LA LINGUA DI FUOCO DI RUGGERO CAPPUCCIO SU RAI 5

Sabato 9 dicembre (ore 21.15) in prima serata su RAI 5

La lingua di fuoco” di Ruggero Cappuccio

Napoli, la sua lingua, i suoi luoghi, il suo teatro, le sue storie nel racconto in prima persona dello scrittore ed autore napoletano

Va in onda sabato 9 dicembre (ore 21.15) in prima serata su RAI 5, “La lingua di fuoco”, docufilm scritto ed interpretato da Ruggero Cappuccio, che ne è anche regista insieme a Nadia Baldi, centrato sulla straordinaria vitalità artistica del teatro di Napoli e, in modo particolare, della sua lingua e della sua scrittura per la scena.

Prodotto da Visioni segrete, con Giovanni Ragone alla direzione della fotografia e i costumi di Carlo Poggioli, il film documentario realizza un racconto autobiografico per immagini fondato sulla ultraventennale esperienza di frequentazione  e produzione teatrale e letteraria dell’autore, regista ed attore napoletano. A partire dalla sua esperienza narrativa e drammaturgica, Ruggero Cappuccio propone sull’argomento una singolare ed inusuale prospettivaintersecando  il racconto della fascinazione della lingua di Napoli ai luoghi fisici della città. Nelle varie sequenze, l’autore e con lui gli attori Claudio Di Palma, Ciro Damiano, Marina Sorrenti, Franca Abategiovanni, Simona Fredella ma anche i musicisti di Capone e Bungt Bangt, conducono gli spettatori in luoghi eletti a simbolo, sia di ispirazione che di diffusione, del sapere e del potere linguistico della città di Napoli. Dalla augustea villa di Publio Vedio Pollione a Posillipo, alla Cripta della Chiesa Della Speranzella  nei Quartieri Spagnoli, al Palazzo Reale, al Succorpo dell’Annunziata fino all’Archivio Storico del Banco di Napoli e all’istituto per gli Studi Filosofici, il racconto di Ruggero Cappuccio pone in evidenza la relazione tra i nuclei architettonici e il coevo sviluppo del linguaggio, poi tradotto per la scena.

“Ciascuno di questi luoghi – sottolinea Ruggero Cappuccio –  può definirsi una piattaforma magnetica di avvenimenti e questi avvenimenti si sono svolti in un certo tempo e con certe connotazioni linguistiche. In ognuno di essi  è racchiusa una memoria vitalistica, non statica, che ha prodotto e produce una lingua e una storia raccontata o ancora da raccontare.  Nell’Archivio Storico del Banco Di Napoli tra i milioni di fogli che lì sono custoditi ce n’è uno che documenta  il passaggio di Caravaggio a Napoli.  E’ solo un esempio per dimostrare come un luogo di grande fascino, un testo ritrovato, la sensibilità di un artista, riescono talvolta a sintetizzare suggestioni ed emozioni  e, in tanti casi, trovando esiti sublimi in diverse generazioni di autori di teatro, ma anche di cinema, poesia e musica “.

Il docufilm di Ruggero Cappuccio attiva così la sua indagine sul potere di una lingua  che è musica, che bada fortemente ai rapporti di equilibrio tra suono e significato, “che raggiunge i sensi prima ancora del cervello, e nel momento in cui raggiunge i sensi parla all’intelligenza emotiva delle persone”.

“Nel docufilm  alludiamo alla natura magmatica della città e della sua lingua perché la lingua napoletana procede nei secoli per esplosioni. Il dire nella civiltà teatrale napoletana è paragonabile ad un’ eruzione e questo recitar cantando lo descrive in due momenti : il primo  è quello del concepimento silenzioso dell’idea e l’altro è quello del parto, fragoroso, terribile quanto inebriante dell’idea stessa. Cosicché potremmo dire che a Napoli ogni silenzio è concepito per dare vita ad un’eruzione”.

RAI 5, sabato 9 dicembre (ore 21.15)

“La lingua di fuoco” di Ruggero Cappuccio

Con Ruggero Cappuccio, Claudio Di Palma, Ciro Damiano, Marina Sorrenti

 Franca Abategiovanni, Simona Fredella, Capone e Bungt Bangt

Direttore della fotografia Giovanni Ragone

Costumi  Carlo Poggioli

Regia di Ruggero Cappuccio e Nadia Baldi

Produzione Visioni segrete

Durata 80 minuti

Tagged under

Apologies, but no related posts were found.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Libro ‘L’alimentazione nella prevenzione del cancro’, presentazione a Piano di…

Si parlerà dello scottante tema del rapporto tra alimentazione e cancro    Piano di Sorrento – Nella sala consiliare del Comune sarà…

19 Apr 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

La Fedeli premia i Virgiliani a Roma

comunicato Miur – Si terrà domani, mercoledì 14 marzo, alle 12.30, la premiazione del concorso nazionale “Scuola: spazio al tuo…

14 Mar 2018 Editoriale Meta Giuseppe Volpe

Vico Equense

Riaperta la strada per Monte Faito

Ne da comunicazione l’amministrazione comunale attraverso il proprio profilo Facebook    Vico Equense - È stata riaperta dopo ben sei mesi ed…

20 Apr 2018 Campania Europa Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Illustrato il progetto relativo allo studio di fattibilità per la…

E la realizzazione del nuovo parcheggio di Piazzale Europa a Capri   E’ stato presentato presso la Casa Comunale di Capri, alla…

21 Apr 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Condannato l’autore del furto a Capodanno in un supermercato di…

In via definitiva è stato arrestato: deve scontare 1 anno e 8 mesi di reclusione Approfittando del trambusto per i festeggiamenti…

17 Apr 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Rubò due auto ad Amalfi, arrestato pregiudicato di Scafati

I Carabinieri hanno arrestato ed eseguito l’ordinanza del GIP di Salerno   La scorsa notte i Carabinieri dell'Aliquota Operativa della Compagnia di…

21 Apr 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Dramma ad Atrani, 67enne precipita nel vuoto. E' morto

Un uomo è precipitato da altezza considerevole   Ancora notizia drammatica dalla Costiera Amalfitana. Pochi minuti fa, poco prima delle 14, fra…

17 Apr 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook