Angela Vinaccia, una vita per l’arte

Nell’ambito dell’offerta di Summertime 2017 della città di Piano di Sorrento (decima edizione) spicca, come evento artistico, la mostra di inquietante bellezza “Tra cielo, terra e mare….una vita per l’arte” della pittrice e scultrice carottese Angela Vinaccia, in esposizione a Villa Fondi dal 23 agosto al 3 settembre, ogni sera dalle 19 alle 23.

Scrive Luigi Iaccarino, ex-sindaco e vivace intellettuale della città: “davanti alle opere dell’artista Angela Vinaccia ritrovo spesso i miei pensieri concretizzati in immagini…i suoi lavori ci restituiscono la bellezza delle nostre terre, la natura, il cielo, il mare, la storia …con la tonalità di nuove intuizioni e di sfumature geniali”. Donna dolcissima e timidamente gentile, Angela esprime la sua forza creativa con la potente energia delle sue mani operose. Nasce da autodidatta, iniziando giovanissima a dipingere acquarelli ed oli da donare a parenti e amici. La passione per la storia, la letteratura e la mitologia l’ha portata poi, in uno con l’affinarsi delle capacità tecniche, ad inserire nei suoi paesaggi naturalistici riferimenti classici ed archeologici di immane bellezza e raro impatto emotivo. Nell’arco della sua lunga carriera artistica, Angela Vinaccia ha attraversato vari stili e interessi, spaziando dalla pittura su tela, all’iconografia su legno e oro, alla scultura sul legno duro dell’olivo che trasforma in grifoni, pesci, rettili, teste umane, stemmi araldici, trofei floreali, maschere e icone religiose. E’ arrivata a concepire e realizzare progetti ambiziosi e complessi come la descrizione pittorica della Divina Commedia in ben 70 tele, nel 1993, o della Gerusalemme Liberata di Torquato Tasso, per il cui anniversario di 400 anni dalla morte, nel 1995, il Comune di Ferrara emise un annullo postale con un suo disegno. Dal 2007 Angela ha realizzato il racconto della storia della sua famiglia in forma di presepe di legno, allestito nel cortile di casa sua, a Mortora, via S. Andrea 20, in Piano di Sorrento: sagome di legno compensato ad altezza quasi naturale, circa 120 cm ognuna, dai volti con le sembianze dei propri familiari. Anno dopo anno il presepe di Angela Vinaccia si arricchisce di nuovi “pastori”, raffiguranti i componenti della sua famiglia: si riconoscono lei e suo marito, le sue due figlie con i generi e nipoti, sua sorella Annamaria, i suoi fratelli, i suoi genitori, i suoceri e, dal 2015, i suoi adorati nonni. La Vinaccia è famosa anche per le sue icone religiose realizzate alla maniera greco russa, su fondo d’oro.

Ed ora arriva la sorpresa di questa bellissima mostra a Villa Fondi, che comprende, tra gli altri, il dipinto della Madonna con Bambino che l’artista ha eseguito in maniera estemporanea davanti a tutti nel concerto “A Maria”, tenutosi a Villa Fondi lo scorso 15 agosto alle 4 del mattino. Della mostra scrive la grande Cecilia Coppola: “Quello che colpisce è la creatività dell’artista che, nell’esplorare il mondo dei colori della tavolozza attraverso il vetro terso della sua anima, ne immortala immagini accompagnate quasi sempre da gabbiani dalle ali aperte alla libertà del volo, quella libertà da lei avvertita nelle emozioni del suo cuore. Mentre mi spiega il significato di alcune tele la sua voce netta e sicura e il suo sguardo luminoso mi catturano e le sue frasi mi rivelano il percorso delle figure ispirate alla nostra terra terra fertile e custode di miti e leggende. Terra mare e cielo sono stati rappresentati nel depliant della Mostra in una donna dai capelli scuri e dai tratti mediterranei che sul capo regge un canestro dove grappoli di uva si poggiano abbondanti, mentre intorno i gabbiani aprono le loro candide ali nel tessuto impalpabile di un cielo sereno e nella protezione di una pacifica brezza che sale dal mare e di cui avverti la carezza. In alcune tele si contemplano la magia delle sirene, il loro mondo ricco di passione, l’eroe Ulisse legato all’albero della nave per non farsi inghiottire dal loro canto ammaliatore ma nello stesso tempo capace di far morire l’arcobaleno della vita. Il viaggio nel mondo di Angela continua tra colori mescolati in un equilibrato dosaggio cromatico nelle tele che fanno cantare il cuore. Singolare la figura di un bimbo in braccio alla madre che la pittrice con tenerezza definisce ‘dimostrazione della creatività dell’arte che il mio cuore cerca, la mia mano cerca e che io amo’. Ma l’arte di Angela si sviluppa anche nella scultura dove scolpisce soggetti particolarmente vigorosi come la crocifissione di Gesù ricavata da un vecchio tronco di ulivo, come spiega l’autrice: ‘nello scandire dei giorni rivelava il suo appassire e mio nonno lo aveva dovuto dissotterrare perché ormai privo di linfa vitale, io l’ho recuperato intagliando nelle cicatrici della corteccia il momento tragico della morte di Cristo’. Un’opera talmente drammatica che mi è sembrato udire il pianto dell’albero che partecipava alla tragica morte di Dio che accettò la sofferenza per salvare il destino di condanna dell’umanità. Una mostra da visitare, ma con rispettosa attenzione in omaggio all’artista che vuole trasmettere un messaggio di vita, soprattutto da quel tronco ormai rinsecchito e scavato dall’inesorabilità del tempo, ma vibrante di insegnamenti che, con originale capacità interpretativa, diventano il richiamo della croce che il volto di Maria , madre dolente, intagliato ai suoi piedi, evidenzia”.

Carlo Alfaro

Tagged under

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piano di Sorrento

Piano festeggia la prima Bandiera Blu

Il 21 giugno l’amministrazione comunale vuole condividere con i cittadini l’evento   Piano di Sorrento – La cittadina costiera il 21 giugno…

15 Giu 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Piano di Sorrento Uncategorized Giuseppe Spasiano

Meta

Il Comune invita a Meta la turista inglese stuprata

Il sindaco Giuseppe Tito dice a chiare lettere di testimoniare solidarietà alla vittima difendendo l’onore del paese    Meta - Il Comune…

22 Mag 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Meta Primo Piano Uncategorized Giuseppe Spasiano

Vico Equense

Marina d’Equa, Sant’Antonio da Padova via mare

Festeggiamenti in onore della statua custodita nella cappella del borgo marinaro   Vico Equense – In occasione della festa Sant’Antonio da Padova…

11 Giu 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Vico Equense Giuseppe Spasiano

Capri

E' scomparsa Lucia del ristorante Aurora

Capri piange un'icona della tradizione gastronomica e della vocazione turistica isolana Non c'è vip, personaggio dello star system, della finanza e…

18 Giu 2018 Capri Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Pakistano di 56 anni portava la cocaina a Capri

Arrestato dalla Polizia poco dopo essere sbarcato sul porto di Marina Grande Nell'ambito dei controlli per la prevenzione e la repressione…

16 Giu 2018 Campania Capri Cronache d'Italia Italia del Sud Uncategorized Giuseppe Spasiano

Positano

De Laurentiis torna nella "sua" Costiera

Domenica di relax per il presidente del Napoli   Da alcuni giorni sono iniziati i Mondiali e la Russia è diventata terra…

18 Giu 2018 Campania Cronache d'Italia Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Costa d’Amalfi, trasporti: nasce il biglietto unico “Terra & Mare”

Sinergia fra Travelmar e Sita per favorire l'integrazione della viabilità in costiera Da oggi si potrà visitare la Costiera amalfitana con…

14 Giu 2018 Campania Cronache d'Italia Europa Italia del Sud Positano / Costiera Amalfitana Uncategorized Giuseppe Spasiano

Inline

Seguici su Facebook

Inline

Seguici su Facebook