Meta, appello per ricostruire tratto della amalfitana

Sia dal comune costiero che dal Wwf Terre del Tirreno all’Anas

 

 Quercus pubescens Tuscany.jpgMeta – Si ci sta movimentando per far smuovere le acque per ricostruire il tratto crollato della statale amalfitana, questo è l’appello che arriva sia dal comune costiero che dal Wwf Terre del Tirreno all’Anas, anche per ripiantare la monumentale rovella.

Sul rivo Lavinola che segna il confine con Piano di Sorrento, cresceva questo monumentale che da anni aveva resistito a tutte le intemperie, ma che oggi non ha potuto più precipitando verso il vallone. Tutti si stanno muovendo perché al più presto questa quercia ritorni al suo posto, ma non solo, ma anche perché si ci sbrighi a mettere in atto tutte le procedure burocratiche da avviare per permettere che al più presto inizino i lavori di ricostruzione del tratto stradale che ha ceduto anche per il transito ai veicoli. Un esemplare che è stato censito dal Wwf, e che costituiva una delle icone del paesaggio e della geografia di questi luoghi, che vedendo le sue imponenti dimensioni, è considerato uno degli ultimi alberi secolari presenti sul territorio metese, non solo, ma anche dell’intera costiera, e degni di apposizione del vincolo monumentale.

La rovella è una specie di quercia più diffusa in Italia, tanto che in molte località è chiamata semplicemente quercia. Appartiene alla famiglia delle Fegacee ed è un albero a crescita lenta, è resistente all’aridità ed è capace di adattarsi anche a climi relativamente freddi. È facilmente riconoscibile d’inverno in quanto mantiene le foglie secche attaccate ai rami, a differenza delle altre specie di querce. Il principale carattere diagnostico per identificare la specie è quello di sentire al tatto le foglie o le gemme: sono ricoperte da una fine peluria che si può facilmente apprezzare. La rusticità e plasticità di questa pianta, grazie soprattutto all’enorme vitalità della ceppaia, ha permesso alla roverella, attraverso i secoli, di resistere agli interventi distruttivi dell’uomo.

Ma oggi non ha resistito allo sgretolarsi del terreno, per cui subito dopo il crollo, gli ambientalisti si sono attivati per salvare la roverella, ipotizzando di reimpiantandola in un altro sito. Le verifiche eseguite dagli esperti hanno mostrato come l’apparato radicale della pianta sia ancora intatto, il che ne rende ancora possibile il recupero.

Questo è stato fatto presente in una lettera inviata dal dirigente comunale alla’Anas, nella quale si chiede di sollecitare al ripristino dello stato dei luoghi ed il reimpianto della quercia.

 

GISPA

 

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

L’Istituto nautico “Nino Bixio” partecipa al progetto di Marevivo

Gli studenti svolgeranno diverse attività, sia in aula che outdoor, sulla salvaguardia dell’ecosistema marino   Redazione - Ha preso il via l’11…

13 Feb 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Luigi Celentano, una petizione per tenere alta l’attenzione

Ha preso il via sulla piattaforma change.org una raccolta di firme che sono arrivate a più di 300   Meta - Ha…

29 Gen 2019 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Chef di agriturismi ed allievi degli istituti alberghieri a confronto

A Vico Equense all’Istituto alberghiero ‘Francesco de Gennaro’ la manifestazione regionale ‘Agrichef 2019’    Vico Equense - All’Istituto alberghiero ‘Francesco de Gennaro’…

04 Feb 2019 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Anacapri-Sant’Agnello: calciatore si infortuna durante un’azione di gioco, ambulanza al…

Nei minuti di recupero della partita valida per il campionato di Prima Categoria   Un infortunio nei minuti di recupero della partita…

10 Feb 2019 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Numero chiuso, mentre Capri tentenna Venezia fa sul serio

Obbligo di prenotazione per accesso in città dal 2022   Il numero chiuso per il turismo ‘mordi e fuggi’ di Venezia sta…

06 Feb 2019 Campania Capri Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Tutto pronto per il Gran Carnevale di Maiori

Venerdì 15 febbraio (ore 10.30) Conferenza Stampa di presentazione presso la Sala Giunta della Provincia di Salerno   …

14 Feb 2019 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Frana Tramonti-Maiori: domani sopralluogo tecnico della Provincia

Riapertura in giornata? Sono trascorsi dieci giorni dall'evento franoso di Pucara che ha provocato l'interruzione del collegamento viario fra Tramonti e…

10 Feb 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook