Coordinata e fiera ‘Rappresentazione Storica 84’

Per la strade carottesi si è rinnovata l’annuale rappresentazione della Passione e Morte di Gesù Cristo

 

 L'immagine può contenere: 6 persone, spazio all'apertoPiano di Sorrento – Anche per questa Settimana Santa nelle strade carottesi si è rinnovata l’annuale rappresentazione della Passione e Morte di Gesù Cristo con una coordinata e fiera ‘Rappresentazione Storica 84’.

C’era tanta attesa per questo evento che ormai ogni 365 giorni, circa, coinvolge la cittadina costiera che vede il mercoledì Santo solcare le sue strade i figuranti vestiti con abiti risalenti all’epoca, che partecipano con tanta solerzia, facendo rivivere quello che accadde a Nostro Signore Gesù Cristo nelle strade di Gerusalemme ed i quei luoghi che lo videro protagonista.

L'immagine può contenere: 7 persone, folla e spazio all'aperto

Tutti si sono radunati nell’antico istituto nautico ‘Nino Bixio, adiacente alla Chiesa di Santa Teresa, da dove è partita la prima volta e da dove è partita anche quest’anno per la 33^ edizione, incamminandosi su quei quadroni delle scale di via Santa Teresa per poi immettersi nel suo percorso. Passando per il centro storico di San Michele per arrivare in via Ripa di Cassano, e precisamente a Villa Fondi dove i raffiguranti hanno proposto i quadri viventi, tra cui l’ultima cena, e poi riprendendo il cammino si sono diretti per via delle Rose ed arrivando sul Corso Italia per dopo immettersi in Piazza Cota dove si è svolto il Processo.

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio all'aperto  L'immagine può contenere: 3 persone, persone in piedi e spazio all'aperto

L'immagine può contenere: 2 persone, notte  L'immagine può contenere: 1 persona

L'immagine può contenere: una o più persone, tabella, bambino e spazio all'aperto  L'immagine può contenere: albero e spazio all'aperto

L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi e spazio all'aperto  L'immagine può contenere: 4 persone, persone in piedi e spazio all'aperto

L'immagine può contenere: 5 persone, persone in piedi, notte e spazio all'aperto  L'immagine può contenere: una o più persone, folla, notte e spazio all'aperto

Una volta stabilita la colpevolezza di Gesù questo venne inviato al governatore romano Ponzio Pilato perché egli aveva il solo diritto di eseguire condanne a morte. E siccome che c’era l’usanza di rilasciare per la Pasqua un prigioniero, allora fu condotto Barabba che con Gesù fu messo di fronte al popolo per scegliere chi dovesse essere liberato, e così fu scelto Barabba e Gesù andò alla crocifissione.

L'immagine può contenere: 2 persone, persone in piedi, folla e spazio all'aperto  L'immagine può contenere: 1 persona, sul palco

L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi e matrimonio   L'immagine può contenere: 3 persone, persone in piedi

Da piazza Cota i figuranti si immettono in via Casa Rosa, via Bagnulo e via dei Pini per arrivare sul corso Italia dove ci sono stati: le tre cadute e gli incontri con la Madre, con il Cireneo e la Veronica che gli asciuga il volto e le donne di Gerusalemme, per finire nel parcheggio di via Cavottole dove c’e stata la Crocifissione e poi la deposizione nel sepolcro.

L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi, matrimonio e notte   L'immagine può contenere: una o più persone, cavallo, notte e spazio all'aperto

L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi, folla, notte e spazio all'aperto   L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi, notte e spazio all'aperto

L'immagine può contenere: una o più persone, scarpe e spazio al chiuso   L'immagine può contenere: una o più persone e spazio al chiuso

L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi e spazio all'aperto   L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi, notte e spazio all'aperto

Un percorso che si svolge da trent’anni e va avanti nonostante tutte le traversie che si è dovuti passare. In quegli anni ottanta in cui in costiera c’era uno, o forse l’unico, Club Napoli, ai suoi soci che avevano sede, ancora esistente, nel laboratorio fotografico ‘Interfoto’ di Antonio Irolla a Piano di Sorrento, oggi del figlio Luigi, venne l’idea di proporre e mettere in atto una rappresentazione storica della Passione e Morte di Nostro Signore Gesù Cristo. Così partì da Antonio Irolla, Pippo Marotta, Mario Russo, Raffaele e Marilina Iacono, Franco Porzio e Fabio Paturzo, questa idea di portare sulle strade della cittadina costiera questa rappresentazione che contenesse tutti i simboli ed i personaggi dell’epoca (Soldati ed Ufficiali Romani, Ponzio Pilato, Pie Donne, Sacerdoti, Guardie del Tempio e Gruppo di e con Erode, tutti nei vestiti dell’epoca). Nonostante i mezzi che avevano a disposizione si misero in cammino nell’attuarla e vanno avanti dopo l’amara scissione degli anni novanta ed ora guardano al futuro, cercando di coagularsi maggiormente.

Le foto a corredo dell’articolo sono di Giuseppe Spasiano

 

GISPA

 

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Pini Villa Fondi. ..in due si salvano dalla motosega

Rassegna Stampa AGORÀ Ricorderete il provvedimento d’urgenza con cui il Sindaco Vincenzo Iaccarino ordinò all’Ingegnere Graziano Maresca il taglio di ben…

16 Giu 2017 Campania Piano di Sorrento Redazione

Meta

Meta, morto in mare ed auto in fiamme

Un uomo è colto da malore mentre nella notte va in fuoco una 500    Meta – In poche ore due avvenimenti…

21 Giu 2017 Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Abbiamo il depuratore ma ancora c'è tanto da fare per…

di Raffaele Attardi La Grande Onda Tutte le carenze denunciate dalla nota inviata dal Comune di Vico alla regione Campania hanno…

15 Giu 2017 Vico Equense Redazione

Capri

Veronica Maya, balli e canti con Guido Lembo

Parentesi vacanziera prima del ritorno in Rai   Veronica Maya, balli e canti alla taverna Anema e Core di Capri. Prima di…

16 Giu 2017 Capri Uncategorized Giuseppe Spasiano

Capri: bagnate le scale della Piazzetta

La cittadina isolana imita Firenze per non far sedere i turisti per bivaccare   Capri – Ed anche la cittadina isolana imita…

14 Giu 2017 Capri Giuseppe Spasiano

Positano

Il Galeone di Amalfi cede in curva

Sull’Arno i costieri non tengono il ritmo dei genovesi    Redazione – Non ce l’ha fatta il Galeone amalfitano sull’Arno che cede…

18 Giu 2017 Positano / Costiera Amalfitana Giuseppe Spasiano

17 e 18 giugno Regata Repubbliche Marinare a Pisa

Ecco il programma completo   Pubblicato il programma completo della Regata delle Antiche Repubbliche Marinare che si volgerà a Pisa il 17…

16 Giu 2017 Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook