LA FINE INGLORIOSA DI UN FESTIVAL DEI RAGAZZI PER I RAGAZZI

LA FINE INGLORIOSA DI UN FESTIVAL DEI RAGAZZI PER I RAGAZZI

Alcuni anni fa un docente e un gruppo di studenti del liceo “Virgilio” di Meta si sono incontrati per ideare qualcosa di nuovo in penisola sorrentina: un festival della filosofia visto come momento di aggregazione ,incontro, riflessione con allievi di tutti gli istituti superiori d’Italia. 

L’idea sembrava un’utopia , un sogno destinato a non realizzarsi mai,  poi la caparbietà e l’intraprendenza hanno avuto la meglio sul pessimismo   e lo scetticismo.  Si cominciano a stringere alleanze con altre associazioni culturali, in primis il Circolo Endas “Penisola sorrentina” , si pensa di coinvolgere non solo il liceo “Virgilio” di Meta ma anche altri istituti superiori e tutte le Amministrazioni comunali del territorio. 

Dopo aver bussato alle porte di vari sindaci si apre uno spiraglio di speranza con Massa Lubrense il cui vicesindaco ed assessore alla cultura guarda caso è  anche genitore di uno studente del liceo “Virgilio”; la cosa sembra fatta. Nasce un comitato organizzatore che vede capofila l’archeoclub di Massa Lubrense, scelta naturale perché l’Amministrazione comunale intende scommettere sul sogno del quel caparbio docente di filosofia e di quei  ragazzi pieni di entusiamo. Ben 25.000 euro vengono messi a disposizione dall’assessore,  altri fondi verranno dagli sponsor e dall’adesione di alcune scuole.

L’idea piace e coinvolge infatti la rete Otis :oltre 25 istituti italiani e stranieri  ,  

che propongono una sezione del festival destinata al teatro, non considerata sino a quel momento….. 

Poi arrivano il patrocinio del Miur e quello della Regione Campania, che promette di aiutare il comitato a partire dalla seconda edizione. Giunge  l’adesione di prestigiose istituzioni culturali come l’Università degli studi di Napoli “Federico II” , il “Suor Orsola Benincasa”, l’ Istituto Italiano per gli studi filosofici. 

Il comitato organizzatore coinvolge docenti, ricercatori , scrittori, artisti,  registi , giornalisti,  testimoni del nostro tempo e persino dei monaci tibetani.

“Booksophia”,  questo è il nome del Festival  ,  diviene il primo festival della classicità. Massalubrense  diviene centro di irradiazione culturale,  un luogo mitico che unisce passato presente e futuro. 

La prima edizione si realizza nel mese di ottobre 2017  , arrivano studenti anche da fuori regione coinvolti dalla rete Otis,  si organizzano seminari , conferenze , mostre d’arte, performance,   workshop di filosofia pratica , incontri di meditazione,    una rassegna di teatro classico all’aperto nella cavea del padri messicani. Massa Lubrense con le sue piazze, le sue strade, i suoi palazzi storici, i suoi locali si anima di centinaia di studenti  ,  giovani e semplici curiosi . 

La Cattedrale ospita Valerio Massimo Manfredi in una indimenticabile “Lectio magistralis” sulla classicità.

Giornali e tv si occupano dell’evento. Giunge Ettore de Lorenzo di Rai tre. 

Grande l’entusiasmo di docenti, ricercatori e studiosi che dialogano con gli studenti a loro volta felici di essere protagonisti di un festival realizzato da associazioni giovanili del territorio. 

L’idea di un “Festival Dei Giovani Per i Giovani” , come recita lo slogan del videoclip pubblicitario, diviene realtà. 

In tre giorni di grande entusiasmo, decine di volontari della Pro Loco di Massa Lubrense,  dell’Archeoclub,  dei “Virgiliani”,  del Circolo Endas si impegnano per offrire ospitalità a tanti studenti. 

Poi, terminata la festa, sarebbe dovuto seguire un incontro per tracciare un bilancio dell’evento, rendicontare socialmente quanto ricevuto e quanto speso; questo  incontro, necessario fra tutte le associazioni promotrici, sarebbe servito anche per analizzare aspetti positivi ma anche fattori negativi, inevitabili per qualunque evento che vede la luce per la prima volta,  ma tutto ciò non c’è stato , inspiegabilmente.  

Da ottobre ’17 fino ad aprile/ maggio ’18 il gruppo WhatsApp del comitato tace,  poi una convocazione per il mese di aprile da parte del vice presidente dell’Archeoclub. 

Ci si aspettava innanzitutto una rendicontazione della prima edizione,  un’analisi a freddo degli aspetti positivi e negativi. Invece niente di tutto ciò. 

Anzi sembra che la seconda edizione sia a rischio,  nessuna certezza sui finanziamenti ,  all’orizzonte nulla di buono…c’e’ scoramento tra i ragazzi che si sentono un po traditi dopo tante promesse…poi improvvisamente, tra ottobre e novembre, si materializza un programma di una seconda edizione di “Booksophia”. 

Non si sa da chi predisposto, certamente  senza alcun coinvolgimento organizzativo delle associazioni e dei ragazzi che avevano lanciato per prima l’idea.

Il festival “dei ragazzi per i ragazzi” diventa l’ennesimo evento culturale per addetti ai lavori, con le scuole costrette a partecipare con masse di studenti ignari , senza un reale coinvolgimento nell’iter organizzativo.

“Oggi quella iniziativa é stata riproposta senza nessuna considerazione per chi allora ne é stato il proponente, portando con sé esperienza di anni”,  l’amaro commento della referente Otis .

Peccato, un’occasione mancata,  “derubati di un sogno”,  attoniti , studenti ed ideatori del festival restano ancora in attesa di conoscere come sono stati spesi i soldi e le ragioni che hanno indotto il Comune di Massa Lubrense a finanziare una seconda edizione di un evento che non ha nessun collegamento con la prima edizione.

Tagged under

Apologies, but no related posts were found.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Denuncia del calvario per le fisioterapie

A farla è Gigi Salvi, 47enne costretto sulla sedia a rotelle da una rara forma di amiotrofia, in un video…

24 Mar 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Meta, riqualificazione delle facciate dei palazzi

Chi la effettuerà sarà esentato dal pagamento del canone di occupazione dei suoli e delle aree pubbliche (Cosap) Meta - Chi…

13 Mar 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Museo Mineralogico e Istituto ‘Porta’ uniti nel segno della scienza

Nella mattinata di studi, presentata anche la nuova vetrina museale “Le  geometrie della natura”   Vico Equense - Eccellenze scientifiche vicane e…

09 Mar 2019 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Infartuato portato da Capri a Napoli in idroambulanza

Dopo l’indisponibilità dell’elicottero: corsa contro il tempo L’anziano colpito da infarto questo pomeriggio a Capri è stato trasferito in serata a…

21 Mar 2019 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Villa Rosa ad Anacapri, conclusa la gara per affidamento lavori

Diventerà museo di Anna Maria Boniello   CAPRI - Si è conclusa la gara d’appalto per l’affidamento dei lavori di recupero architettonico e…

11 Mar 2019 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Escursione da Meta a Positano per Arola e Monte Comune

Domenica 24 Marzo 2019 Monti Lattari da Meta a Positano per Arola e Monte Comune (877m) Difficoltà: E DIRETTORE DI ESCURSIONE: MASSIMO CESARO 338…

19 Mar 2019 Campania Positano / Costiera Amalfitana Antonio Volpe

«Basta maxi bus in Costiera», sul web la sfida delle…

Una petizione per rendere vivibile la Costiera Amalfitana Di Mario Amodio   Una petizione per rendere vivibile la Costiera Amalfitana e porre un…

11 Mar 2019 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook