Chiesto rinvio a giudizio per due medici ed una radiologa

Per la morte di una donna 77enne dopo che fu operata alla milza


TRIBUNALE TORRE ANNUNZIATA. 2
Sorrento – La Procura di Torre Annunziata ha chiesto il rinvio a giudizio per due chirurghi ed una  radiologa del nosocomio sorrentino per la morte di una donna dopo che fu operata alla milza.

Infatti sia i due chirurghi che la radiologa rischiano il processo per i fatti che accaddero nel settembre di due anni fa, quando la donna 77enne venne ricoverata prima nell’ospedale di Vico Equense e poi in quello di Sorrento per un ematoma alla gamba sinistra. Fu sotto posta agli esami diagnostici del caso dai quali sembrò scaturire che ella aveva un perdita di sangue alla milza, poi la perdita di sangue non finiva dalla gamba, per cui fu sottoposta ad un’operazione. Durante essa si ci accorge che la milza è intatta, però siccome che la paziente era affetta da pregressi problemi di salute, la si ricovera in sala di Rianimazione ma purtroppo dopo tre giorni dal ricovero le sue condizioni si aggravano e sopraggiunge la morte.  Questo fa scattare subito nei familiari la denuncia e che da il via all’inchiesta. I carabinieri di Sorrento, coordinati dal capitano Marco La Rovere, acquisiscono la cartella clinica e successivamente notificano un avviso di garanzia ai quattro medici coinvolti. L’esame autoptico, dopo che fu effettuato,  rivela che c’è stato un errore diagnostico e che i medici del nosocomio sorrentino hanno una responsabilità negli eventi che portarono alla morte, per cui hanno agito senza diligenza, prudenza e perizia. In definitiva da qui la richiesta di rinvio a giudizio, ma solo per tre dei quattro indagati, mentre per l’altro medico, il radiologo, la Procura di Torre Annunziata non riscontrato degli elementi sufficienti per sostenere l’accusa in giudizio.
Ora si aspetta che nel mese di febbraio si tenga l’udienza preliminare.

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

I primi 40 anni di Donato Cellini

Una serata all’insegna di qualche sorpresa    Piano di Sorrento – Eppure ci è arrivato agli anta e sono i primi 40…

20 Giu 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Il Comune invita a Meta la turista inglese stuprata

Il sindaco Giuseppe Tito dice a chiare lettere di testimoniare solidarietà alla vittima difendendo l’onore del paese    Meta - Il Comune…

22 Mag 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Meta Primo Piano Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

In manette due ladri di sigarette

Il duo segue l’auto del tabaccaio e nei pressi della tabaccheria gli rubano un pacco contenente 48 stecche di sigarette   Vico…

19 Giu 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

E' scomparsa Lucia del ristorante Aurora

Capri piange un'icona della tradizione gastronomica e della vocazione turistica isolana Non c'è vip, personaggio dello star system, della finanza e…

18 Giu 2018 Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Pakistano di 56 anni portava la cocaina a Capri

Arrestato dalla Polizia poco dopo essere sbarcato sul porto di Marina Grande Nell'ambito dei controlli per la prevenzione e la repressione…

16 Giu 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Amalfi abbraccia i suoi campioni

25 giugno festa in piazza per i vincitori della Regata delle Antiche Repubbliche Marinare A tre settimane dallo spettacolare successo del…

21 Giu 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

De Laurentiis torna nella "sua" Costiera

Domenica di relax per il presidente del Napoli   Da alcuni giorni sono iniziati i Mondiali e la Russia è diventata terra…

18 Giu 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook