Chi è il più felice del reame? Alberto di Pinto al Chiostro di San Francesco a settembre

Rimandata a settembre la presentazione di “Chi è il più felice del reame?”, secondo romanzo dello scrittore Alberto Di Pinto (Terracina, 1981), pubblicato per le edizioni LÄ Dieresi, Roma 2017, che doveva essere presentato domenica 15 luglio alle 20,30 nell’incantevole Chiostro di San Francesco a Sorrento da Carlo Alfaro, pediatra-adolescentologo e Maria Grazia Aiello, psicologa-psicoterapeuta. Stesso posto e stessa squadra per la presentazione a settembre, in data che vi comunicheremo appena possibile. Si parlerà di culto dell’immagine, ricerca della felicità, sensi di colpa che avvelenano la vita, soggettività dell’interpretazione della realtà, dismorfofobia, disturbi del comportamento e tanti altri spunti offerti dalle molteplici tematiche emergenti dal romanzo, e dalla mostra d’arte associata. Il romanzo è un felice viaggio letterario in scenari magicamente dipinti, Bilbao, Sperlonga, Parigi, e al contempo un’indagine profonda tra sentimenti, emozioni, vissuti, storie, passioni. Scritto in maniera brillante, piacevole e scorrevole, con soluzioni stilistiche originali e intuizioni nello sviluppo della trama a volte geniali, il libro è la storia d’amore, intensa e disperata, di due anime perse, rese dannate dalle loro fragilità psichiche, due artisti, una fotografa d’arte e uno scrittore di bestseller, tormentati dai loro demoni interiori, per Aida il vedere il proprio corpo dismorfico, per Lorenzo il senso di colpa per aver causato la morte dell’amico fraterno in adolescenza. Il romanzo sembra identificare nell’Amore l’unica cura per i demoni della mente, ma non basta, laddove il destino, con le sue paradossali coincidenze, può far precipitare tutto in un istante. Tema centrale della narrazione, la ricerca della felicità, che risulta impossibile se non si raggiunge la piena accettazione di se stessi. Il continuo mutare della prospettiva di racconto, da un protagonista all’altro alla terza persona onnisciente, rende la lettura interessante e coinvolgente, consentendo la partecipazione al vissuto emotivo dei personaggi nei confronti degli accadimenti, che è diversa dall’uno all’altro in base al proprio bagaglio di esperienza. Elemento simbolico portante del romanzo, lo specchio, metafora del confronto con l’interiorità. Il libro risulta decisamente originale, incuriosisce, appassiona, sorprende, diverte e fa anche riflettere, soprattutto non è mai scontato, la narrazione è avvincente e non stanca, il finale inaspettato lascia a bocca aperta. L’arte sarà protagonista della serata anche attraverso l’esposizione delle opere di Enrica Pagliaroli (Fondi, 1987): la giovane artista ha selezionato alcune delle opere (fotografie e dipinti) che hanno ispirato il romanzo stesso e che evocano in maniera intensa disagi emotivi, sofferenza psichica, malessere interiore, rapporto conflittuale con il corpo, difficoltà di auto-accettazione. Alberto Di Pinto, laureato in Economia, è attualmente responsabile delle risorse umane in una nota azienda agroalimentare terracinese. Quattro anni fa il suo esordio letterario con il romanzo “Il Pesciolino che faceva la verticale” (sempre per LÄ Dieresi, Roma), un grande successo. Non perdetevi questo appuntamento che sarà anche l’occasione di confronto su argomenti che toccano tutti noi, l’essenza della nostra vita. PS La prima domanda che farò ai due ospiti, anche loro uno scrittore e un’artista come i protagonisti del romanzo sarà: “Quanto di Alberto ed Enrica ci sono nei personaggi di Lorenzo ed Aida?”. (Carlo Alfaro)

Media partner Mda set Lina e Michele De Angelis comunicartions

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Importante sentenza per il Comune Piano di Sorrento sulle multe…

Emessa dal Tribunale di Torre Annunziata è quella di ridurre il numero delle querelle giudiziarie che costringono i comuni della…

13 Set 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

A Meta un romanzo a quattro mani: “Vorrei che fosse…

Al Lido Marinella Miriam Candurro, nota e talentuosa attrice e Massimo Cacciapuoti scrittore  Redazione - Si terrà lunedì 3 settembre 2018…

31 Ago 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Meta Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

“Show Cooking - Chef e Pasticcieri in Piazza” ricette preparate…

Nella frazione vicana di Arola di scena i maghi dei fornelli e maestri nell’arte dolciaria   Arola frazione…

28 Ago 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Capri vieta le slot machine: via gli apparecchi dagli esercizi…

Il regolamento approvato dal Consiglio Comunale su proposta dell'Amministrazione, l'opposizione contesta l'iter Via le slot machine e i videopoker dal territorio…

12 Set 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

L'omaggio del Premio Faraglioni all'indimenticabile Fabrizio Frizzi

"Sei e resterai per sempre il nostro quarto faraglione". Il commovente video-ricordo   L'organizzazione del Premio Faraglioni ha diffuso attraverso i social…

11 Set 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

Nella Valle delle ferriere col club alpino

CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI CASTELLAMMARE DI STABIA *fondata nel 1935 - ricostituita nel 2009* DOMENICA 23 SETTEMBRE 2018 La Valle delle Ferriere da…

18 Set 2018 Campania Positano / Costiera Amalfitana Antonio Volpe

Una Ztl territoriale: la proposta del sindaco Daniele Milano

Per la riduzione del traffico in Costiera Amalfitana  In una nota inviata a Prefettura di Salerno, Regione Campania, Provincia di Salerno,…

12 Set 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook