C’era una volta il Flor festival di Franco Gargiulo, in onore del dottor Aldo Palagiano

Grande successo a Sant’Agnello per l’evento in onore del glorioso “Flor Festival”, nel quarantennale dalla prima edizione, svoltasi nel 1977, organizzato presso il Resort delle Esperidi in omaggio al dottor Aldo Palagiano, che ne fu l’ideatore. E non poteva esserci location diversa per questo evento da quella che ha ospitato tutte le indimenticabili edizioni del festival dei fiori. La kermesse rievocativa è stata come una festa, corale e partecipata, dove la nostalgia ha lasciato spazio alla gioia di ritrovarsi insieme, giovani ed ex-giovani, per ricordare, rivivere, commentare e discutere, ma anche progettare e ridisegnare scenari e soluzioni. La manifestazione ha avuto luogo in un piacevolissimo pomeriggio domenicale di piena primavera, il 30 aprile, che già la mattina aveva visto Sant’Agnello protagonista di un meraviglioso evento riguardante la natura, l’inaugurazione del parco costruito da WWF Terre del Tirreno e Comune di Sant’Agnello e dedicato alla memoria di Patrizia Veniero, “Un’Oasi in città”, quattromila metri sul tetto del mega-parcheggio cittadino, con 5800 piante, tra cui 70 specie arboree diverse, e specifiche aree tematiche.

Tema clou dell’evento pomeridiano, la presentazione del libro “C’era una volta il Flor Festival “di Franco Gargiulo, nella prestigiosa veste grafica di Nicola Longobardi edizioni.  Ricco di una bellissima documentazione fotografica delle sue quattro edizioni, e curatissimo nei dettagli e nella cronologia, il volume offre un excursus dei momenti salienti di quello che fu un “fiore all’occhiello” per la cittadina peninsulare, a partire dalla genesi della sua ideazione, e si conclude con alcune interviste ai protagonisti di allora, e le loro riflessioni sui motivi della sua mancata trasformazione in manifestazione permanente. Sul tavolo della presentazione, moderata dal giornalista Antonino Pane, oltre all’autore, il sindaco, dottor Piergiorgio Sagristani, il cui  fratello, l’indimenticabile Carlo Sagristani, fu un grande animatore della famosa manifestazione, il sindaco di quegli anni, ingegnere Bruno Di Maio, e l’avvocato Nino Cuomo, presidente dell’Associazione “Studi Storici Sorrentini”, mentre le conclusioni sono spettate al dottor Francesco Palagiano, presidente del Rotary Club Sorrento e fiero figlio del “padre putativo” del Flor Festival, il dottor Aldo.

Con le sue quattro edizioni, tenutesi dal 1977 al 1984, il Flor Festival ha fatto conoscere la cittadina di Sant’Agnello in tutto il mondo, come “vetrina” ufficiale della floricoltura campana e di tutto il Sud Italia, con il coinvolgimento di migliaia di esperti, espositori, compratori e visitatori. Nonostante l’incredibile successo, o forse proprio per la difficoltà di gestirlo, la manifestazione non trovò all’epoca sufficiente sostegno ed appoggio per continuare dopo la quarta edizione.

Franco Gargiulo, maresciallo capo dei vigili di Sant’Agnello, personaggio molto amato in Penisola per le sue qualità di schiettezza e semplicità, è un grande cantore e cultore della “Terra delle sirene”. Con indomita passione e minuziosaricerca ha sempre cercato e raccolto tradizioni, miti, storie, racconti, immagini, documenti della Penisola sorrentina, riversandoli nella sua copiosa produzione letteraria, che conta più di 30 pubblicazioni tra opere storiche, poesie, racconti, saggi, romanzi. Bella e sentita la sua scrittura, caratterizzata da uno stile semplice, genuino, immediato, sia nei saggi che nelle poesie che nei romanzi storici ambientati in Penisola. Una caratteristica dell’autore è associare uno stile leggero e scorrevole ad una pignola documentazione storica, forte della frase che gli rivolse un giorno Michele Prisco “non importano i traguardi e i risultati, ma la luce che ti porti dentro durante il percorso”.

Sant’Agnello, come tutta la Penisola sorrentina, in primavera diventa un prezioso scrigno, ricco di profumi e piante in fiore, carico di suggestioni che invitano a riscoprire il piacere del contatto con la natura, del godimento del paesaggio, della riscoperta delle radici della nostra indole più profonda. Festeggiare la primavera significa dare spazio alla parte più genuina, vera ed autentica che alberga nei nostri cuori. Flor Festival o meno, è bello trovare la voglia di festeggiare nei nostri cuori la nascita di un nuovo fiore.

Carlo Alfaro

Foto Nino Casola

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Inchiesta Tribunale Santa Sede indagato carottese

Rassegna Stampa Vicotime Piano di Sorrento agli onori della cronaca nazionale. Purtroppo, questa volta, non per meriti turistici o per le bellezze…

21 Lug 2017 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Piano di Sorrento Redazione

Meta

Meta ed Alimuri pulizia dei fondali con i volontari

Rassegna stampa Corso Italia news Il mare, bene prezioso spesso dato per scontato e sempre troppo poco curato sarà il grande…

21 Lug 2017 Campania Italia del Sud Meta Redazione

Vico Equense

Ecco come assistere allo show in prima fila al Social…

La Mostra Internazionale del Cinema Sociale si terrà a Vico Equense dal 23 al 30 luglio   Vico Equense - Quest’anno il…

21 Lug 2017 Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

Caso Capilupi, sospesi dal servizio i medici

Erano stati arrestati nel corso dell'operazione di martedì scorso   Capri - Per i medici dell'ospedale Capilupi di Capri arrestati martedì scorso,…

21 Lug 2017 Capri Uncategorized Giuseppe Spasiano

Naufragio tragico al largo di Capri, il racconto dei sopravvissuti.Disperso…

Fonte La Repubblica 15/07/2017 – Due sopravvissuti per miracolo, mentre il terzo uomo non ce l’ha fatta. Il mare fino ad…

15 Lug 2017 Campania Capri Redazione

Positano

Teatri di Carta in scena con il dramma di Medea

A Villa Guariglia prima serata dedicata al teatro del cartellone "Vietri in Scena"    Vietri sul Mare - Martedì 18 luglio alle…

17 Lug 2017 Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

La costiera amalfitana in fiamme

IN DIRETTA dal nostro inviato dalla costiera amalfitana C'è vento molto forte, odore acre nell'aria anche a notevole distanza dalla costa. La…

16 Lug 2017 Positano / Costiera Amalfitana Redazione

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook