Il Ferrari Club Sorrento è una realtà

Dopo vent’anni il sogno si realizza in costiera sorrentina

 

 Costiera sorrentina – Dai e ridai e dopo vent’anni il sogno si realizza in costiera sorrentina ed Ferrari Club Sorrento è diventato una realtà.

Quella del cavallino rampante di colore rosso è un sogno che tutti vorrebbero perseguire, una scuderia fondata da Enzo Ferrari a Maranello, nella zona del modenese, nel 1947, ma la sua vera origine fu quando lo stesso Ferrari fondò nel 1929 la Scuderia Ferrari a Modena.

Fino al 1932 la squadra motoristica (scuderia) ricoprì il ruolo di filiale tecnico-agonistica dell’Alfa Romeo, mentre a partire dal 1933 ne divenne il reparto corse e cominciò ad occuparsi di progettazione e gestione delle vetture da competizione. Tale impegno proseguì con successo fino alla fine del 1937, quando la scuderia fu sciolta e l’Alfa Romeo allestì un nuovo reparto corse con a capo Ferrari. Dopo avere lasciato questo incarico nel 1939, il 13 settembre dello stesso anno Ferrari diede vita ad una casa automobilistica chiamata Auto Avio Costruzioni ed avente sede a Modena, nello stesso luogo dove fino a due anni prima risiedeva la Scuderia Ferrari. Non fu usata la denominazione Ferrari a causa di clausole contrattuali che legavano Ferrari all’Alfa Romeo e che gli impedivano di utilizzare il proprio cognome sulle automobili da lui prodotte fino a tutto il 1942. La prima vettura costruita fu la 815 datata 1940 e in soli due esemplari. Tuttavia con l’avvento della seconda guerra mondiale l’attività automobilistica venne sospesa e le commesse dell’azienda divennero principalmente la costruzione di componenti per velivoli. Nel 1943 la sede fu spostata a Maranello e dopo che venne bombardata dagli Alleati nel 1944 e nel 1945 fu ricostruita.
Enzo Ferrari, scaduti i quattro anni di clausola e finita la seconda guerra mondiale, fondò l’Auto Costruzioni Ferrari all’inizio del 1947 a Maranello, dando ufficialmente inizio alla storia della sua omonima azienda come casa costruttrice. La prima vettura a portare il suo nome fu la 125 S, che debuttò in gara l’11 maggio dello stesso anno. Nella città di Piacenza, guidata da Franco Cortese, primo pilota e collaudatore Ferrari, ottenne la sua prima vittoria alla seconda corsa cui partecipò. Nel 1960 l’Auto Costruzioni Ferrari cambiò denominazione in SEFAC (Società Esercizio Fabbriche Automobili e Corse), divenendo semplicemente Ferrari nel 1965. Da quel giorno il rosso cavallino rampante che deriva da quello in uso durante la prima guerra mondiale dall’aviatore italiano
Francesco Baracca (1888–1918), è entrato nel cuore di tutti gli italiani e non solo. Un qualcosa che nel mondo non porta solo in giro questo nome nello sport automobilistico ma anche quello di un’intera nazione. Così il sogno anche di quegli appassionati costieri sostenitori dell’auto rossa che tanti fa sognare, si è realizzato, è domenica 12 novembre, alle ore 19.00, il neonato Scuderia Ferrari Club Sorrento aprirà le porte della propria sede al Corso Italia 274 in Sant’Agnello, ed in quella occasione si esporrà il futuro del Club. I soci sono tutti provenienti dalla costiera sorrentina ed hanno già votato il direttivo il cui presidente è Gennaro Astarita, con Raffaele Russo vice, Natale De Gregorio segretario e Giuseppe Castellano tesoriere.

GISPA

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Piano di Sorrento, nuovo concorso natalizio ed accensione luminarie

Buoni da spendere, gratta e vinci con vincita di altri 1000 premi in palio   Foto d'archivio Piano di…

08 Dic 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Nel centro storico di Meta torna il Contest a tempo…

La campagna di sensibilizzazione on the road per il patrimonio artistico-culturale Locandina PhotoGraphy Contest  Meta - Unire la…

07 Dic 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Il governatore De Luca illustra il Piano Lavoro in Costiera

In un incontro a Vico Equense e si punta a dare il lavoro a 10mila ragazzi al posto delle 13mila…

30 Nov 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Sanità: bufera a Capri per le dichiarazioni di De Luca,…

Il Comitato Articolo 32: “Si vergogni”   Hanno scatenato una vera e propria bufera a Capri le dichiarazioni rese oggi dal governatore…

10 Dic 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Groviglio di ancore e catene nel porto di Capri

La nave veloce Caremar parte con 50 minuti di ritardo   Lunghi minuti di caos oggi pomeriggio nel porto di Capri: il…

04 Dic 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Bonifica ultimata, ma a Furore la strada resta chiusa

Rinviata a domani (salvo imprevisti) la riapertura della Strada Statale 163 Amalfitana Era prevista per la giornata di oggi ma è…

10 Dic 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

ITINERARI DIGITALI IN COSTA D’AMALFI: ALLA SCOPERTA DEL PATRIMONIO UNESCO

Saranno avviate le procedure di realizzazione dei percorsi progettuali previsti dal PON sulla valorizzazione del Patrimonio culturale Redazione - Presso l’aula…

04 Dic 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook