Folgore Massa bifacciale, ko a Tricase

I costieri sono cinici nei set centrali ma non in quelli che decidono l’incontro

 

Redazione – La trasferta si sapeva che era lunga è difficile ma i costieri potevano farcela se non dimostravano un volto bifacciale: cinici nei set centrali ma non in quelli che decidono l’incontro.

Qualche mea culpa da recitare nei momenti in cui si doveva dimostrare di sferrare il colpo decisivo contro una squadra pugliese che non ha mai mollato e ci ha creduto fino alla fine come si è visto sia nel quarto che nel quinto set. Non è stato un inizio al fulmicotone della squadra biancoverde che con uno Scialò non molto in vena, anche a causa del dolore al polpaccio che lo ha tenuto fermo durante la settimana, non entra proprio in partita, giocando con disordine ed in difesa registrando una certa vulnerabilità che fin dai primi minuti iniziali da il via libera alla squadra di mister De Giorgi. La quale con cinismo mette a punto i suoi cinici palloni anche a volte con dei deliziosi pallonetti che non sono bene rintuzzati in ricezione dalla difesa massese. Il divario non si sente quando la squadra del coach Esposito tenta di rientrare in gara con un Ferrini in vena, ma che più di tanto non può dare, ma alla fine cede.

Poi nel secondo e nel terzo parziale si è vista quella Folgore che non ti lascia respirare, con tutto il sestetto più il libero e chi è subentrato a gara in corsa, che girava a mille non facendo capire nulla ai locali con il pubblico casalingo che ammutoliva sugli spalti. Quello del secondo parziale è un buon inizio che stordisce la squadra locale che va in ambasce subendo la buona vena di Scialò, si vede una piccola ripresa della Fulgor ma Ferenciac con le sue battute allarga la forbice. I costieri sono cinici e cattivi e lo dimostrano sia con Scialò che con Aprea. L’ace di Ferenciac ed il muro di Deserio ne sono una dimostrazione.

Nel set successivo si rilegge lo stesso copione: inizio folgorante e Tricase in tilt, il coach De Giorgi per spezzare l’andazzo positivo degli ospiti chiama il time out che però serve fino ad un certo punto. Il pipe di Ferrini dimostra che non c’è nulla da fare per i rossoblù che non entrano in partita.

Il sogno poi svaniva nel quarto set quando la Fulgor rientrava sul parquet decisa e determinata a non mollare dando fino all’ultimo pan per focaccia, anche ben supportata da un rosso ai costieri per la protesta di Amitrano che dava il punto ai rossoblù. Infatti la squadra del coach De Giorgi subito metteva la freccia e la forbice tra le due contendenti si allargava di molto: 13-7. Il doppio cambio effettuato dal coach Esposito sortiva qualcosa giacché la partita si riequilibrava, ma dopo la tensione pervadeva i massesi e ne faceva le spese Amitrano.

Infine il tie break possiamo dire che rispecchiava l’andazzo dei set precedenti, gara sentita in ogni fase, giocata punto a punto, con qualche vantaggio sprecato dai massesi che facevano rientrare in partita i locali che poi, anche supportati dal focoso pubblico, nel finale davano scacco matto anche perché Scialò errava l’ultima palla.

Sabato prossimo gara interna contro la capolista BCC Levarano che tasterà il polso alla squadra costiera.

 

CAMPIONATO PALLAVOLO SERIE B/MASCHILE – GIRONE B – 7^ GIORNATA

FULGOR TRICASE VOLLEY – SNAV FOLGORE MASSA  3-2

(25-21;19-25;15-25; 25-22; 18-16)

FULGOR TRICASE VOLLEY: Muccio, Marzo, Tridici, D’Alba, Melfi, Malinconico (L), Pellegrino D, Pellegrino G, Cassiano, Dal Monte, Bisanti (L).  Coach: De Giorgi.

SNAV FOLGORE MASSA: Ferrini, Ferenciac, Cuccaro, Deserio, Denza (L1), Scialò, Aprea, Evangelista, Amitrano, Pontecorvo (L2), Miccio, Cormio. Della Mura.

Coach: Esposito.

1° Arbitro: Sasso Gianfranco.  2° Arbitro: Bisignano Antonio.

 

GISPA

 

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Per chi è ‘na bona furchetta, cannelloni al ragù

Il primo prototipo di cannellone forse lo si fa risalire all’Ottocento    Costiera sorrentina – Non è molto sicura l’origine di questo…

20 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Con banconota falsa azzardano a comprare gratta e vinci

Tre 16enni lo provano nella tabaccheria della stazione ricalcando il film di Totò ma poi sono denunciati    Meta - Tre 16enni…

22 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Vico Equense, momenti concitati su treno della Circum

Un cittadino dell’Est Europa rifiuta di acquistare un biglietto ed è stato portato in caserma   Vico Equense – Ci sono stati…

22 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Ennesimo incidente stradale sulla via che collega il Porto con…

Auto esce fuori strada e finisce in un fondo sottostante, per fortuna nulla di grave per la donna alla guida Poteva…

22 Feb 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Giuseppe Spasiano

Abusivismo, a Capri i vertici dei carabinieri

Per fare il punto sulle attività di indagine di Anna Maria Boniello   CAPRI - Carabinieri in prima linea nella lotta all'abusivismo edilizio…

16 Feb 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Nuova destinazione per il convento San Domenico di Maiori

Una scuola di alta formazione turistica Una scuola di alta formazione professionale di management turistico. È quanto immaginato dall'Amministrazione comunale di…

22 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Una nuova mappa turistica per Amalfi

Il Consorzio degli albergatori premia le strutture di qualità Sette percorsi di visita che, oltre agli itinerari classici, propongono esperienze insolite…

17 Feb 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook