perdono il nostro peccato prendendolo su di sé”.
La Nota di Antonio Colasanto
18. Speranze del mondo e speranza della Croce (cfr Gv 12,24-25).
“Le speranze terrene crollano davanti alla croce, ma rinascono speranze nuove, quelle che durano per sempre. È una speranza diversa quella che nasce dalla croce. È una speranza diversa da quelle che crollano, da quelle del mondo”.
Lo ha detto questa mattina Papa Francesco in apertura della catechesi in Piazza san Pietro.
Ma di che speranza si tratta, quale speranza nasce dalla croce si è poi domandato il Papa Ci può aiutare a capirlo – ha sottolineato Papa Francesco- quello che dice Gesù proprio dopo essere entrato in Gerusalemme: «Se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto» (Gv 12,24).
Gesù ha portato nel mondo una speranza nuova e lo ha fatto alla maniera del seme: si è fatto piccolo piccolo, come un chicco di grano; ha lasciato la sua gloria celeste per venire tra noi: è “caduto in terra”. Per portare frutto Gesù ha vissuto l’amore fino in fondo, lasciandosi spezzare dalla morte come un seme si lascia spezzare sotto terra. Proprio lì, nel punto estremo del suo abbassamento – che è anche il punto più alto dell’amore – è germogliata la speranza.
Se qualcuno di voi domanda: “Come nasce la speranza”? “Dalla croce. Guarda la croce, guarda il Cristo Crocifisso e da lì ti arriverà la speranza che non sparisce più, quella che dura fino alla vita eterna”. Così, a Pasqua, Gesù ha trasformato, prendendolo su di sé, il nostro peccato in perdono. Ma sentite bene come è la trasformazione che fa la Pasqua: Gesù ha trasformato il nostro peccato in perdono, la nostra morte in risurrezione, la nostra paura in fiducia. Ecco perché lì, sulla croce, è nata e rinasce sempre la nostra speranza; ecco perché con Gesù ogni nostra oscurità può essere trasformata in luce, ogni sconfitta in vittoria, ogni delusione in speranza.
La speranza supera tutto, perché nasce dall’amore di Gesù che si è fatto come il chicco di grano in terra ed è morto per dare vita e da quella vita piena di amore viene la speranza.
Quando scegliamo la speranza di Gesù, a poco a poco scopriamo che il modo di vivere vincente è quello del seme, quello dell’amore umile. Non c’è altra via per vincere il male e dare speranza al mondo.
Sembrerebbe così, che sia una logica perdente, perché chi ama perde potere. Chi invece accetta, è disponibile e serve, vive al modo di Dio: allora è vincente, salva sé stesso e gli altri; diventa seme di speranza per il mondo. Certo, questo amore vero passa attraverso la croce, il sacrificio, come per Gesù. Ecco: donare la vita, non possederla. E questo è quanto fanno le mamme: danno un’altra vita, soffrono, ma poi sono gioiose, felici perché hanno dato alla luce un’altra vita. Dà gioia; l’amore dà alla luce la vita e dà persino senso al dolore. L’amore è il motore che fa andare avanti la nostra speranza. Lo ripeto: l’amore è il motore che fa andare avanti la nostra speranza. Cari fratelli e sorelle, in questi giorni, giorni di amore, lasciamoci avvolgere dal mistero di Gesù che, come chicco di grano, morendo ci dona la vita. È Lui il seme della nostra speranza. Contempliamo il Crocifisso, sorgente di speranza. A poco a poco capiremo – ha così concluso Papa Francesco – che sperare con Gesù è imparare a vedere già da ora la pianta nel seme, la Pasqua nella croce, la vita nella morte. Tu sei la mia speranza”. Immaginiamo adesso il Crocifisso e tutti insieme diciamo a Gesù Crocifisso per tre volte: “Tu sei la mia speranza”. Tutti: “Tu sei la mia speranza”. Più forte! “Tu sei la mia speranza”.

Tagged under

Apologies, but no related posts were found.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Tavolo di Concertazione in assemblea plenaria il 25 maggio, i…

La Presidente convoca il Tavolo di Concertazione per Giovedì 25.05.2017 alle ore 16 presso la Sala Consiliare del comune…

22 Mag 2017 Piano di Sorrento Antonio Volpe

Meta

Tutti uniti contro il bullismo e il cyber bullismo, un…

Tutti uniti contro il bullismo e il cyber bullismo Il Piano di Zona Na 33 e la Coop. Oltre i Sogni…

22 Mag 2017 Campania Meta Antonio Volpe

Vico Equense

Addio a Luca, morto in un incidente, stasera la veglia,…

Rassegna Stampa Ilenia De Rosa Il Mattino Vico Equense. Stasera la veglia, domattina, alle 9, i funerali presso la parrocchia di…

17 Mag 2017 Vico Equense qadisha

Positano

“Mentre il medico studia il malato muore”, la Costiera ancora…

"Mentre il medico studia il da farsi il malato muore" recita il vecchio adagio della cultura popolare, applicabile a ogni…

19 Mag 2017 Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inaugurazione della mostra/concorso di ceramica “Portar Nottole a Samo”

Enzo Biffi Gentili assegnerà il Premio della critica   Vietri sul Mare - Sabato 6 maggio, alle ore 19, vernissage in via…

05 Mag 2017 Positano / Costiera Amalfitana Giuseppe Spasiano

Capri

Diportisti salvati dalla Guardia di Finanza

Erano su un gommone in avaria davanti a Punta Carena   Redazione – Quattro giovani diportisti che erano su un gommone in…

16 Mag 2017 Capri Uncategorized Giuseppe Spasiano

Disastro sanità a Capri

Il grido d'allarme: "Lassismo generale di Regione e Asl, criminale scarico di responsabilità giocando con la salute della gente"       "E' gravissimo…

06 Mag 2017 Capri Uncategorized Giuseppe Spasiano