Folgore Massa a testa alta contro la capolista

La Gis Ottaviano nei momenti cruciali e più cinico e non fa sconti

 

L'immagine può contenere: 1 persona

Locandina della gara

Sorrento – Il big match e derby della giornata tra la Folgore Massa e la Gis Ottaviano va a favore di questi ultimi che sono cinici e non fanno sconti nei momenti cruciali ma i costieri ne escono a testa alta.

Una gara avvincente giocata a viso aperto, con un set che è terminato ai vantaggi ed al cardiopalma, con le ricezioni spericolate che davano un ulteriore stimolo agli atleti che anche sotto rete non erano da meno con schiacchiate penetranti sia da zona 2 e 4, ma la Gis sfruttava spesso anche quella centrale, la 3.

Un primo parziale che ha visto le contendenti non mollare di un centimetro, anche se i massesi inizialmente avevano qualche punto di vantaggio, poi perso strada facendo anche per qualche errore. L’ex Scialò assieme a Libraro e Guancia rimettevano tutto in discussione, ma i costieri non si facevano sorprendere avendo sempre il pallino del gioco in mano con Cuccaro, Casaro, Fantauzzo e Ferenciac. Quando si era sul 24 pari la gara veniva sospesa per circa 7 minuti per qualche intemperanza di qualche tifoso ospite, alla fine tutto ritornava alla normalità grazie all’intervento delle forze dell’ordine. Il finale era ai vantaggi ed al cardiopalma con dei botta e risposta ma i costieri la spuntavano per 33-31.

Costieri che la spuntavano anche nel set successivo che vedeva sempre un certo equilibrio, inizialmente la squadra di mister Esposito con le battute di Casaro metteva qualche distanza costringendo i vesuviani a chiamare il timeout. Non era molto benefico poiché Casaro era ancora in cattedra così come Deserio in difesa, si giocava a viso aperto senza perdere un colpo: muri, ricezioni difensive e rocambolesche davano ancora di più del pepe alla partita. Varie fasi risultavano avvincenti, biancoverdi sempre una spanna sopra grazie anche ad una buona combinazione centrale folgorante, le battute di Aprea davano molto fastidio alla difesa rossoblù. Il muro mortifero di Fantauzzo era fatale così come la schiacciata ospite che era fuori e set ai locali per 25-21. La Folgore non era da meno anche in quello successivo ma qualcosa non andava per il verso giusto, si notavano degli sbandamenti sulle palle ficcanti di Scialò, ma Ferenciac rispondeva per le rime. Gli ospiti con i servizi di Libraro non mollavano e racimolavano qualche punto di vantaggio, poi ben recuperato con un mani out di Casaro che teneva sotto pressione la Gis, costringendo mister Libraro Gennaro a chiamare il timeout. Ancora in auge Ferenciac da zona 4 con un ficcante lungo linea, ma la Gis non si faceva incantare tanto che mister Esposito doveva chiamare il timeout. Ma non serviva a niente perché i vesuviani portavano a casa il set.

Così come il quarto che vedeva i costieri specialmente in difficoltà quando Libraro liberava delle fendenti sfere che andavano a segno, la bordata di Fantauzzo non spaventava più di tanto anche perché sempre l’ex Scialò non perdonava assieme a Libraro, sfruttavano bene le loro battute e schiacciate. Gli ingressi di Cormio che in qualche occasione ci metteva la firma, e quello di Esposito servivano a poco, così i rossoblù vincevano 19-25.

Si andava al tie break, come nella gara precedente, ma stavolta a gioire è la capolista, anche perché l’inizio dei massesi era sottono, non riuscivano a sfondare, la concentrazione su qualche palla era un po’ annebbiata. Cormio suonava la carica, Deserio infilava una penetrante battuta e si arrivava al 6-9, tanto che mister Libraro Gennaro chiamava il timeout, Ferenciac sfonda il muro e tiene vive le speranza costiere. Che però alla fine restano tali e la Gis conquista il set (13-15) e la gara. Sabato 19 gennaio altro derby, stavolta esterno contro il Tya Marugliano.

 

CAMPIONATO PALLAVOLO 2018/19 – SERIE B/MASCHILE – GIRONE G –  12^ GIORNATA

SNAV FOLGORE MASSA – GIS OTTAVIANO 2-3

(33-31, 25-21, 23-25, 19-25, 13-15)

SNAV FOLGORE MASSA: Aprea, Casaro, Cuccaro, Deserio, Ferenciac, Fantauzzo, Denza (L), Miccio, Della Mura, Cormio, Pontecorvo, Gargiulo, Esposito.   Coach: Nicola Esposito.

EMRA FOODS GIS OTTAVIANO: Lucarelli, D’Alessandro, Ardito, Ammirati, Libraro E, Scialò, Libraro A, Ndrecaj, Giuliano, Guancia, Bonina, Settembre, Giacobelli.  Coach: Gennaro Libraro.

1° Arbitro: Luca Varriale (Napoli).  2° Arbitro: Luigi Pasciari (Napoli).

GISPA

 

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Denuncia del calvario per le fisioterapie

A farla è Gigi Salvi, 47enne costretto sulla sedia a rotelle da una rara forma di amiotrofia, in un video…

24 Mar 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Meta, riqualificazione delle facciate dei palazzi

Chi la effettuerà sarà esentato dal pagamento del canone di occupazione dei suoli e delle aree pubbliche (Cosap) Meta - Chi…

13 Mar 2019 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Museo Mineralogico e Istituto ‘Porta’ uniti nel segno della scienza

Nella mattinata di studi, presentata anche la nuova vetrina museale “Le  geometrie della natura”   Vico Equense - Eccellenze scientifiche vicane e…

09 Mar 2019 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Infartuato portato da Capri a Napoli in idroambulanza

Dopo l’indisponibilità dell’elicottero: corsa contro il tempo L’anziano colpito da infarto questo pomeriggio a Capri è stato trasferito in serata a…

21 Mar 2019 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Villa Rosa ad Anacapri, conclusa la gara per affidamento lavori

Diventerà museo di Anna Maria Boniello   CAPRI - Si è conclusa la gara d’appalto per l’affidamento dei lavori di recupero architettonico e…

11 Mar 2019 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Escursione da Meta a Positano per Arola e Monte Comune

Domenica 24 Marzo 2019 Monti Lattari da Meta a Positano per Arola e Monte Comune (877m) Difficoltà: E DIRETTORE DI ESCURSIONE: MASSIMO CESARO 338…

19 Mar 2019 Campania Positano / Costiera Amalfitana Antonio Volpe

«Basta maxi bus in Costiera», sul web la sfida delle…

Una petizione per rendere vivibile la Costiera Amalfitana Di Mario Amodio   Una petizione per rendere vivibile la Costiera Amalfitana e porre un…

11 Mar 2019 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook