Laddove una persona soffre c’è Gesù

Udienza Generale di Papa Francesco del 2. 8. 2017.
Papa Francesco : “Laddove c’è una persona che soffre, Gesù se ne fa carico, e quella sofferenza diventa sua.”

Commento prof.  ANTONIO COLASANTO

La Speranza cristiana – 30. Il perdono divino: motore di speranza.

Abbiamo sentito la reazione dei commensali di Simone il fariseo: «Chi è costui che perdona anche i peccati?» (Lc 7,49). Così Papa Francesco ha introdotto la catechesi di questa mattina in Piazza san Pietro. Gesù ha appena compiuto un gesto scandaloso. Una donna della città, conosciuta da tutti come una peccatrice, è entrata in casa di Simone, si è chinata ai piedi di Gesù e ha versato sui suoi piedi olio profumato. Tutti quelli che erano lì a tavola mormorano: se Gesù è un profeta, non dovrebbe accettare gesti del genere da una donna come quella.
Laddove c’è una persona che soffre, Gesù se ne fa carico, e quella sofferenza diventa sua. Gesù non predica che la condizione di pena dev’essere sopportata con eroismo, alla maniera dei filosofi stoici. Gesù condivide il dolore umano, e quando lo incrocia, dal suo intimo prorompe quell’atteggiamento che caratterizza il cristianesimo: la misericordia. Gesù, davanti al dolore umano sente misericordia; il cuore di Gesù è misericordioso. Gesù prova compassione. Letteralmente: Gesù sente fremere le sue viscere. Quante volte nei vangeli incontriamo reazioni del genere. Il cuore di Cristo incarna e rivela il cuore di Dio, che laddove c’è un uomo o una donna che soffre, vuole la sua guarigione, la sua liberazione, la sua vita piena.
È per questo che Gesù spalanca le braccia ai peccatori. Gesù invece vede una possibilità di risurrezione anche in chi ha accumulato tante scelte sbagliate. Gesù sempre è lì, con il cuore aperto; spalanca quella misericordia che ha nel cuore; perdona, abbraccia, capisce, si avvicina: così è Gesù!
A volte dimentichiamo che per Gesù non si è trattato di un amore facile, a poco prezzo. I vangeli registrano le prime reazioni negative nei confronti di Gesù proprio quando lui perdonò i peccati di un uomo (cfr Mc 2,1-12). Gesù non va in croce perché sana i malati, perché predica la carità, perché proclama le beatitudini. Il Figlio di Dio va in croce soprattutto perché perdona i peccati, perché vuole la liberazione totale, definitiva del cuore dell’uomo. Perché non accetta che l’essere umano consumi tutta la sua esistenza con questo “tatuaggio” incancellabile, con il pensiero di non poter essere accolto dal cuore misericordioso di Dio. Così i peccatori sono perdonati. Gesù fa molto di più: offre alle persone che hanno sbagliato la speranza di una vita nuova. Una vita segnata dall’amore. Matteo il pubblicano diventa apostolo di Cristo: Matteo, che è un traditore della patria, uno sfruttatore della gente. Così Gesù cambia il cuore; fa così con tutti noi. Zaccheo, ricco corrotto – questo sicuramente aveva una laurea in tangenti -, si trasforma in un benefattore dei poveri. La donna di Samaria, che ha avuto cinque mariti e ora convive con un altro, si sente promettere un ’“acqua viva” che potrà sgorgare per sempre dentro di lei (cfr Gv 4,14). Così Gesù cambia il cuore; fa così con tutti noi.
Ci fa bene pensare che Dio non ha scelto come primo impasto per formare la sua Chiesa le persone che non sbagliavano mai. La Chiesa è un popolo di peccatori che sperimentano la misericordia e il perdono di Dio. Pietro ha capito più verità di sé stesso al canto del gallo, piuttosto che dai suoi slanci di generosità, che gli gonfiavano il petto, facendolo sentire superiore agli altri. La Chiesa è un popolo di peccatori che sperimentano la misericordia e il perdono di Dio. Fratelli e sorelle – ha concluso Papa Francesco – siamo tutti poveri peccatori, bisognosi della misericordia di Dio che ha la forza di trasformarci e ridarci speranza, e questo ogni giorno. Andiamo avanti con questa fiducia nel perdono, nell’amore misericordioso di Gesù.

Tagged under

Apologies, but no related posts were found.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Con Francesca Maresca e Rafael Cini è musica magica le…

Con "Notte magica di Ferragosto", lunedi 14 agosto a Villa Fiorentino a Sorrento, e "Notte sotto le stelle", venerdi 18…

20 Ago 2017 Cultura Piano di Sorrento Sorrento Carlo Alfaro

Meta

Ultimatum di Trapani

Rassegna stampa locale META, ULTIMATUM DEL SEGRETARIO TRAPANI AI CONSIGLIERI AIELLO E RUSSO: FATE IL GRUPPO CONSILIARE! Pubblicato da Politica in Penisola martedì 22…

22 Ago 2017 Meta Redazione

Vico Equense

Feste religiose. Loro origine e significato attuale

Riflessione  del prof.  Enzo Esposito che partendo da S .Ciro spiega le origini delle feste religiose in genere a fronte…

20 Ago 2017 Campania Vico Equense Redazione

Capri

Ad Anacapri “Un Gemito dal ventre di Napoli”

Evento teatrale in omaggio al grande artista napoletano    Capri - I giardini della Casa Comunale di Anacapri, giovedì 17 agosto, ospiteranno…

15 Ago 2017 Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Paralisi totale a Marina Grande

La fila per l'acquisto dei biglietti della funicolare è interminabile     Capri - Martedì infernale a Marina Grande. Code lunghissime per autobus,…

08 Ago 2017 Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Ravello for Africa - Un concerto per il Burkina Faso

Lahav Shani sul podio con la Rotterdams Philharmonisch Orkest    Racvello - “Dinanzi a tanta povertà, una povertà che spesso diventava miseria,…

18 Ago 2017 Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vietri in Scena, squadra già al lavoro per la stagione…

Diversi artisti si sono fatti avanti per partecipare all’edizione del prossimo anno    Vietri sul Mare - Si tirano le somme della…

08 Ago 2017 Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook